Navigation path

Left navigation

Additional tools

Other available languages: EN FR DE ES

Commissione europea - Comunicato stampa

Cooperazione UE-Egitto: verso un partenariato rafforzato

Bruxelles, 30 ottobre 2017

L'UE ha adottato un quadro pluriennale che definisce le priorità della cooperazione finanziaria e tecnica con l'Egitto per il periodo 2017-2020, prestando particolare attenzione ai giovani e alle donne.

Successivamente all'adozione delle priorità di partenariato con l'Egitto nel luglio 2017, l'UE ha adottato il quadro di sostegno unico, che fissa le priorità e la dotazione finanziaria per i principali settori strategici della cooperazione bilaterale con l'Egitto. Nei diversi settori sarà dedicata particolare attenzione ai giovani, su cui si basa la stabilità a lungo termine delle nostre società, e all'emancipazione delle donne, essenziali per il progresso in qualsiasi società.

Johannes Hahn, Commissario per la Politica europea di vicinato e i negoziati di allargamento, attualmente al Cairo, ha firmato un memorandum d'intesa sul quadro di sostegno unico dell'UE con le autorità egiziane. Il Commissario Hahn ha inoltre firmato due accordi finanziari per sostenere la sanità, l'ambiente e i trasporti, nonché un programma di 60 milioni di euro per aiutare l'Egitto ad affrontare le sfide della migrazione.

L'Alta rappresentante/Vicepresidente Federica Mogherini ha dichiarato: "Con le nuove priorità del partenariato UE-Egitto ci stiamo concentrando sul futuro del popolo egiziano. Riteniamo che lo sviluppo sociale e la protezione sociale, in particolare per quanto riguarda i giovani e le donne, siano la chiave della crescita sostenibile e della stabilità in Egitto e nella regione. È per questo che li abbiamo posti alla base del nostro partenariato".

Commentando la firma di questi accordi con Nasr Sahar, ministro degli Investimenti e della cooperazione internazionale, il Commissario Hahn ha dichiarato: "L'UE è pienamente impegnata a sostenere gli sforzi dell'Egitto per riformare la sua economia e conseguire una crescita sostenibile e inclusiva, e affrontare problemi socioeconomici d'importanza cruciale, quali la forte crescita della popolazione e l'impatto delle riforme economiche sulle categorie più vulnerabili".

 

Contesto

Quadro di sostegno unico

Il quadro di sostegno unico definisce i settori d'intervento dell'assistenza dell'UE, basandosi sulle priorità del partenariato UE-Egitto per il periodo 2017-2020 e tenendo conto del programma di riforma economica dell'Egitto; è inoltre in linea con la strategia di sviluppo sostenibile dell'Egitto "Visione 2030".

I tre settori di intervento individuati nel quadro di sostegno unico sono:

o Settore 1: modernizzazione economica, sostenibilità energetica e ambiente (indicativamente 40% del bilancio totale)

o Settore 2: sviluppo sociale e protezione sociale (indicativamente 40% del bilancio totale) 

o Settore 3: governance e rafforzamento della stabilità in uno Stato democratico moderno (indicativamente 10% del bilancio totale)

È inoltre previsto un sostegno complementare per lo sviluppo delle capacità e la società civile (indicativamente 10% del bilancio totale).

La dotazione indicativa proposta per l'assistenza bilaterale dell'UE all'Egitto nel quadro dello strumento europeo di vicinato per il periodo 2017-2020 è compresa tra 432 milioni e 528 milioni di euro.

Il quadro di sostegno unico è il risultato di ampie consultazioni tenutesi al Cairo e a Bruxelles con tutte le parti interessate, tra cui la società civile, le autorità locali e i ministeri, nonché gli Stati membri dell'UE.

Accordi di finanziamento e nuovo programma

Tramite gli accordi di finanziamento, l'UE sosterrà i seguenti programmi di cooperazione strategica in Egitto, con benefici diretti per i cittadini europei:

  1. Programma di estensione della rete di trattamento delle acque reflue a Fayyoum: questo programma beneficerà di una sovvenzione dell'UE di 38 milioni di euro e di prestiti agevolati della BEI e della BERS pari a 360 milioni di euro. Garantirà l'accesso a migliori servizi igienico-sanitari a quasi 1 milione di abitanti e aumenterà la copertura dei servizi igienico-sanitari a Fayyoum da poco più del 30% a quasi il 90%. Dovrebbe inoltre creare oltre 30 000 posti di lavoro temporanei e permanenti.

 

  1. Programma di ripristino del Tram Raml di Alessandria: questo programma beneficerà di una sovvenzione dell'UE di 8 milioni di euro e di prestiti agevolati della BEI e dell'ADF pari a 237,7 milioni di euro per il ripristino del Tram Raml di Alessandria. La capacità della tranvia sarà raddoppiata e i tempi di attesa diminuiranno, a beneficio di oltre 200 000 viaggiatori al giorno.

 

Nuovo programma "Migliorare la risposta alle sfide della migrazione in Egitto"

Accordando una sovvenzione di 60 milioni di euro, l'UE sosterrà gli sforzi dell'Egitto per migliorare la gestione della migrazione, affrontare le cause profonde della migrazione irregolare e sostenere le comunità di accoglienza dei migranti e dei rifugiati in Egitto. Il programma coprirà in totale sette progetti ed è adottato nell'ambito della componente Africa settentrionale del Fondo fiduciario di emergenza dell'UE

 

Per maggiori informazioni

Cooperazione UE-Egitto

Delegazione dell'UE in Egitto

IP/17/4222

Contatti per la stampa:

Informazioni al pubblico: contattare Europe Direct telefonicamente allo 00 800 67 89 10 11 o per e-mail


Side Bar