Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea - Comunicato stampa

La Commissione europea pronta ad avviare i negoziati per un nuovo e ambizioso partenariato con più di 79 paesi dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico

Bruxelles, 22 giugno 2018

Oggi la Commissione europea è stata autorizzata dal Consiglio ad aprire i negoziati per un nuovo accordo di partenariato con i paesi dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico (ACP).

La Commissione europea accoglie con favore la decisione del Consiglio grazie alla quale sarà possibile avviare i negoziati con il gruppo di Stati ACP nelle prossime settimane. L'attuale quadro normativo, noto come l'accordo di Cotonou, giungerà a scadenza nel febbraio 2020.

Il questa occasione il Commissario per la Cooperazione internazionale e lo sviluppo Neven Mimica ha dichiarato: «Siamo pronti ad avviare un partenariato dinamico e moderno con i nostri partner dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico. Questo nuovo partenariato sarà uno strumento potente per affrontare congiuntamente le sfide globali: dalla lotta contro la povertà e le disuguaglianze, alla pace e alla sicurezza, dal cambiamento climatico alla crescita sostenibile per tutti.»

Gli obiettivi chiave dei negoziati sono:

  • predisporre un nuovo quadro giuridicamente vincolante e adattato alle circostanze attuali sulla base di un programma moderno e lungimirante;
  • sperimentare nuovi modi per conseguire interessi fondamentali, come la crescita inclusiva, gli investimenti, lo sviluppo sostenibile, la pace, i problemi legati a sicurezza e migrazione, lo sviluppo umano, le libertà fondamentali, i diritti umani, lo stato di diritto e i principi democratici;
  • costruire un'alleanza forte nelle sedi internazionali, poiché l'UE e i paesi ACP rappresentano oltre la metà dei membri dell'ONU;
  • sviluppare un approccio più modulato sulle esigenze dei paesi dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico;
  • trarre insegnamenti dall'esperienza acquisita in 43 anni di cooperazione UE-ACP per contribuire all'elaborazione di tabelle di marcia per lo sviluppo sostenibile (l'Agenda 2030 della Nazioni Unite, l'accordo di Parigi sui cambiamenti climatici, il consenso europeo sullo sviluppo, l'Agenda 2063 dell'UA, ecc.).

Contesto

Il partenariato ACP-UE è uno dei quadri di cooperazione giuridicamente vincolanti di più lunga data e più completi che l'UE abbia concluso con i paesi terzi. L'accordo di Cotonou, che interessa più di cento paesi con una popolazione di oltre 1,5 miliardi di persone, giungerà a scadenza nel febbraio 2020. Le sue disposizioni prevedono l'apertura di negoziati per un futuro partenariato entro agosto 2018.

Per ulteriori informazioni

Domande e risposte sul futuro del partenariato UE-ACP dopo il 2020 (disponibili in EN e FR)

 

IP/18/3930

Contatti per la stampa:

Informazioni al pubblico: contattare Europe Direct telefonicamente allo 00 800 67 89 10 11 o per e-mail


Side Bar