Navigation path

Left navigation

Additional tools

Giornate TEN-T di Napoli, 21-22 ottobre 2009

European Commission - MEMO/09/470   21/10/2009

Other available languages: EN

MEMO/ 09/470

Napoli , 21 ottobre 2009

Giornate TEN-T di Napoli, 21-22 ottobre 2009

Cosa è la TEN-T?

Un’infrastruttura di trasporto efficiente è essenziale per la competitività e il benessere dell’Unione e uropea. Attualmente i 27 Stati membri dispongono di 5 milioni di chilometri di strade asfaltate, oltre 215 000 chilometri di linee ferroviarie e 41 000 chilometri di vie navigabili interne.

Per mantenere l’ Europa in movimento, l’Unione europea ha creato la rete transeuropea di trasporto (TEN-T) che deve consentire alle persone e alle merci di circolare rapidamente e con facilità fra gli Stati membri e garantire buoni collegamenti internazionali. La rete dà un contributo fondamentale alla costruzione dei collegamenti mancanti o all’eliminazione delle strozzature nella nostra struttura di trasporto perché crea una rete unica, multimodale, che integra in modo efficiente le reti di trasporto terrestre, marittimo e aereo di tutta la UE.

Chi è responsabile delle TEN-T?

La Direzione generale per l’energia e i trasporti (DG TREN) della Commissione europea definisce le linee politiche, che l'Agenzia esecutiva per la rete transeuropea di trasporto (TEN-T EA) è responsabile di mettere in pratica. L’Agenzia è stata istituita nel 2006 per attuare e gestire il programma TEN-T per conto della Commissione europea fino al 31 dicembre 2015.

Per ulteriori informazioni sulle TEN-T, visitare il sito

http://ec.europa.eu/transport/infrastructure/index_en.htm .

Per ulteriori informazioni sull’A genzia, visitare il sito

http://tentea.ec.europa.eu/en/home.htm

Cosa accadrà alle giornate TEN-T di Napoli?

La conferenza annuale del programma TEN-T – le Giornate TEN-T – si svolgerà a Napoli, Italia, il 21 e 22 ottobre. Il tema di quest’anno è "Il futuro delle Reti transeuropee di trasporto: Costruire ponti fra l’Europa e i suoi vicini - il Mediterraneo e l’Africa – sulle reti transeuropee".

Gli obiettivi principali della conferenza sono :

  • Fare il punto sull’attuazione dei 30 progetti prioritari e cominciare a delineare le priorità comuni fino al 2020

  • A nnunciare i finanziamenti TEN-T per progetti di infrastrutture a livello UE per un importo di centinaia di milioni di euro

  • Esaminare come migliorare i collegamenti con le regioni confinanti, in particolare l’ Africa

Che progressi ha registrato nel 2008 l’attuazione dei progetti TEN-T?

La relazione di avanzamento 2009 fa il punto sui progressi registrati fino ad ora nell’attuazione dei 30 progetti prioritari. È stato realizzato il 39% degli investimenti necessari. Sono stati investiti 161 miliardi di euro nei progetti prioritati, 4 dei quali sono stati terminati e 2 sono in fase di completamento. Progressi si sono registrati anche riguardo ad altri progetti, in particolare nel periodo 2007-2009. Lo scorso anno, nonostante la crisi economica, sono stati investiti oltre 14 miliardi di euro. Tuttavia, secondo le stime attuali, il 35% degli investimenti necessari per completare la rete verrà effettuato dopo il 2013.

Che fare perché le TEN-T funzionino ancora meglio?

Il programma TEN-T è noto per la sua efficiente gestione. Inoltre, è sempre stato estremamente popolare, come dimostra il fatto che le richieste di finanziamento hanno costantemente superato i fondi disponibili. Per consolidare questo successo, la Commissione ha avviato un ampio processo di riesame la cui prima fase è stata la pubblicazione di un Libro verde relativo alle future sfide di carattere politico ed economico, ad esempio la lotta contro il cambiamento climatico. Alla consultazione hanno partecipato numerose autorità locali, regionali e nazionali, nonché imprese e cittadini. La conferenza di Napoli offrirà l’occasione per riflettere sul quadro politico delle TEN-T per il futuro. Il prossimo anno verrà pubblicata una comunicazione contenente orientamenti destinati a preparare il programma TEN-T alle sfide future.

Per ulteriori informazioni sul processo di riesame , visitare il sito

http://ec.europa.eu/transport/infrastructure/consultations/2009_04_30_ten_t_green_paper_en.htm

Qual è il contributo del finanziamento TEN-T ?

Elemento chiave del programma TEN-T è l’erogazione di finanziamenti. Tali finanziamenti posso essere destinati a studi per contribuire a superare le difficoltà che si incontrano nella fase iniziale dei progetti, oppure alla fase attuativa. Spesso sono i finanziamenti TEN-T che decidono se un progetto può essere realizzato o meno.

Si prevede che entro il 2020 il traffico fra gli Stati membri raddoppi; gli investimenti nella rete transeuropea di trasporto sono quindi più che mai necessari. Entro il 2020 per completare e modernizzare la rete serviranno circa 500 miliardi di euro, di cui 270 miliardi di euro per gli assi e i progetti prioritari.

Che cosa sta facendo la Commissione per migliorare i collegamenti con le regioni confinanti?

La Commissione è consapevole che la dimensione internazionale del settore dei trasporti acquisisce un peso crescente e che quindi dobbiamo garantire una maggiore integrazione con i paesi confinanti per sostenere gli interessi economici e ambientali a vantaggio reciproco. Spesso, infatti, la UE e i paesi vicini sono confrontati alle stesse sfide, come il cambiamento climatico e il miglioramento della sicurezza: quindi, è logico collaborare su questi temi.

Anche i paesi terzi possono trarre benefici da iniziative quali le autostrade del mare e EGNOS, un servizio gratuito volto a migliorare l’accuratezza dei segnali GPS.

La U E ha concluso anche accordi in materia di aviazione con numerosi paesi terzi come il Marocco e la Giordania. Il 2-3 aprile, in Namibia, si è tenuta una conferenza UE-Africa in materia di aviazione per discutere la messa a punto di un partenariato con l’Africa nel campo dell’aviazione civile. In giugno la Commissione ha pubblicato una comunicazione che esamina le possibilità di collaborazione fra i due continenti nel campo dei trasporti.

Alla conferenza di Napoli saranno presenti numerosi rappresentanti di paesi confinanti come la Russia, il Senegal e la Turchia, con cui si discuterà come migliorare insieme i collegamenti di trasporto.

Per il testo della comunicazione UE-Africa, visitare il sito https://www.ten-t-days-2009-naples.eu/26.0.html


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website