Navigation path

Left navigation

Additional tools

Other available languages: EN FR DE

MEMO/08/336

Bruxelles, 23 maggio 2008

Italia – Programma operativo multiregionale 2007-2013: Governance e assistenza tecnica

1. "Programma operativo multiregionale di governance e assistenza tecnica" – Programma cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) nell'ambito dell'obiettivo "Convergenza"

[ Tabelle disponibili in PDF o Word PROCESSED ]

2. Quadro generale

Il 17 agosto 2007 la Commissione europea ha approvato un programma operativo multiregionale di governance e assistenza tecnica per il periodo 2007-2013 per le regioni italiane Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. Il programma operativo è attuato nell'ambito dell'obiettivo "Convergenza" con un bilancio totale di circa 276 milioni di euro. Il finanziamento comunitario del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) ammonta a 138 milioni di euro e rappresenta lo 0,5% circa degli investimenti totali destinati all'Italia nel quadro della politica di coesione per il 2007-2013.

3. Obiettivo e scopo del programma

Il programma operativo intende aumentare l'efficacia delle politiche regionali migliorando le competenze tecniche e politiche degli organismi amministrativi ed esecutivi coinvolti. Il programma completa quindi i due programmi del Fondo sociale europeo (FSE) volti a rafforzare la capacità amministrativa, uno nell'ambito dell'obiettivo "Competitività regionale e occupazione" e l'altro nell'ambito dell'obiettivo "Convergenza". Entrambi i programmi sostengono il ravvicinamento dei programmi di politica regionale dell'UE e nazionali e mirano ad aumentare l'efficienza delle amministrazioni pubbliche responsabili della programmazione, dell'attuazione, del monitoraggio e della valutazione delle politiche regionali.

I principali beneficiari saranno le amministrazioni regionali, centrali e locali che fungono da autorità di gestione e da organismi di esecuzione per i programmi operativi regionali e nazionali. Inoltre, negli interventi nazionali di politica regionale saranno utilizzati i metodi di politica regionale dell'UE come mezzo per aumentarne l'efficacia e l'impatto. A tal fine, saranno organizzati anche scambi di buone prassi e gemellaggi tra le diverse amministrazioni.

4. Impatto previsto degli investimenti

L'impatto previsto sarà una maggiore percezione dell'efficacia dell'assistenza tecnica fornita dalle autorità di gestione, risultante da attività comprendenti 350 giorni di assistenza tecnica, azioni di gemellaggio, seminari e riunioni plenarie. Grazie a 10 studi metodologici e a documentazioni, a 240 prodotti informativi e pubblicitari, a banche di dati e a manifestazioni, i beneficiari e il pubblico potranno essere informati meglio sugli interventi dell'UE in materia di politica di coesione.

5. Priorità

Il programma operativo è strutturato in base a due priorità:

Priorità 1: Azioni a sostegno della programmazione unica (23% circa del finanziamento totale)

Questa priorità mira a rafforzare il coordinamento del quadro strategico nazionale di riferimento e del programma operativo stesso, garantendo l'informazione e la comunicazione pertinente sulle politiche di coesione e migliorando le informazioni statistiche fondamentali utilizzate per definire e valutare le politiche di sviluppo. Questi scopi saranno raggiunti tramite lo svolgimento di studi, l'acquisizione di competenze, il rafforzamento e il miglioramento del sistema nazionale di valutazione, le definizione e l'attuazione di un piano di comunicazione per il quadro strategico nazionale di riferimento e il programma, e il miglioramento della banca di dati statistici utilizzata per i processi di pianificazione, monitoraggio e valutazione.

Priorità 2: Azioni per rafforzare l'amministrazione pubblica (77% circa del finanziamento totale)

La seconda priorità concerne la modernizzazione e l'efficacia delle amministrazioni partecipanti all'attuazione dei programmi cofinanziati dall'UE. Le azioni in questo campo comprendono il miglioramento dei processi di pianificazione, l'incoraggiamento delle attività delle reti ambientali, azioni di gemellaggio e scambi di buone prassi, il rafforzamento degli enti responsabili degli interventi e l'aumento della trasparenza e della sicurezza dei processi di attuazione.

6. Autorità di gestione: Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) – Roma, Italia

Persona di contatto:

Dott. Silvio D'Amico

Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE)

Dipartimento per le Politiche di Sviluppo e Coesione (DPS)

Servizio per le politiche dei Fondi strutturali comunitari (SPFSC)
Ufficio I

Via Sicilia 162/C

I - 00187 Roma

Italia

Telefono: +39 6 4761 9747

Fax: +39 6 4208 6946

E-mail: silvio.damico@tesoro.it

Sito Internet: http://www.dps.mef.gov.it/fondistrutturali.asp

7. Titolo : "Programma operativo multiregionale di governance e assistenza tecnica"

Tipo di intervento: Programma operativo

CCI N.: 2007IT161PO003

N. della decisione: C/2007/3982

Data dell'approvazione finale: 17/8/2007

8. Ripartizione del finanziamento per priorità (in euro)

Priorità
Contributo UE
Contributo pubblico nazionale
Contributo pubblico totale
1. Azioni a sostegno della programmazione unica
31 761 943
31 761 943
63 523 886
2. Azioni di rafforzamento dell'amministrazione pubblica
106 333 462
106 333 462
212 666 924
TOTALE
138 095 405
138 095 405
276 190 810


Side Bar