Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea - Comunicato stampa

Stati Uniti principale fornitore di semi di soia in Europa. In aumento del 112 % le importazioni

Bruxelles, 7 gennaio 2019

Nella campagna di commercializzazione attuale (da luglio a dicembre 2018) le importazioni di semi di soia degli Stati Uniti nell'Unione europea sono aumentate del 112 % rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Con una quota di mercato del 75 % delle importazioni UE di semi di soia, gli Stati Uniti rimangono il primo fornitore dell'Europa.

L'Europa, viceversa, resta di gran lunga la prima destinazione delle esportazioni di semi di soia statunitensi (28 %), seguita da Argentina (10 %) e Messico (9 %).

Ciò rientra nell'attuazione della dichiarazione congiunta concordata dai presidenti Juncker e Trump nel luglio 2018. Nella dichiarazione congiunta, le due parti hanno convenuto di intensificare gli scambi relativi a diversi settori e prodotti, tra cui in particolare i semi di soia. Di conseguenza, la Commissione europea pubblica ormai regolarmente i dati delle importazioni UE.

Questi recenti e importanti sviluppi avvenuti nel secondo semestre del 2018 contribuiscono a consolidare la posizione preminente degli Stati Uniti nella fornitura di semi di soia nell'UE per l'intero anno civile, ben al di sopra del Brasile, storico fornitore principale dell'Europa. Nel 2018 (da gennaio a dicembre) il 50 % delle importazioni europee proveniva dagli USA e il 36 % dal Brasile (37 % nel 2017).

Le importazioni europee di semi di soia provenienti dagli USA sono destinate ad aumentare ulteriormente a seguito della decisione della Commissione europea di avviare il processo di autorizzazione dell'uso di semi di soia per la produzione di biocarburanti.

Dalla relazione odierna emerge che:

  • rispetto alle prime 27 settimane della campagna 2017 (da luglio a dicembre), le importazioni UE di semi di soia provenienti dagli Stati Uniti sono aumentate del 112 %, attestandosi a 5 181 833 tonnellate;
  • in termini di importazioni totali UE di semi di soia, la quota degli Stati Uniti ammonta attualmente al 74,5 %, rispetto al 39 % dello stesso periodo dell'anno precedente. Questi dati collocano gli Stati Uniti ben al di sopra del Brasile (19 %), secondo principale fornitore dell'UE, seguito da Canada (2 %), Ucraina (1,6 %) e Paraguay (1 %).

Nel dicembre 2018, la Commissione europea ha avviato una consultazione pubblica sulla decisione di autorizzare l'uso di semi di soia provenienti dagli Stati Uniti per la produzione di biocarburanti in Europa. In base alla valutazione della Commissione, lo "U.S. Soybean Sustainability Assurance Protocol" presentato dagli esportatori di soia statunitensi soddisfa i requisiti obbligatori di sostenibilità della normativa dell'UE per l'utilizzo nei biocarburanti.

Il progetto di decisione di esecuzione è stato pubblicato sul sito web "Legiferare meglio" con l'invito a prendere posizione entro il 16 gennaio e dovrebbe essere adottato nelle prossime settimane, consentendo agli esportatori statunitensi di diversificare ulteriormente il loro mercato in Europa e di contribuire al tempo stesso alla realizzazione degli obiettivi dell'UE nel campo delle energie rinnovabili.

Contesto

L'UE importa circa 14 milioni di tonnellate di semi di soia all'anno come fonte di proteine per i mangimi animali, compresi quelli per pollame, suini e bovini, nonché per la produzione di latte. Grazie ai prezzi competitivi, i semi di soia provenienti dagli Stati Uniti rappresentano un'opzione molto interessante per gli importatori e gli utilizzatori europei.

I dati inclusi nella relazione sui semi di soia pubblicata oggi provengono dall'Osservatorio del mercato delle colture, varato dalla Commissione europea nel luglio 2017 per condividere i dati del mercato e le analisi a breve termine allo scopo di accrescere la trasparenza.

Per ulteriori informazioni

Allegato

Image 1

Image 2

Image 3

IP/19/161

Contatti per la stampa:

Informazioni al pubblico: contattare Europe Direct telefonicamente allo 00 800 67 89 10 11 o per e-mail


Side Bar