Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea - Comunicato stampa

Bilancio dell'UE: la Commissione propone di raddoppiare i finanziamenti per il programma Erasmus

Bruxelles, 30 maggio 2018

Per il prossimo bilancio a lungo termine dell'UE per il periodo 2021-2027, la Commissione europea propone di raddoppiare i finanziamenti del programma Erasmus portandoli a 30 miliardi di €.

Il programma Erasmus permette già a numerosi giovani europei di frequentare corsi di studio o di formazione all'estero, ampliando nel contempo le loro esperienze e conoscenze dell'Europa e migliorando le loro possibilità future di trovare lavoro. Con il raddoppio dei finanziamenti il programma sarà ancora più efficace nel sostenere obiettivi politici fondamentali come la costruzione entro il 2025 di uno spazio europeo dell'istruzione, l'offerta di maggiori opportunità ai giovani e la promozione di un'identità europea mediante politiche a favore dei giovani, dell'istruzione e della cultura. 

Jyrki Katainen, Vicepresidente della Commissione e Commissario responsabile per l'Occupazione, la crescita, gli investimenti e la competitività, ha dichiarato: "Dobbiamo rafforzare il programma Erasmus. Da oltre 30 anni è uno dei più importanti programmi perché dimostra a tutti il vero significato dell'integrazione. Costituisce l'essenza stessa di un'Europa senza frontiere. Grazie al programma Erasmus diamo ai nostri giovani maggiori opportunità ed è per questo motivo che proponiamo di raddoppiarne i finanziamenti. Ogni euro che investiamo nel programma Erasmus è un investimento nel nostro futuro: il futuro di un giovane, di un insegnante o di un tirocinante, nonché dell'Europa.Avendo partecipato al programma Erasmus come studente, parlo per esperienza personale."

Tibor Navracsics, Commissario per l'Istruzione, la cultura, i giovani e lo sport, ha affermato: "Sono molto orgoglioso del fatto che questa Commissione abbia proposto di raddoppiare la dotazione di bilancio del programma Erasmus; questo rappresenta di gran lunga il maggiore aumento di finanziamenti di qualsiasi programma nel bilancio dell'UE che abbiamo presentato. Dobbiamo essere coraggiosi. Questo programma sosterrà la nostra grande ambizione di offrire maggiori opportunità ai giovani, di costruire uno spazio europeo dell'istruzione e di rafforzare l'identità europea. Invito gli Stati membri e il Parlamento europeo a sostenerci e a garantirci la possibilità di costruire un futuro migliore per i nostri cittadini."

La Commissione propone di aumentare la dotazione del bilancio del programma Erasmus a 30 miliardi di € nel periodo 2021-2027, destinando 25,9 miliardi di € all'istruzione e alla formazione, 3,1 miliardi di € ai giovani e 550 milioni di € allo sport.

L'obiettivo della proposta della Commissione è quello di:

  • aumentare il numero dei beneficiari. Il raddoppio della dotazione del programma permetterà di sostenere fino a 12 milioni di persone nel periodo 2021-2027, il triplo rispetto all'attuale periodo di finanziamento. Tra i beneficiari figurano gli alunni delle scuole, gli studenti dell'istruzione superiore, i tirocinanti, gli insegnanti, gli animatori socioeducativi, gli allenatori sportivi e anche i discenti dell'istruzione e della formazione professionale e il personale coinvolto nell'istruzione degli adulti, compresi coloro che partecipano a ErasmusPro.

  • agevolare la partecipazione di persone di tutte le estrazioni sociali. Grazie a nuovi formati e un accesso più facile per le organizzazioni di base e minori, il nuovo programma agevolerà la partecipazione delle persone provenienti da contesti svantaggiati;

  • costruire relazioni più forti con il resto del mondo. Saranno anche promosse la mobilità e la cooperazione con i paesi terzi, attraverso una combinazione di mobilità fisica e virtuale;

  • promuovere in modo mirato i campi di studio orientati al futuro. Il programma rafforzato consentirà di dedicare maggiore attenzione a campi di studio quali le energie rinnovabili, i cambiamenti climatici, l'ingegneria ambientale, l'intelligenza artificiale o la progettazione;

  • promuovere un'identità europea con un'esperienza di viaggio. La nuova iniziativa DiscoverEU offrirà ai giovani la possibilità di scoprire il patrimonio culturale dell'Europa e la sua diversità.

Prossime tappe

Un accordo in tempi brevi sul bilancio complessivo a lungo termine dell'UE e sulle relative proposte settoriali è fondamentale per garantire che i fondi dell'UE comincino a produrre risultati quanto prima possibile.

I ritardi potrebbero mettere in discussione l'attuazione del primo anno del programma Erasmus. Ciò significherebbe che circa 1 milione di persone non potrebbe andare all'estero come previsto e che centinaia di migliaia di progetti finanziati dall'UE nel campo dell'istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport non potrebbero iniziare per tempo.

Un accordo nel 2019 sul prossimo bilancio a lungo termine consentirebbe una transizione agevole tra l'attuale bilancio a lungo termine (2014-2020) e quello successivo, garantendo la prevedibilità e la continuità dei finanziamenti a beneficio di tutti.

Contesto

La proposta che riguarda il programma Erasmus rientra nel capitolo "Investire nelle persone" della proposta di bilancio a lungo termine dell'UE che la Commissione ha presentato il 2 maggio 2018.

L'attuale programma Erasmus+, con una dotazione di bilanci di 14,7 miliardi di €, è valido per il periodo 2014-2020. Istituito nel 1987, il programma Erasmus ha finora sostenuto oltre 9 milioni di studenti, discenti, apprendisti e volontari.

Per ulteriori informazioni

Proposte legislative e schede informative 

Sito web del programma Erasmus

 

 

 

IP/18/3948

Contatti per la stampa:

Informazioni al pubblico: contattare Europe Direct telefonicamente allo 00 800 67 89 10 11 o per e-mail


Side Bar