Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea

Comunicato stampa

Bruxelles, 22 luglio 2014

COSME: la Commissione europea e il Fondo europeo per gli investimenti firmano un accordo che incrementerà le opportunità di finanziamento per le PMI

In Europa le piccole e medie imprese (PMI) avranno accesso fra breve a un importo fino a 25 miliardi di euro di finanziamenti addizionali a seguito di un accordo firmato oggi tra la Commissione europea e il Fondo europeo per gli investimenti (FEI). Sarà il neo designato Commissario per l'Industria e l'imprenditoria, Ferdinando Nelli Feroci, ad ospitare la cerimonia della firma dell'accordo.

Grazie agli 1,3 miliardi di euro stanziati nel bilancio di COSME per il finanziamento alle PMI, sarà possibile mobilitare fino a 25 miliardi di euro grazie agli effetti di leva provenienti dagli intermediari finanziari nell'arco dei prossimi sette anni. L'accordo prepara la via a finanziamenti di capitale e di debito per le PMI nell'ambito del programma UE per la competitività delle imprese e delle PMI (COSME) entro la fine del 2014. A seguito della firma dell'accordo, il FEI indirà un invito aperto a espressione d'interesse cui potranno partecipare le istituzioni finanziarie ammissibili (banche, organismi di garanzia, fondi, ecc.). Dopo un'analisi approfondita (due diligence process) il FEI procederà alla selezione degli intermediari finanziari che potranno erogare i nuovi finanziamenti alle PMI europee di tutti i settori.

Ferdinando Nelli Feroci, Commissario responsabile per l'Industria e l'imprenditoria, ha affermato: “Grazie a COSME le PMI europee avranno fra breve accesso a un importo fino a 25 miliardi di euro di finanziamenti addizionali in forma sia di garanzie sui prestiti sia di capitale. Questa è una parte importante dell'azione dell'UE per superare le note difficoltà che le PMI incontrano ad accedere al credito. La firma dell'accordo odierno ribadisce il fermo impegno della Commissione europea ad aiutare le PMI dell'UE a prosperare: esse sono la spina dorsale dell'economia unionale e sono all'origine dell'85% di tutti i nuovi posti di lavoro".

Pier Luigi Gilibert, Chief Executive del FEI, ha affermato: Tramite COSME il FEI sarà in grado di sostenere nel prossimo settennio un numero ancora più grande di PMI in tutta Europa. Prendendo le mosse dal successo del programma per la competitività e l'innovazione, predecessore di COSME, che ha consentito di erogare finanziamenti alle PMI per un importo approssimativo di 20 miliardi di euro contribuendo a supportare più di 1 milione di posti di lavoro, intendiamo migliorare ulteriormente l'accesso delle PMI ai finanziamenti e contribuire così alla crescita e all'occupazione in Europa.

21 miliardi di euro in garanzie per le PMI

COSME funzionerà assicurando alle banche garanzie sui finanziamenti al fine di aiutarle a erogare un maggior numero di prestiti e di leasing finanziari alle PMI. L'impatto è sostanziale poiché, considerato l'effetto di leva del programma COSME, 1 euro investito in una garanzia di un prestito consente fino a 30 euro di finanziamenti per le PMI. Queste garanzie aiuteranno tipicamente molte PMI che altrimenti non sarebbero in grado ottenere finanziamenti a causa delle insufficienti garanzie disponibili.

Si prevede che fino a 330 000 PMI riceveranno prestiti avallati dalle garanzie di COSME e che l'importo totale dei prestiti raggiungerà i 21 miliardi di euro. Sulla base dell'esperienza del programma che ha preceduto COSME, il programma per la competitività e l'innovazione (CIP), si prevede che il 90% dei beneficiari sarà costituito da aziende che hanno non più di 10 dipendenti le quali fruiranno di un prestito medio garantito di circa 65.000 euro. Si tratta per l'appunto della categoria di PMI che trova maggiori difficoltà a ottenere un prestito.

4 miliardi di euro di capitale per aiutare le PMI a crescere e ad espandersi

Parte del bilancio di COSME sarà anche investito in fondi che erogano venture capital per le fasi di espansione delle PMI, in particolare di quelle che operano in una dimensione transfrontaliera. I gestori dei fondi opereranno su base commerciale per assicurare che gli investimenti siano concentrati sulle PMI che presentano i maggiori potenziali di crescita. Ci si attende che circa 500 imprese riceveranno capitale e che il volume complessivo dell'investimento raggiungerà i 4 miliardi di euro e attirerà ulteriori finanziamenti provenienti da coinvestimenti di altra fonte, pubblica e privata.

Accesso ai fondi dell'UE

Il portale Finanziamenti fornisce informazioni semplici, complete e aggiornate sul modo in cui gli imprenditori e le PMI possono accedere nel corso dei prossimi sette anni ad un importo totale superiore a 100 miliardi di euro di finanziamenti unionali per il tramite di diversi programmi dell'UE. Il portale offre alle PMI informazioni dettagliate su come candidarsi a un finanziamento supportato dall'UE, tramite una delle circa 1 000 banche e altre istituzioni finanziarie. Il portale è accessibile in tutte le lingue dell'UE e a tutti i paesi dell'UE e candidati.

Contesto

COSME è il programma dell’UE per la competitività delle imprese e le piccole e medie imprese (PMI) per il periodo 2014 – 2020 con una dotazione prevista di 2,3 miliardi di euro il cui effetto di leva è in grado di fornire fino a 25 miliardi di euro. COSME sosterrà le PMI nelle seguenti aree: miglior accesso ai finanziamenti alle PMI, accesso ai mercati e promozione della cultura imprenditoriale. Il programma COSME prende le mosse dai risultati positivi del programma quadro per la competitività e l'innovazione (CIP) che ha contribuito a mobilitare più di 16 miliardi di euro sotto forma di prestiti e 2,8 miliardi di euro di venture capital a favore di oltre 328 000 PMI in Europa nel periodo 2007-2013.

Per ulteriori informazioni

Programma COSME

IP/14/753

Portale Finanziamenti

Il FEI

Il compito centrale del Fondo europeo per gli investimenti (FEI) è aiutare le micro, piccole e medie imprese (PMI) ad accedere ai finanziamenti. Il FEI concepisce e sviluppa strumenti di venture capital e di capitale di crescita, di garanzie e di microfinanza rivolti specificamente a questo segmento di mercato. In questo ruolo il FEI porta avanti gli obiettivi dell'UE a sostegno dell'innovazione, della ricerca e sviluppo, dell'imprenditoria, della crescita e dell'occupazione. Alla fine del 2013 gli impegni totali netti del FEI nei confronti di fondi di private equity ammontavano a più di 7,9 miliardi di euro. Con investimenti in più di 435 fondi il FEI è un attore di punta nel campo del venture capital europeo considerata la dimensione e la portata dei suoi investimenti, soprattutto nei segmenti high-tech e early-stage. Alla fine del 2013 le garanzie nel portafoglio prestiti del FEI superavano i 5,6 miliardi di euro e interessavano più di 300 operazioni, il che faceva del FEI uno dei principali attori europei nel campo delle garanzie alle PMI e un garante di punta nel campo dei microfinanziamenti.

Per ulteriori informazioni: www.eif.org

Contatti:

Miguel Sagredo (+32 2 296 85 89)

Sara Tironi (+32 2 299 04 03)

Fondo europeo per gli investimenti: Susanne Gutjahr (+352 248581487)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website