Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea

Comunicato stampa

Bruxelles, 9 aprile 2014

Proclamati i vincitori della 5a edizione del Premio europeo di giornalismo

I vincitori del quinto Premio europeo di giornalismo sulla salute sono stati proclamati da Tonio Borg, Commissario per la Salute, nel corso di una cerimonia di premiazione tenutasi a Bruxelles ieri sera. Sugli oltre 850 articoli pervenuti per il concorso, varie giurie in ogni paese UE avevano scelto 28 finalisti nazionali. Nella rosa di questi 28 articoli d’eccellenza, sono risultati vincitori:

Primo posto: Henk Blanken, pubblicista del Dagblad van het Noorden (Paesi Bassi) per il suo articolo "Carel’s Head" in cui segue un giovane affetto da morbo di Parkinson per l’intero decorso della malattia, dalla diagnosi alle cure, dando un resoconto dettagliato ed emozionante del trattamento chirurgico pionieristico cui è sottoposto.

Secondo posto: Christiane Hawranek e Marco Maurer, che hanno scritto per Die Zeit (Germania) l’articolo, tagliente e documentaristico, "Die Krankenschlepper" che descrive dubbie pratiche transfrontaliere di "traffico di pazienti" in una zona grigia assai ampia e non regolamentata dell’assistenza sanitaria.

Terzo posto: Mette Dahlgaard, del quotidiano Berlingske (Danimarca) per l’articolo "Slǻr jeg nogen ihjel?" ("Sto uccidendo qualcuno?"), storia di un donatore di sperma che scopre di essere portatore del gene di una grave forma ereditaria di tumore ma del quale sono resi vani tutti i tentativi di avvisare possibili figli che potrebbero esserne affetti.

Il commissario Borg ha affermato: "Ancora una volta, giornalisti di varie parti d’Europa sono riusciti a far conoscere e a far capire a un vasto pubblico questioni di estrema rilevanza legate alla sanità. Gli articoli presentati sono numerosi e affascinanti e affrontano temi come il morbo di Alzheimer, i pericoli dello zucchero, l’uso del robot per effettuare operazioni, le malattie rare e l’eutanasia. I tre articoli premiati, che la giuria europea ha avuto il compito quasi insolubile di selezionare, si distinguevano per la loro intensità, originalità e capacità di affascinare il lettore".

Contesto

Il Premio europeo di giornalismo sulla salute è stato inaugurato 5 anni fa e mira a sensibilizzare su importanti questioni sanitarie che incidono sulla vita quotidiana di persone che vivono in tutta la UE – e che la Commissione europea affronta con varie iniziative, anche di tipo normativo. Esso mira anche a incoraggiare e a premiare il giornalismo d’eccellenza europeo che si occupa di salute.

Principale tema di questa edizione del premio era "L’Europa per i pazienti" articolato nei seguenti argomenti: assistenza sanitaria transfrontaliera, malattie rare, dono e trapianti di organi, professioni sanitarie, sicurezza dei pazienti e infezioni nosocomiali, malattie croniche, vaccinazione, uso prudente degli antibiotici, invecchiamento e demenze, invecchiamento attivo e sano, farmaci e determinanti della salute: tabacco, alcol, alimentazione e attività fisica.

La selezione dei vincitori è avvenuta in due fasi. Le giurie nazionali hanno scelto un finalista nazionale; una giuria a livello UE, composta da funzionari della Commissione europea, esperti di sanità pubblica e giornalisti si è poi riunita a Bruxelles per scegliere il primo, il secondo e il terzo vincitore.

I premi per il primo, secondo e terzo posto ammontavano a 6 500, a 4 000 e a 2 500 euro rispettivamente1

Per ulteriori informazioni riguardanti il Premio europeo per il giornalismo sulla salute:

http://ec.europa.eu/health-eu/journalist_prize/index_en.htm

Tutti i contributi disponibili in questo opuscolo:

http://ec.europa.eu/health-eu/journalist_prize/2013/docs/booklet_2013_en.pdf

Clicca su "Mi piace" in Facebook

Su Twitter: @EU_Health

Contatti:

Frédéric Vincent (+32 2 298 71 66)

Aikaterini Apostola (+32 2 298 76 24)

Per il pubblico: Europe Direct, tel.:00 800 6 7 8 9 10 11 o via e­mail

1 :

e sono stati finanziati dal bilancio del programma UE Salute.


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website