Navigation path

Left navigation

Additional tools

Programma di sviluppo rurale della regione Molise

European Commission - MEMO/08/102   20/02/2008

Other available languages: EN

MEMO/08/102

Bruxelles, 20 febbraio 2008

Programma di sviluppo rurale della regione Molise

Profilo della regione

  • Superficie: 4 483 km². Il territorio è prevalentemente montuoso (55,3% della superficie regionale) e collinare (44,7%).
  • 321 950 abitanti; l’81% della popolazione risiede in zone rurali.
  • Il tasso di disoccupazione, del 10,1%, è superiore alla media nazionale (7,7%).
  • Circa 33 970 aziende agricole coltivano 214 940 ettari di superficie agricola utilizzata, con una superficie media di 6,4 ha di SAU (superficie agricola utilizzata) per azienda. Il 32,8% (145 300 ha) del territorio regionale è coperto da foreste.
  • La superficie coltivata può essere divisa approssimativamente in tre parti: 72% di seminativi, 18% di pascoli permanenti e 10% di colture permanenti.
  • In termini di dimensione economica aziendale: il 34,3% delle aziende sono al di sotto di 1 UDE (unità di dimensione europea), il 68,9% è inferiore a 4 UDE e appena lo 0,2% ha più di 100 UDE.
  • Il 76,9% del territorio regionale è considerato svantaggiato, con una netta prevalenza di zone montane.
  • Una delle principali produzioni agricole della regione è rappresentata dalle colture erbacee (43,7%), in prevalenza cereali (22,5%), seguiti da patate e ortaggi (9,8%), foraggi verdi (7,1%) e piante industriali (4%). Un altro settore importante è il settore zootecnico (38,6%) nel quale predomina l’avicoltura, che rappresenta oltre i 4/5 della produzione regionale di carne.

Strategia prescelta corrispondente al profilo

Nell’ambito delle priorità definite a livello comunitario e nazionale, la strategia del programma di sviluppo rurale del Molise è incentrata su tre obiettivi generali:

  • migliorare la competitività del settore agricolo e forestale;
  • sviluppare le zone rurali attraverso la gestione del territorio;
  • migliorare la qualità della vita nelle zone rurali e promuovere la diversificazione delle attività economiche.

Questi obiettivi generali verranno perseguiti secondo i quattro assi contemplati dal regolamento (CE) n. 1698/2005, che si articolano a loro volta in priorità vincolanti.

Bilancio e quota di partecipazione UE:

Asse
Spesa pubblica totale (in EUR)
Quota di partecipazione FEASR[1] (%)
Partecipazione FEASR (in EUR)
Asse 1
85 939 773
44
37 813 500
Asse 2
65 942 045
44
29 014 500
Asse 3
27 502 136
44
12 100 940
LEADER
9 744 000
44
4 287 360
Assistenza tecnica
5 849 318
44
2 573 700
Totale
194 977 272
44
85 790 000

Obiettivo generale del Programma di sviluppo rurale della regione

Rafforzare la competitività, promuovere un uso sostenibile delle risorse naturali e il potenziale di attrazione globale nelle zone rurali, intervenire sull’integrazione tra lo sviluppo del settore agricolo e forestale, l’ambiente, la bioenergia, l’agriturismo e i servizi.

Asse 1: allocazione di bilancio e obiettivi prioritari:

Spesa totale: 85,9 mio EUR – Tasso di cofinanziamento del FEASR: 44% Partecipazione FEASR: 37,8 mio EUR – Peso finanziario dell’asse: 44%

Priorità principali:

  • ammodernamento delle aziende agricole (30,5% della spesa totale dell’asse 1);
  • accrescimento del valore aggiunto dei prodotti agricoli (23%);
  • infrastruttura (15,6%);
  • prepensionamento (9,8%);
  • insediamento di giovani agricoltori (7%).

Asse 2: allocazione di bilancio e obiettivi prioritari:
Spesa totale: 65,9 mio EUR – Tasso di cofinanziamento del FEASR: 44%

Partecipazione FEASR: 29,01 mio EUR - Peso finanziario dell’asse: 34%.

Priorità principali:

  • agroambiente (35,6% della spesa totale dell’asse 2);
  • indennità zona svantaggiata (23,5%);
  • imboschimento di terreni agricoli (26,5%);
  • imboschimento di superfici non agricole (4,5%);
  • ricostituzione del potenziale forestale e interventi preventivi (6,1%).

Asse 3: allocazione di bilancio e obiettivi prioritari:
Spesa totale: 27,5 mio EUR – Tasso di cofinanziamento del FEASR: 44%

Partecipazione FEASR: 12,1 mio EUR – Peso finanziario dell’asse: 14%.

Priorità principali:

  • diversificazione (35,6% della spesa totale dell’asse 3);
  • servizi di base per l’economia rurale (20,7%);
  • sviluppo e rinnovamento dei villaggi (16,4%);
  • tutela e riqualificazione del patrimonio rurale (13,8%);
  • creazione e sviluppo di imprese (13,5%).

Allocazione di bilancio per LEADER:
Spesa totale: 9,7 mio EUR – Tasso di cofinanziamento del FEASR: 44%

Partecipazione FEASR: 4,3 mio EUR - Peso finanziario dell’asse: 5%.

Priorità principali:

  • potenziamento delle capacità di progettazione e di gestione dei progetti delle amministrazioni locali;
  • promozione delle risorse locali.

[1] EASR = Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale.


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website