Navigation path

Left navigation

Additional tools

Other available languages: EN FR DE BG HR

Commissione europea - Comunicato stampa

L'Unione europea rafforza il sostegno ai mezzi d'informazione indipendenti nei Balcani occidentali

Bruxelles, 10 novembre 2017

In occasione delle Giornate dell'informazione ("Media Days") UE-Balcani occidentali svoltesi il 9 e il 10 novembre a Tirana, in Albania, la Commissione ha annunciato l'intenzione di investire in nuove iniziative volte a sostenere il giornalismo indipendente e organi di informazione sostenibili e a promuovere la cooperazione regionale tra i mezzi d'informazione del servizio pubblico.

La libertà dei mezzi d'informazione è uno dei criteri politici per l'adesione all'UE - un obbligo assoluto per i paesi che vogliono entrare a far parte dell'Unione europea. Durante la conferenza organizzata nel quadro delle Giornate dell'informazione UE-Balcani occidentali, la Commissione ha presentato proposte globali volte a rafforzare i mezzi d'informazione indipendenti nella regione. I nuovi finanziamenti dell'UE serviranno a formare giornalisti giovani e giunti a metà carriera in tutta la regione, promuovendo in tal modo il giornalismo d'inchiesta, che è in grado di contribuire alla riconciliazione. Un nuovo programma di assistenza tecnica destinato alle emittenti del servizio pubblico sosterrà la coproduzione regionale di inchieste giornalistiche, contenuti mediatici per i giovani e la digitalizzazione. Inoltre, per sostenere i mezzi d'informazione indipendenti, le nuove azioni avviate nel quadro del Fondo europeo per la democrazia favoriranno le start-up destinate ai nuovi organi d'informazione indipendenti e iniziative su piccola scala.

Intervenuto alle Giornate dell'informazione UE-Balcani occidentali, Johannes Hahn, commissario per la politica europea di vicinato e i negoziati di allargamento, ha dichiarato: "La libertà di espressione è un valore fondamentale dell'Unione europea, strettamente legato ad ogni ulteriore progresso nel cammino verso l'adesione all'UE. Le Giornate dell'informazione UE-Balcani occidentali aprono la strada a una visione più globale mirante a sostenere l'indipendenza degli organi d'informazione, appoggiare lo sviluppo dell'alfabetizzazione mediatica nella regione e contribuire alla digitalizzazione e al trasferimento di know-how. Un settore dell'informazione vivace, economicamente sostenibile, indipendente e pluralista è importante per l'esercizio della libertà di espressione al pari delle condizioni giuridiche, politiche e giudiziarie che garantiscono tale libertà."

Contesto

1) Programma regionale di sostegno e formazione mirante a migliorare la qualità e la professionalità del giornalismo (2 milioni di EUR)

L'azione, che riguarderà essenzialmente giornalisti giovani e giunti a metà carriera ai quali sarà fornita una formazione mirante ad un giornalismo di qualità, favorirà la pubblicazione di inchieste di un certo livello qualitativo. Una rete regionale sosterrà lo sviluppo e lo scambio di competenze investigative, coinvolgendo giornalisti, prestatori di servizi di formazione dell'UE e dei Balcani occidentali e istituzioni accademiche. L'attuale premio UE per il giornalismo d'inchiesta continuerà ad essere previsto come parte dell'azione. Il progetto dovrebbe essere avviato nel primo semestre del 2018. 

2)  Programma di assistenza tecnica ai mezzi d'informazione del servizio pubblico nei Balcani occidentali (1,5 milioni di EUR)

Il programma intende introdurre norme e buone prassi in tutti i paesi dei Balcani occidentali quale quadro di riferimento comune per mezzi d'informazione indipendenti e professionali. L'iniziativa creerà sinergie tra i sei media del servizio pubblico, promuovendo scambi regionali sulle politiche e sulle prassi in vigore. Avrà così inizio una nuova fase del processo di riforma dei mezzi d'informazione, che includerà redazioni integrate, orientamenti editoriali e strategie a lungo termine. Il programma, infine, svilupperà la cooperazione in materia di giornalismo d'inchiesta, i meccanismi di coproduzione su tematiche specifiche e gli scambi regionali di materiali d'archivio digitalizzati. I progetti saranno avviati agli inizi del 2018. 

3) Attuazione di un programma di sostegno alle organizzazioni della società civile e ai mezzi d'informazione nei Balcani occidentali (4 milioni di EUR)

La Commissione, in stretta cooperazione con il Fondo europeo per la democrazia, fornirà un sostegno a start-up e a nuove iniziative mediatiche in funzione della domanda. Sarà fornito un sostegno a giornalisti, blogger e ricercatori della regione e saranno previsti finanziamenti ponte destinati a iniziative su piccola scala. I progetti saranno avviati agli inizi del 2018. 

Conferenza organizzata nel quadro delle Giornate dell'informazione UE-Balcani occidentali

Alle Giornate dell'informazione UE-Balcani occidentali svoltesi il 9 e il 10 novembre 2017 a Tirana, in Albania, hanno partecipato oltre 250 rappresentanti di organi d'informazione e organizzazioni del settore, nonché responsabili politici dell'UE e dei Balcani occidentali, per discutere di libertà di espressione, sostenibilità economica del settore dei media e ruolo dei mezzi d'informazione nel processo di adesione. 

Due comitati e sei gruppi di lavoro hanno offerto ai professionisti dell'informazione una piattaforma utile ai fini di uno scambio di opinioni e della condivisione delle migliori prassi. La conferenza ha contribuito ad aprire la strada a nuove iniziative lungimiranti volte a favorire l'indipendenza, la sostenibilità e la professionalità dei mezzi d'informazione nella regione.

Per ulteriori informazioni

Scheda informativa – Il sostegno dell'UE ai mezzi d'informazione nei Balcani occidentali

Sito Internet delle Giornate dell'informazione UE-Balcani occidentali

Interventi del commissario Hahn alle Giornate dell'informazione UE-Balcani occidentali

IP/17/4541

Contatti per la stampa:

Informazioni al pubblico: contattare Europe Direct telefonicamente allo 00 800 67 89 10 11 o per e-mail


Side Bar