Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea - Comunicato stampa

Finanza sostenibile: il gruppo di esperti ad alto livello definisce una tabella di marcia per un'economia più verde e più pulita

Bruxelles, 31 gennaio 2018

La Commissione europea accoglie con soddisfazione la relazione finale del suo gruppo di esperti ad alto livello sulla finanza sostenibile, che contiene raccomandazioni strategiche per creare un sistema finanziario che favorisca gli investimenti sostenibili.

La Commissione procederà ora al completamento della strategia in materia di finanza sostenibile sulla base di tali raccomandazioni. Elaborare una strategia dell'UE in materia di finanza sostenibile è una priorità del piano d'azione della Commissione per l'Unione dei mercati dei capitali, nonché una delle principali misure di attuazione dello storico accordo di Parigi e dell'agenda dell'UE per lo sviluppo sostenibile. Al fine di conseguire gli obiettivi dell'UE per il 2030 concordati a Parigi, in particolare la riduzione del 40% delle emissioni di gas a effetto serra, abbiamo bisogno di circa 180 miliardi di EUR all'anno di investimenti aggiuntivi. Il ruolo del settore finanziario è fondamentale per il conseguimento di tali obiettivi, poiché ingenti capitali privati potrebbero essere indirizzati verso investimenti sostenibili. La Commissione è determinata a guidare i lavori a livello mondiale in questo settore e ad aiutare gli investitori sensibili alla sostenibilità nella scelta di imprese e progetti idonei.

Valdis Dombrovskis, Vicepresidente responsabile per la Stabilità finanziaria, i servizi finanziari e l'Unione dei mercati dei capitali, ha dichiarato: "La firma dell'accordo di Parigi nel 2015 ha segnato una tappa fondamentale per il mondo e per l'economia globale. Stiamo andando ormai verso una società a basse emissioni di carbonio, in cui le energie rinnovabili e le tecnologie intelligenti migliorano la nostra qualità di vita, stimolano la creazione di posti di lavoro e la crescita, senza danneggiare il pianeta. La finanza può svolgere un ruolo importante nel finanziare un futuro sostenibile. Accolgo con soddisfazione il pregevole lavoro del gruppo di esperti ad alto livello che costituisce un contributo eccellente per la nostra futura strategia."

Jyrki Katainen, Vicepresidente responsabile per l'Occupazione, la crescita, gli investimenti e la competitività, ha dichiarato: "L'UE è già in prima linea negli investimenti nell'efficienza delle risorse e nelle infrastrutture sociali, non da ultimo mediante il Fondo europeo per gli investimenti strategici che pone un forte accento sull'azione per il clima. Al tempo stesso, creare un quadro favorevole per gli investitori privati è essenziale per la transizione verso un'economia circolare più pulita e più efficiente sotto il profilo delle risorse. La relazione finale del gruppo di esperti ad alto livello ci fornisce una tabella di marcia per fare proprio questo, pertanto accogliamo con soddisfazione il suo inestimabile contributo a questo importantissimo tema."

La relazione finale odierna del gruppo di esperti ad alto livello, che delinea le sfide e le opportunità che l'UE si trova ad affrontare nell'elaborare una politica di finanza sostenibile, individua i modi in cui il settore finanziario può entrare nuovamente in contatto con l'economia reale per sostenere la transizione verso un'economia più efficiente sotto il profilo delle risorse e più circolare. Il gruppo ritiene che il riorientamento dei flussi di investimento verso progetti sostenibili a lungo termine migliorerà anche la stabilità del sistema finanziario.

La relazione propone di:

  • istituire un sistema di classificazione o "tassonomia", inteso a chiarire meglio ai mercati ciò che si intende per "sostenibile";

  • precisare gli obblighi degli investitori per quanto riguarda il conseguimento di un sistema finanziario più sostenibile;

  • migliorare la comunicazione, da parte degli istituti finanziari e delle imprese, delle informazioni riguardanti i modi per integrare la sostenibilità nel loro processo decisionale;

  • creare un marchio UE per i fondi d'investimento verdi;

  • integrare la sostenibilità nei mandati delle autorità europee di vigilanza;

  • elaborare una norma europea per le obbligazioni verdi.

La relazione del gruppo costituirà la base del piano d'azione generale della Commissione in materia di finanza sostenibile che sarà presentato nelle prossime settimane. Sia gli esiti della relazione che il piano d'azione della Commissione saranno discussi in occasione di una conferenza ad alto livello che si terrà il 22 marzo 2018 a Bruxelles.

Contesto

L'Unione europea ha assunto un ruolo guida negli sforzi volti a costruire un sistema finanziario che favorisca la crescita sostenibile. Nel 2015 sono stati conclusi accordi internazionali importanti con l'adozione dell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite e dei relativi obiettivi di sviluppo sostenibile e l'accordo di Parigi sul clima. Con il quadro 2030 per il clima e l'energia, l'Unione dell'energia e il piano d'azione per l'economia circolare l'UE si è posta ambiziosi obiettivi in materia di clima, ambiente e sostenibilità.

Questi impegni e la crescente sensibilizzazione circa l'urgenza di affrontare le sfide ambientali e i rischi per la sostenibilità richiedono un'efficace strategia dell'Unione in materia di finanza sostenibile. La Commissione ha istituito il gruppo di esperti indipendenti ad alto livello nel dicembre 2016. Composto da 20 esperti di alto livello provenienti dalla società civile, dal settore finanziario e dalle università e da osservatori delle istituzioni europee e internazionali, il gruppo è presieduto da Christian Thimann.

Sono già in corso i lavori su una serie di raccomandazioni chiave della relazione, in quanto già esaminate nella relazione intermedia del gruppo del 13 luglio 2017. La Commissione ha proposto di includere fattori ambientali, sociali e di governance nei mandati delle autorità europee di vigilanza e dal 13 novembre 2017 al 22 gennaio 2018 ha anche condotto una consultazione pubblica sugli obblighi degli investitori istituzionali e dei gestori di attività per quanto riguarda la sostenibilità.

Il gruppo di esperti ad alto livello ha tenuto conto dei pertinenti lavori in materia di clima, ambiente e finanza sostenibile che comprendono: gli orientamenti sulla comunicazione di informazioni non finanziarie, adottati dalla Commissione europea il 26 giugno 2017, e la relazione contenente raccomandazioni finali, pubblicata dalla task force guidata dall'industria sull'informativa finanziaria collegata al clima il 29 giugno 2017. Il gruppo ha anche condotto una consultazione pubblica per raccogliere i pareri dei portatori di interessi e informare le proprie raccomandazioni finali.

IP/18/542

Contatti per la stampa:

Informazioni al pubblico: contattare Europe Direct telefonicamente allo 00 800 67 89 10 11 o per e-mail


Side Bar