Navigation path

Left navigation

Additional tools

Other available languages: EN FR DE ES

Commissione europea - Comunicato stampa

L'UE sostiene le attività dell'Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l'occupazione dei rifugiati palestinesi nel Vicino Oriente (UNRWA) con 82 milioni di EUR

Bruxelles, 15 marzo 2018

Oggi l'Unione europea ha messo a disposizione 82 milioni di EUR per il bilancio operativo del 2018 dell'Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l'occupazione dei rifugiati palestinesi nel Vicino Oriente (UNRWA).

Questo finanziamento dell'UE permetterà di dare accesso all'istruzione a 500 000 bambini, di fornire assistenza sanitaria di base a oltre 3,5 milioni di pazienti e di aiutare più di 250 000 rifugiati vulnerabili.

L'Alta rappresentante dell'UE per gli affari esteri e la politica di sicurezza/Vicepresidente della Commissione europea Federica Mogherini ha dichiarato: "Milioni di persone - uomini, donne e bambini - dipendono dall'UNRWA per i servizi essenziali: l'istruzione, l'assistenza sanitaria e i servizi sociali, l'assistenza umanitaria e l'occupazione. Sostenere l'UNRWA è un dovere politico e umanitario. È nell'interesse di noi tutti costruire la pace e la sicurezza in Medio Oriente nella prospettiva di una soluzione negoziata che preveda la coesistenza dei due Stati. Ho messo a parte di questa situazione di emergenza i nostri partner che partecipano alla riunione sulla crisi finanziaria dell'UNRWA in corso oggi a Roma. L'Agenzia sta affrontando un periodo difficile e noi sosteniamo e continueremo a sostenere la sua attività in maniera energica, coerente e affidabile".

Il Commissario per la Politica europea di vicinato e i negoziati di allargamento, Johannes Hahn, ha dichiarato: "Il contributo sostanziale di oggi ribadisce l'impegno che da lunga data l'Unione europea prodiga a sostegno delle attività dell'UNRWA finalizzate a fornire servizi di base ai rifugiati palestinesi. Anticipiamo l'erogazione del nostro sostegno finanziario di 82 milioni di EUR all'UNRWA per il 2018 perché l'Agenzia sta vivendo un periodo critico. L'UNRWA necessita di risorse adeguate e prevedibili e sono lieto di poter confermare che l'UE continuerà a erogare contributi di alto livello sia nel 2019 che nel 2010. Stiamo collaborando con l'Agenzia per quanto riguarda la ristrutturazione e la riforma, ma i suoi compiti di base restano fondamentali ".

Nel 2016 e 2017 l'Unione europea e i suoi Stati membri hanno complessivamente erogato, rispettivamente, 424 milioni di EUR e 391 milioni di EUR a favore dell'UNRWA e ciò rende in assoluto l'Unione europea la principale e più affidabile fonte di aiuti per l'Agenzia. La sovvenzione odierna di 82 milioni di EUR fa parte del regolare contributo annuale dell'UE per il 2018 e la sua erogazione è stata resa possibile da una procedura accelerata.

Conferenza ministeriale straordinaria a sostegno dell'UNRWA

Il finanziamento di 82 milioni di euro è stato annunciato oggi nel corso di un incontro tra l'Alta rappresentante/Vicepresidente Federica Mogherini e il commissario generale dell'UNRWA Pierre Krähenbühl a margine della conferenza ministeriale straordinaria a sostegno dell'UNRWA a Roma. La conferenza si è concentrata su come risolvere la crisi finanziaria che sta affrontando l'agenzia e come procedere per effettuare le riforme necessarie.

Informazioni generali

Dal 1971 il partenariato strategico tra l'Unione europea e l'UNRWA è stato imperniato sull'obiettivo comune di sostenere le esigenze in termini di sviluppo umano, aiuto umanitario e protezione dei rifugiati palestinesi e promuovere la stabilità nel Medio oriente.

Nel giugno 2017 l'UE e l'UNRWA hanno firmato una "dichiarazione congiunta 2017-2020" che rafforza la natura politica del loro partenariato e ribadisce l'impegno dell'Unione europea per la promozione dei diritti dei rifugiati palestinesi. La dichiarazione ribadisce anche il sostegno dell'UE alla stabilità finanziaria a lungo termine dell'Agenzia in un contesto di intensificati vincoli di bilancio e sfide operative.

L'impatto della crisi finanziaria dell'UNRWA è stato particolarmente grave nella Striscia di Gaza in cui l'Unione è fortemente impegnata al fine di creare prospettive migliori per il popolo palestinese.

Per contribuire ad affrontare il problema più immediato a Gaza, che è l'assenza della necessaria acqua potabile, l'UE organizzerà il 20 marzo a Bruxelles una conferenza di donatori sull'impianto centrale di desalinizzazione di Gaza, che costituirà per la comunità internazionale l'occasione di mobilitarsi per un investimento di 560 milioni di EUR volto a fornire acqua a due milioni di palestinesi, provvedendo alle loro esigenze umanitarie e contribuendo allo sviluppo economico di Gaza.

L'UE ospiterà anche la riunione annuale di primavera del gruppo internazionale di coordinamento dei donatori a sostegno dell'economia palestinese, il comitato di collegamento ad hoc, che si svolgerà a Bruxelles il 20 marzo 2018. Fin dal 1993 tale comitato ha agito come meccanismo fondamentale di coordinamento dei settori d'azione per l'assistenza finanziaria al popolo palestinese al fine di preservare la prospettiva di una soluzione negoziata che preveda la coesistenza dei due Stati.

Per ulteriori informazioni

Cooperazione dell'UE con la Palestina

Ufficio del Rappresentante speciale dell'Unione europea (Cisgiordania e Striscia di Gaza, UNRWA)

Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l'occupazione dei rifugiati palestinesi nel Vicino Oriente (UNRWA)

IP/18/1926

Contatti per la stampa:

Informazioni al pubblico: contattare Europe Direct telefonicamente allo 00 800 67 89 10 11 o per e-mail


Side Bar