Navigation path

Left navigation

Additional tools

Agenda digitale: nuovi massimali faranno risparmiare oltre 200 euro all'anno alle famiglie e oltre 1 000 euro a chi viaggia per lavoro

European Commission - MEMO/12/316   10/05/2012

Other available languages: EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO

MEMO/12/316

Bruxelles, 10 maggio 2012

Agenda digitale: nuovi massimali faranno risparmiare oltre 200 euro all'anno alle famiglie e oltre 1 000 euro a chi viaggia per lavoro

A partire dal 1° luglio 2012 il regolamento dell'Unione europea sul roaming sarà ampliato per includere limiti tariffari per lo scaricamento di dati, consentendo risparmi significativi per chi fa uso di mappe, e-mail e reti sociali in viaggio. In media, per una persona che viaggia regolarmente per lavoro nell'UE ne deriverà un risparmio di oltre 1 000 euro all'anno. Una famiglia in vacanza annuale in un altro paese dell'UE dovrebbe risparmiare almeno 200 euro. (I risultati dettagliati di questi studi sul roaming si trovano nell'allegato II).

Complessivamente, il perfezionamento del regolamento sul roaming — considerando le chiamate, gli SMS e il trasferimento dati — rappresenterà per i consumatori un risparmio del 75% su una serie di servizi di roaming rispetto ai prezzi del 2007. Quest'anno gli europei spenderanno circa cinque miliardi di euro per servizi di roaming, risparmiando circa quindici miliardi rispetto al costo degli stessi servizi ai prezzi del 2007.

La vicepresidente della Commissione Neelie Kroes ha dichiarato: "Istituendo limiti tariffari per il trasferimento di dati abbiamo creato un mercato del roaming per la generazione smartphone. Inoltre, abbiamo messo fine alle tariffe esorbitanti tristemente note a chi ha fatto uso del cellulare all'estero. Rilievo con soddisfazione che anno dopo anno l'Unione europea s'impegna a proteggere il portafoglio dei cittadini.".

"A partire dal 2014 introdurremo anche una soluzione permanente e migliore di qualsiasi limite tariffario alla questione del roaming: porteremo a questo mercato la piena concorrenza facilitando la scelta di un fornitore di roaming separato. Una volta trovata un'offerta migliore rispetto al proprio contratto standard, la si potrà contrattare in poche mosse, analogamente a quanto avviene per la scelta di una rete wi-fi.".
Negli ultimi anni i consumatori hanno beneficiato dell'azione dell'UE volta a creare una forte rete di sicurezza fatta di limiti tariffari e di garanzie contro le "brutte sorprese in bolletta", oltre ad incentivare una maggiore concorrenza che porta il mercato a ridurre ulteriormente le tariffe. Le ultime proposte della Commissione, inoltre, sono passate dalla fase propositiva a quella di adozione in un tempo record di meno di un anno (cfr.
IP/11/835).

A partire dall'estate 2012 diventa molto più economico scaricare dati

Sin dal 2007 l'UE impone limiti tariffari per le chiamate e i messaggi di testo. Ora lo stesso sistema viene esteso anche ai dati. I nuovi limiti tariffari, che entreranno in vigore il 1° luglio 2012, sono:

  • 29 centesimi al minuto, IVA esclusa, per effettuare una chiamata,

  • 8 centesimi al minuto, IVA esclusa, per ricevere una chiamata,

  • 9 centesimi, IVA esclusa, per inviare un messaggio di testo,

  • 70 centesimi al megabyte (MB), IVA esclusa, per scaricare dati o consultare internet all'estero (addebitati per kilobyte utilizzato).

A luglio 2009 scaricare dati costava più di 4 euro al megabyte presso molti operatori, ma con le nuove regole questi prezzi diminuiranno di circa sei volte. Entro il 2014 ulteriori tagli dei prezzi porteranno il costo massimo dello scaricamento di dati ad appena 20 centesimi al megabyte, IVA esclusa, con un risparmio del 90% rispetto a molte tariffe praticate attualmente.

Gli operatori rimarranno liberi di offrire tariffe più basse. I limiti tariffari sono dei massimali di salvaguardia, ma la concorrenza dovrebbe stimolare ulteriori riduzioni.

Bollette esorbitanti: migliori informazioni per chi viaggia nei paesi terzi

Per evitare le brutte sorprese in bolletta, dal 1° luglio 2012 le persone che viaggeranno al di fuori dell'Unione europea riceveranno un avvertimento tramite SMS, e-mail o finestra "pop-up", quando la loro spesa si avvicinerà ai 50 euro o al loro limite preventivato di trasferimento dati.

Gli utenti dovranno quindi confermare che accettano di superare tale limite per poter continuare ad usare il roaming di dati.

Ciò rappresenta un'estensione del sistema di avvertimento attualmente in funzione all'interno dell'UE.

Dal 2014 grazie alla concorrenza il roaming diventerà più economico

Dal 1° luglio 2014 i clienti potranno optare per un fornitore distinto di roaming — mediante contratto o scegliendo un fornitore alla destinazione nello stesso modo in cui selezionerebbero una rete wi-fi. E mantenendo lo stesso numero.

Gli operatori di reti mobili dei paesi visitati saranno incentivati a offrire tali servizi a tariffe vicine ai prezzi nazionali, sulla base dei loro costi ridotti di rete nazionali. Dato che l'uso della trasmissione di dati mobili è in continuo aumento e visto che gli utenti vogliono usare i loro dispositivi ovunque e in qualsiasi momento, è probabile che molti viaggiatori troveranno molto interessante questa opzione di tipo wi-fi. Queste tendenze si rafforzeranno vicendevolmente portando a prezzi più bassi e ad una migliore copertura di rete.

I limiti tariffari rimarranno in vigore fino al 30 giugno 2017 come salvaguardia supplementare per i consumatori.

Il contesto strategico più ampio

Il regolamento sul roaming è un tassello di un mosaico tecnologico molto più grande. Si tratta in particolare di porre fine ad inutili ostacoli alla crescita economica e di collocare l'Europa all'avanguardia della rivoluzione informatica. Molte persone farebbero un uso maggiore degli smartphone all'estero per una gamma più vasta di servizi — quali sanità, acquisti, transazioni bancarie, geolocalizzazione e contatti sociali — se il trasferimento dei dati fosse più economico.

Avere accesso in ogni momento ad internet a basso costo è importante ma non basta. Perciò la Commissione europea sta intraprendendo azioni concrete in diversi settori:

  • protezione dei dati,

  • "cloud computing",

  • identificazione elettronica,

  • portabilità del numero,

  • il diritto a contratti di telefonia mobile di 12 mesi e

  • la diminuzione delle tariffe di terminazione mobile.

Tutte queste azioni mirano a creare un mercato unico completo del digitale, con regole coerenti, per consentire agli europei di accedere a contenuti di qualità su tutti i loro dispositivi ovunque si trovino.

Per ulteriori informazioni

Cfr. MEMO/12/227

Sito web della Commissione europea sui servizi di roaming

Segui Neelie Kroes su Twitter

Allegato I

Prezzi al dettaglio: massimali attuali e nuovi massimali (IVA esclusa)

Attuali

1 luglio 2012

1 luglio 2013

1 luglio 2014

Dati (per MB)

Nessuno

70 cent

45 cent

20 cent

Chiamate effettuate (al minuto)

35 cent

29 cent

24 cent

19 cent

Chiamate ricevute (al minuto)

11 cent

8 cent

7 cent

5 cent

SMS (per messaggio)

11 cent

9 cent

8 cent

6 cent

Prezzi all'ingrosso: massimali attuali e nuovi massimali, IVA esclusa (per le tariffe applicate tra operatori)

Attuali

1 luglio 2012

1 luglio 2013

1 luglio 2014

Dati (per MB)

50 cent

25 cent

15 cent

5 cent

Chiamate (al minuto)

18 cent

14 cent

10 cent

5 cent

SMS (per messaggio)

4 cent

3 cent

2 cent

2 cent

I massimali proposti delle tariffe al dettaglio costituiscono solo una rete di sicurezza per i consumatori, poiché la Commissione prevede che i provvedimenti strutturali proposti per favorire la concorrenza porteranno a nuove offerte tariffarie paneuropee e prezzi inferiori, ben al di sotto dei massimali stessi.

Allegato II

Risparmi in trasferimento di dati

Esempio 1

Una famiglia belga di quattro persone va in vacanza in Francia o in Italia per una settimana e usa uno smartphone.

Estate 2009

Estate 2012

Risparmio

1MB

Prezzo medio +/- € 5 IVA compresa

70 cent (+ IVA 21%)

Consulta una mappa 5 volte (1 MB per mappa)

€ 25

€ 4,2

€ 20,80

Accede a profili di media sociali ogni giorno per mezz'ora (+/- 5 MB al giorno, totale 35 MB)

€ 175

€ 29,65

€ 145,35

Carica una foto al giorno (+/- 2MB per foto)

€ 70

€ 11,86

€ 58,14

Invia una e-mail al giorno (+/- 20 KB per e-mail, totale 0,14 MB)

€ 0,70

€ 0,12

€ 0,58

Totale

€ 270,70

€ 45,83

€ 224,87

Esempio 2

Una donna d'affari britannica si reca in Francia o in Germania dieci volte nell'arco di un anno per soggiorni di tre giorni e usa il suo smartphone così:

Estate 2009

Estate 2012

Risparmio

1MB

Prezzo medio +/- € 6 IVA compresa

70 cent (+ IVA 20%)

Consulta una mappa per 3 volte durante ogni soggiorno (1 MB per mappa)

€ 180

€ 25,20

€ 154,80

Accede a profili di media sociali ogni giorno per mezz'ora (+/- 5 MB)

€ 900

€ 126

€ 774

Invia 10 e-mail al giorno (+/- 100 KB per e-mail / 1MB al giorno)

€ 180

€ 25,20

€ 154,80

Totale

€ 1 260

€ 176,40

€ 1 083,60


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website