Navigation path

Left navigation

Additional tools

Other available languages: EN FR DE ES NL PT EL CS ET PL SL BG RO

Commissione europea - Comunicato stampa

La Commissione approva i nuovi programmi di promozione per i prodotti agricoli

Bruxelles, 21 aprile 2015

La Commissione europea ha approvato 41 nuovi programmi intesi a promuovere i prodotti agricoli nell'UE e nei paesi terzi, per un valore di 130 milioni di EUR su tre anni, di cui la metà (65 milioni di EUR) provenienti dal bilancio dell'UE. Il suddetto importo comprende 30 milioni di EUR supplementari che la Commissione ha messo a disposizione in seguito all'embargo russo dello scorso agosto sulle importazioni di prodotti alimentari unionali.

Nel commentare i nuovi programmi, Phil Hogan, Commissario per l'Agricoltura e lo sviluppo rurale, ha dichiarato: "La promozione dei prodotti agroalimentari dell'UE sui mercati globali è una risposta forte e proattiva all'embargo russo. L'aumento degli investimenti destinati alle azioni di promozione continuerà a contribuire alla felice crescita delle esportazioni UE di prodotti agroalimentari di qualità sul mercato mondiale.

I programmi, selezionati da 18 diversi Stati membri, coprono un ampio spettro di categorie di prodotti, dagli ortofrutticoli freschi ai prodotti lattiero-caseari, prodotti di qualità (DOP, IGP e STG), prodotti biologici, olio d'oliva, carni e una combinazione di categorie diverse. Di questi programmi, 17 sono destinati al mercato interno dell'UE e 24 ai paesi terzi: un notevole cambiamento rispetto alla precedente serie, due terzi della quale erano rivolti al mercato interno. Tale differenza è dovuta con tutta probabilità ai 30 milioni di EUR supplementari che la Commissione europea ha annunciato l'anno scorso in seguito all'embargo russo su determinati prodotti agricoli unionali: un'azione di sostegno alla ricerca di mercati alternativi. Nonostante le restrizioni imposte unilateralmente dalla Federazione russa, le esportazioni agroalimentari dell'UE verso i paesi terzi sono aumentate in totale del 2% in valore nel periodo agosto-dicembre 2014 rispetto al medesimo periodo dell'anno precedente.

Le regioni e i paesi terzi interessati sono: Medio Oriente, Nord America, Sud Est asiatico, Cina, Giappone, Corea del sud, Africa, Russia, Bielorussia, Kazakhstan, Australia e Norvegia. Inoltre, tra i programmi accettati, cinque sono multi-programmi, ossia comprendono campagne promozionali comuni curate da organizzazioni provenienti da Stati membri diversi.

 

L’elenco completo dei programmi e degli stanziamenti adottati è disponibile sul sito LINK.

 

Contesto

Le azioni finanziate possono consistere in pubbliche relazioni o campagne pubblicitarie e promozionali sui pregi dei prodotti dell’Unione, soprattutto in termini di qualità, igiene e sicurezza alimentare, nutrizione, etichettatura, benessere degli animali o metodi di produzione rispettosi dell'ambiente. Le azioni possono riguardare anche la partecipazione a manifestazioni e fiere, campagne d'informazione sui regimi di qualità dell'UE (DOP, IGP e STG), sull'agricoltura biologica e sui regimi unionali di qualità dei vini. L'UE finanzia fino al 50% dei costi di tali azioni (in determinati casi, perfino il 60%), il resto è coperto dalle organizzazioni professionali/intersettoriali proponenti e in alcuni casi anche dagli Stati membri interessati.

Questa serie di programmi è la prima di due per il 2015, gli ultimi regimi dell'ancora vigente regolamento (3/2008). Dal 1° dicembre 2015 entreranno in vigore le nuove norme convenute l'anno scorso nella riforma della strategia di promozione dell'UE. Oltre all'aumento graduale del contributo proveniente dal bilancio dell'UE fino a 200 milioni di EUR all'anno, il nuovo regolamento (1144/14) adegua le norme sul cofinanziamento (nessun cofinanziamento nazionale e percentuale più elevata di finanziamento UE, ancora più elevata per i programmi multipli), introduce procedure più semplici (procedura di approvazione unica, spettro di beneficiari e prodotti ammissibili più ampio, programma di lavoro annuale e inviti a presentare proposte).

IP/15/4809

Contatti per la stampa

Informazioni al pubblico:


Side Bar