Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea - Comunicato stampa

La Commissione lancia un nuovo strumento per favorire l'apprendimento e l'insegnamento digitali nelle scuole

Bruxelles, 25 ottobre 2018

La Commissione lancia un nuovo strumento per favorire l'apprendimento e l'insegnamento digitali nelle scuole

Oggi la Commissione europea ha presentato un nuovo strumento per aiutare tutte le scuole dell'UE, ma anche della Russia, della Georgia e della Serbia, a valutare in che modo utilizzano le tecnologie digitali per l'insegnamento e l'apprendimento. Nell'UE, lo strumento SELFIE (acronimo che significa "autoriflessione su come insegnare efficacemente promuovendo l'uso di tecnologie didattiche innovative) sarà offerto a 76,7 milioni di studenti e insegnanti in 250 000 scuole su base volontaria. Al momento del lancio è disponibile in 24 lingue dell'UE, ma seguiranno altre versioni linguistiche. Le scuole interessate (primarie, secondarie e superiori, così come gli istituti per l'istruzione professionale) possono iscriversi nella piattaforma SELFIE e riflettere sull'insegnamento nella loro scuola. L'obiettivo della Commissione è raggiungere 1 milioni di studenti, insegnanti e dirigenti scolastici entro la fine del 2019.

Prima di inaugurare lo strumento SELFIE nella scuola secondaria Klementyna Hoffmanowa di Varsavia, in Polonia, Tibor Navracsics, Commissario per l'Istruzione, la gioventù, lo sport e la cultura, ha dichiarato: "SELFIE può aiutare le scuole a introdurre tecnologie nell'insegnamento e nell'apprendimento, nell'ambito di un approccio mirato e globale. Raccogliendo le opinioni di dirigenti scolastici, insegnanti e studenti, può svolgere un ruolo importante nel far entrare l'istruzione in Europa nell'era digitale. Sono certo che SELFIE ci aiuterà a rafforzare le competenze digitali dei cittadini europei. Questo aspetto è cruciale per permettere a tutti di cogliere le opportunità delle economie globalizzate e basate sulla conoscenza.Ed è indispensabile per costruire società in cui le persone usino le nuove tecnologie con spirito critico e consapevolmente invece di essere consumatori passivi."

SELFIE è una delle 11 iniziative del piano d'azione per l'istruzione digitale presentato dalla Commissione a gennaio di quest'anno. Il piano d'azione punta a rafforzare le competenze digitali in Europa e a sostenere l'uso innovativo delle tecnologie digitali nell'insegnamento e nell'apprendimento.

Come funziona SELFIE

Quando una scuola decide di utilizzare SELFIE, gli studenti, i dirigenti scolastici e gli insegnanti riflettono su una serie di brevi dichiarazioni per valutare se le tecnologie sono utilizzate per l'insegnamento e l'apprendimento. Lo strumento è modulare, e le scuole possono scegliere tra una serie di dichiarazioni facoltative e aggiungere un massimo di otto domande personalizzate in base alle loro rispettive esigenze e priorità. Per completare le dichiarazioni occorrono tra 20 e 30 minuti. Dopodiché la scuola riceve una relazione personalizzata con i risultati. La relazione di SELFIE sulla scuola può essere utilizzata per un dialogo all'interno della comunità scolastica con l'obiettivo di definire misure volte a migliorare l'uso delle tecnologie digitali per migliorare l'apprendimento, ad esempio una formazione specifica per gli insegnanti o sostegno per gli studenti su temi quali la sicurezza online. Tutte le risposte a SELFIE sono anonime e non vengono raccolti dati personali. I dati non saranno utilizzati per classificare le scuole o i sistemi d'istruzione.

Prossime tappe

SELFIE è già disponibile nelle scuole serbe, ma a partire dai primi mesi del prossimo anno lo sarà in tutti i paesi della regione dei Balcani occidentali. La prima conferenza SELFIE sarà organizzata a Madrid il 4 e 5 aprile 2019 in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione spagnolo. L'evento riunirà le scuole di tutta Europa che utilizzano lo strumento, e le loro esperienze e osservazioni serviranno a migliorarlo ulteriormente.

La Commissione svilupperà inoltre materiali di sostegno per le scuole per aiutarle a prendere le misure necessarie per migliorare l'utilizzo delle tecnologie digitali dopo aver completato SELFIE. La Commissione sta valutando la possibilità di creare sinergie con le reti esistenti di insegnanti e istituti scolastici, in particolare eTwinning, una piattaforma online sostenuta dal programma Erasmus+ che è diventata la più grande rete di insegnanti al mondo.

Contesto

Il lancio avviene oggi presso una scuola secondaria a Varsavia dove il Commissario Navracsics partecipa anche alla conferenza annuale di eTwinning. Il Commissario Navracsics e la ministra polacca dell'Istruzione Anna Zalewska si sono recati in visita presso la scuola per incontrare studenti e insegnanti e vedere come le tecnologie sono integrate nell'apprendimento.

La Commissione ha lavorato in collaborazione con i Ministeri dell'Istruzione e una comunità di esperti in materia di istruzione digitale in tutta Europa per sviluppare lo strumento SELFIE. Tra le istituzioni partner figurano la Fondazione europea per la formazione professionale, il Centro europeo per lo sviluppo della formazione professionale (CEDEFOP) e l'Istituto dell'UNESCO per le tecnologie informatiche nell'istruzione.

Una versione precedente dello strumento è stata testata l'anno scorso da 650 scuole in 14 paesi. Su questo progetto sono state ricevute 67 000 osservazioni su come semplificare e migliorare ulteriormente lo strumento che sono state integrata nella versione attuale.

Per ulteriori informazioni

Sito web di SELFIE, compreso un video

Scheda informativa su SELFIE

SELFIE su Twitter: #SELFIE_EU 

IP/18/6178

Contatti per la stampa:

Informazioni al pubblico: contattare Europe Direct telefonicamente allo 00 800 67 89 10 11 o per e-mail


Side Bar