Navigation path

Left navigation

Additional tools

Other available languages: EN FR DE ES

Commissione europea - Comunicato stampa

Rotta del Mediterraneo occidentale - L'UE rafforza il sostegno al Marocco

Bruxelles, 14 dicembre 2018

L'UE sta intensificando il sostegno al Marocco per far fronte alla migrazione irregolare in risposta all'aumento della pressione migratoria lungo la rotta del Mediterraneo occidentale.

Il finanziamento supplementare adottato nel quadro del Fondo fiduciario di emergenza dell'Unione europea per l'Africa porterà l'assistenza complessiva per il Marocco legata alla migrazione a 148 milioni di euro nel 2018. Questo aiuterà a intensificare la lotta contro il traffico di migranti e la tratta di esseri umani, anche attraverso una gestione integrata delle frontiere rafforzata.

Johannes Hahn, Commissario UE per la Politica europea di vicinato e i negoziati di allargamento, ha commentato: "Insieme agli Stati membri, stiamo rafforzando il nostro sostegno al Marocco, un partner fondamentale per l'Unione europea. L'UE e il Marocco devono affrontare insieme le sfide attuali: insieme possiamo combattere i trafficanti, salvare vite umane, e aiutare le persone bisognose di assistenza. Ma la nostra cooperazione va ben oltre la migrazione: stiamo lavorando per rafforzare il nostro partenariato attraverso lo sviluppo socioeconomico, il decentramento e l'integrazione dei giovani - a vantaggio delle popolazioni in Marocco e in Europa".

Dimitris Avramopoulos, Commissario per la Migrazione, gli affari interni e la cittadinanza, ha dichiarato: "Il Marocco subisce una pressione migratoria particolarmente intensa, dovuta all'aumento dei flussi lungo la rotta del Mediterraneo occidentale. Per questo motivo stiamo intensificando e approfondendo il nostro partenariato con questo paese e stiamo aumentando il nostro sostegno finanziario. Questi finanziamenti aiuteranno a rafforzare insieme la gestione delle frontiere e la lotta contro i trafficanti, ma contribuiranno anche a migliorare la protezione dei migranti e a prevenire le partenze irregolari sostenendo lo sviluppo economico nella regione. I problemi comuni richiedono soluzioni congiunte e partenariati, e l'UE intende aiutare il Marocco."

Il nuovo finanziamento fa parte del continuo sostegno fornito al Marocco per la sua strategia nazionale sulla migrazione e l'asilo. Esso aiuta a proteggere i migranti vulnerabili, a intensificare la lotta contro il traffico di migranti e la tratta di esseri umani, rafforzando al tempo stesso la capacità delle autorità del Marocco di gestione delle loro frontiere. Entro la fine dell'anno, l'UE avrà impegnato 148 milioni di euro a favore del Marocco per gli aiuti legati alla migrazione, che comprendono:

  • un programma per sostenere la gestione delle frontiere nella regione del Maghreb nell'ambito del Fondo fiduciario di emergenza dell'Unione europea per l'Africa, adottato nel luglio 2018. Il Marocco beneficerà di 30 milioni di euro da questo stanziamento totale, che aiuteranno i servizi di frontiera del Marocco e gli organismi collegati a proteggere i migranti vulnerabili, ad affrontare l'immigrazione irregolare e a smantellare le reti criminali transnazionali. Il programma è già stato lanciato in stretta cooperazione con le autorità del Marocco;
  • un programma recentemente adottato per un valore di 70 milioni di euro per sostenere il Marocco nella lotta contro il traffico di migranti e la tratta di esseri umani, anche attraverso una gestione rafforzata delle frontiere;
  • un programma di sostegno per 40 milioni di euro per aiutare il Marocco a sviluppare il proprio sistema di gestione delle frontiere, adottato dal comitato operativo del Fondo fiduciario di emergenza dell'UE per l'Africa questa settimana insieme a un programma per un valore di altri 8 milioni di euro per rafforzare ulteriormente le politiche di governance della migrazione a livello regionale. .

Il monitoraggio e il coordinamento delle varie azioni restano una priorità.

L'UE promuove il sostegno per uno sviluppo inclusivo

Il finanziamento in questione andrà ad aggiungersi al sostegno generale dell'UE al Marocco del 2018, che è stato ulteriormente rafforzato attraverso la recente adozione di un pacchetto di 182 milioni di euro a supporto dei seguenti obiettivi di sviluppo inclusivo:

  • decentramento (50 milioni di euro), per sostenere il processo di "regionalizzazione avanzata" del Marocco e la strategia nazionale per lo sviluppo delle aree rurali/montane;
  • gioventù (35 milioni di euro), per rafforzare l'integrazione dei giovani (donne e uomini) nella società, specialmente per chi ha minori opportunità, attraverso un'offerta avanzata di servizi a livello delle comunità locali del Marocco;
  • buona governance e gestione delle finanze pubbliche (62 milioni di euro), per migliorare l'efficienza, l'efficacia e la qualità della pubblica amministrazione del Marocco attraverso strumenti moderni di gestione delle finanze pubbliche e rafforzamento delle capacità del personale;
  • sostegno al settore privato, agli investimenti verdi e allo sviluppo delle microimprese e delle piccole e medie imprese (30 milioni di euro), per generare nuove opportunità di creazione di posti di lavoro e di sviluppo sostenibile;
  • attività complementari per rafforzare la società civile e lo Stato di diritto (5 milioni di euro).

Contesto

Per oltre dieci anni l'UE è stata il principale partner del Marocco in termini di sostegno tecnico e finanziario per quanto riguarda la migrazione, anche attraverso l'accordo di partenariato per la mobilità concluso nel 2013. L'UE sostiene la strategia nazionale sulla migrazione e l'asilo, adottata dal Marocco nel 2014, con azioni specificamente incentrate sull'integrazione dei migranti e sulla promozione e la tutela dei loro diritti, di sviluppo di sistemi sostenibili di rimpatrio e di reintegrazione, e di promozione di un dialogo regionale in materia di migrazione. Dal 2014, l'UE ha impegnato 232 milioni di euro nel quadro di vari fondi e strumenti per sostenere azioni legate alla migrazione in Marocco.

La cooperazione dell'UE col Marocco va oltre la migrazione: dal 2014, attraverso lo strumento europeo di vicinato, l'Unione europea ha stanziato più di 1 miliardo di euro di assistenza a tale paese, incentrata principalmente sull'accesso equo ai servizi sociali, la governance democratica, lo Stato di diritto e la mobilità, così come sull'occupabilità e la crescita inclusiva e sostenibile. È previsto anche un sostegno complementare per lo sviluppo delle capacità e la società civile.

Per ulteriori informazioni

Scheda informativa - Cooperazione UE - Marocco in materia di migrazione

Cooperazione UE - Marocco

Fondo fiduciario di emergenza dell'Unione europea per l'Africa – Sezione Africa settentrionale

Azioni dell'UE lungo la rotta del Mediterraneo occidentale

IP/18/6705

Contatti per la stampa:

Informazioni al pubblico: contattare Europe Direct telefonicamente allo 00 800 67 89 10 11 o per e-mail


Side Bar