Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea - Comunicato stampa

Alleanza europea per l'apprendistato: imprese ed organizzazioni si impegnano ad offrire ai giovani 140 000 apprendistati

Bruxelles, 22 giugno 2015

La lotta contro la disoccupazione giovanile è una delle massime priorità della Commissione europea. Gli apprendistati di qualità aiutano i giovani ad acquisire le abilità e le competenze chiave necessarie per avere successo sul mercato del lavoro. Oltre quaranta imprese ed altre organizzazioni hanno aderito oggi all'Alleanza europea per l'apprendistato, coordinata dalla Commissione e finalizzata ad offrire ai giovani occasioni di apprendistato più numerose e di migliore qualità. Le imprese offriranno ai giovani in totale 140 000 opportunità di apprendistato e formazione. La Commissione europea è impegnata nel rafforzare la disponibilità, la qualità e l'immagine dell'apprendistato.

Marianne Thyssen, Commissaria per l'Occupazione, gli affari sociali, le competenze e la mobilità dei lavoratori, ha dichiarato: "Porgo un caloroso benvenuto ai nuovi partner che si aggiungono oggi all'Alleanza europea per l'apprendistato. Aiutare i giovani dell'Europa ad ottenere lavori di qualità è al primo posto tra le mie priorità. Operando insieme, creeremo nuove occasioni che permetteranno ai giovani di sviluppare le capacità e accumulare le esperienze richieste sul mercato del lavoro. Spero vivamente di vedere in futuro un numero sempre maggiore di imprese e di altre organizzazioni che seguono questo esempio."

I nuovi impegni sono stati sottoscritti a Riga nel corso di una riunione organizzata dalla presidenza lettone, cui hanno partecipato i ministri responsabili dell'istruzione e della formazione professionali, le parti sociali europee e la Commissione. Riportiamo alcuni tra i principali impegni assunti dalle imprese:

  • Adecco offrirà a 5 000 giovani entro il 2017 formazione sul lavoro, presso la società principale o una delle imprese partner;
  • AXA concederà opportunità di lavoro a 20 000 giovani entro il 2018, suddivise tra 10 000 contratti di impiego a tempo indeterminato e determinato e 10 000 occasioni di apprendistato o tirocinio retribuite.
  • BMW amplierà la formazione professionale a livello internazionale, anche mediante un programma duale di istruzione su misura che comprenderà formazioni pratiche in Germania e corsi di qualificazione in Spagna. BMW accoglierà ogni anno circa 1 500 nuovi apprendisti.
  • Safran svilupperà l'apprendistato nelle proprie controllate europee e promuoverà formule di mobilità internazionale. Safran accoglierà da 2 000 a 3 000 apprendisti all'anno.
  • Capita offrirà ai giovani quest'anno più di 500 possibilità di apprendistato e opererà insieme ad altri importanti datori di lavoro disposti a fare lo stesso, anche mediante l'assunzione e la formazione di 400 apprendisti destinati al servizio civile e di oltre 600 per il settore bancario.
  • CSR Europe assisterà le imprese all'interno della propria rete nel migliorare la qualità dei loro programmi di apprendistato e tirocinio, offrendo in tal modo a 50 000 giovani l'opportunità di avvalersi di formazioni di qualità entro la fine del 2017.

Aderiscono all'Alleanza anche altre imprese tra cui Bertelsmann, Saica e Verallia Saint-Gobain.

Le parti sociali europee hanno presentato nuovi impegni nei settori dell'edilizia, della chimica, del commercio e dell'istruzione. Cinque nuovi impegni sono stati assunti dai sindacati nazionali degli insegnanti e uno da un sindacato francese del settore energetico. Altri impegni importanti sono stati sottoscritti dal governo scozzese, dall'Associazione europea degli enti regionali e locali per l'apprendimento permanente e dal think tank "Fondazione Bertelsmann".

Questi nuovi membri si uniscono ai privati e ai governi che hanno già aderito all'Alleanza europea per l'apprendistato.


Contesto

L'Alleanza europea per l'apprendistato è nata a Lipsia (Germania) il 2 luglio 2013 sulla scorta di una Dichiarazione congiunta della Presidenza dell'UE, della Commissione e delle parti sociali europee, cui hanno fatto seguito una Dichiarazione del Consiglio dell'Unione Europea e singoli impegni in merito alle prossime azioni volte ad incrementare l'offerta, la qualità e la disponibilità degli apprendistati negli Stati dell'UE.

L'Alleanza riunisce autorità pubbliche, Camere di commercio, industria e artigianato, imprese, parti sociali, istituti di istruzione e formazione, regioni, organizzazioni giovanili e altre organizzazioni senza fine di lucro, think tank ed istituti di ricerca per promuovere i programmi di apprendistato e le relative iniziative in tutta l'Europa.

Con l'adesione odierna dell'Italia e della Repubblica ceca sono 26 gli Stati membri dell'UE che si sono già assunti impegni a livello nazionale. Oggi l'Alleanza accoglie altresì, in qualità di nuovi aderenti, i paesi EFTA Norvegia e Svizzera, e i paesi candidati Albania, Montenegro e Turchia.

A partire dal 2013, nell'ambito dell'Alleanza europea per l'apprendistato sono stati sottoscritti in totale ben 84 impegni da imprese e altri partner.


Per ulteriori informazioni

MEMO/15/5241

Sito web della conferenza

Per seguire la discussione on line su Twitter #ApprenEU

Alleanza europea per l'apprendistato

Brochure sull'Alleanza europea per l'apprendistato

Elenco dei nuovi impegni

Relazione sull'indagine on line

Foglio illustrativo su Drop'pin

Marianne Thyssen e Social Europe su Twitter

Per abbonarsi gratuitamente alla newsletter elettronica della Commissione europea su occupazione, affari sociali e inclusione: http://ec.europa.eu/social/e-newsletter

IP/15/5225

Contatti per la stampa

Informazioni al pubblico:


Side Bar