Navigation path

Left navigation

Additional tools

Other available languages: EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL

IP/99/806

Bruxelles, 27 ottobre 1999

La Commissione approva la relazione sulla strategia futura nel campo degli aiuti umanitari

La Commissione ha adottato una comunicazione(1) indirizzata al Consiglio e al Parlamento contenente una valutazione delle attività del proprio Ufficio per gli aiuti umanitari (ECHO) accompagnata da alcune proposte di miglioramenti per il futuro. La relazione si basa su due approfondite valutazioni esterne in merito all'operato di ECHO.

In base alle valutazioni di esperti indipendenti, "rispetto alle altre organizzazioni, il finanziamento degli interventi umanitari da parte dell'Ufficio per gli aiuti umanitari (ECHO) appare attualmente altrettanto soddisfacente, e probabilmente viene gestito in maniera più efficiente ed economica rispetto alle altre organizzazioni internazionali equiparabili." I consulenti giungono alla conclusione che come ufficio interno della Commissione ECHO abbia prodotto buoni risultati e che pertanto tale posizione vada mantenuta.

La Commissione condivide questa valutazione. Tuttavia, in numerosi settori vi è ancora spazio per qualche miglioramento e a tal riguardo la Commissione adotterà molti dei suggerimenti formulati dagli esperti:

  • è necessario promuovere i partenariati con le Nazioni Unite e con la Croce Rossa;

  • è necessario migliorare la gestione del ciclo dei progetti e porre un maggiore accento sul controllo dei risultati più che degli interventi;

  • la gestione deve essere rafforzata a livello generale ed è richiesta l'elaborazione di un piano strategico di gestione.

Rapporto tra aiuti umanitari e sviluppo

La Commissione ha anche annunciato che intende rilasciare una nuova comunicazione entro luglio del 2000 relativa all'attuazione di una strategia efficace e lineare per gestire la "zona grigia" tra aiuti umanitari in senso stretto e assistenza allo sviluppo. Entro giugno del 2001, la Commissione intende eseguire un'analisi generale della strategia relativa agli strumenti utilizzati per far fronte alle crisi umanitarie.

Allo stesso tempo, la Commissione ha sottolineato che l'assistenza umanitaria deve rimanere separata dalla politica estera al fine di conservare il proprio carattere di imparzialità.

La Commissione non prevede cambiamenti immediati al regolamento sugli aiuti umanitari. Tuttavia, si riserva a tal riguardo di lasciare aperta un'opzione in vista dell'imminente analisi generale della strategia.

(1)Comunicazione al Consiglio e al Parlamento europeo Valutazione e prospettive future degli interventi umanitari della ComunitàArticolo 20 del regolamento (CE) 1257/96).


Side Bar