Navigation path

Left navigation

Additional tools

Gli Stati membri devono restituire alla Commissione 318 milioni di euro di spese della PAC

European Commission - IP/14/377   04/04/2014

Other available languages: EN FR DE DA ES PT EL SL RO

Commissione europea

Comunicato stampa

Bruxelles, 4 aprile 2014

Gli Stati membri devono restituire alla Commissione 318 milioni di euro di spese della PAC

Nell'ambito della procedura di liquidazione dei conti la Commissione europea ha chiesto oggi la restituzione di fondi della politica agricola dell'UE indebitamente spesi dagli Stati membri per un totale di 318 milioni di euro. In realtà, dato che una parte di questi fondi è già stata recuperata, l'impatto finanziario della decisione odierna è inferiore: restano infatti da restituire 315 milioni di euro. I fondi riconfluiscono nel bilancio dell'Unione per inosservanza delle norme UE o inadempienze nelle procedure di controllo della spesa agricola. Se infatti gli Stati membri sono responsabili del pagamento e della verifica delle spese della politica agricola comune (PAC), spetta alla Commissione controllare che essi abbiano fatto un uso corretto dei fondi ricevuti.

Principali rettifiche finanziarie

In virtù dell'ultima decisione della Commissione, saranno recuperati fondi da 11 Stati membri: Danimarca, Germania, Grecia, Spagna, Francia, Italia, Portogallo, Romania, Slovenia, Finlandia e Regno Unito. Le principali rettifiche per paese sono:

238,90 milioni di euro (impatto finanziario1: 237,83 milioni di euro) a carico della Francia per carenze nell'assegnazione di diritti all'aiuto;

12,94 milioni di euro (impatto finanziario1: 12,04 milioni di euro) a carico del Portogallo per carenze in materia di condizionalità;

10,03 milioni di euro a carico della Francia per carenze nel regime per i giovani agricoltori e nel controllo dei prestiti agevolati.

In seguito alla sentenza della Corte di giustizia dell'Unione europea nella causa T-267/07 relativa a un ricorso presentato dall'Italia contro una precedente decisione della Commissione, all'Italia saranno rimborsati 2,11 milioni di euro.

Contesto

Gli Stati membri sono responsabili della gestione della maggior parte dei pagamenti della PAC, principalmente tramite i loro organismi pagatori. Essi sono inoltre responsabili dei controlli, ad esempio della verifica delle domande di pagamenti diretti presentate dagli agricoltori. La Commissione svolge oltre 100 audit ogni anno, verificando che i controlli effettuati dagli Stati membri e le correzioni delle carenze siano sufficienti e ha il potere di recuperare i fondi indebitamente spesi se gli audit dimostrano che la gestione e il controllo degli Stati membri non sono abbastanza efficaci da garantire che i fondi dell'UE siano stati spesi correttamente.

Per ulteriori informazioni sul funzionamento del sistema di liquidazione annuale dei conti, vedere MEMO/12/109 e l'opuscolo "Una gestione saggia del bilancio agricolo", disponibile al seguente indirizzo Internet: http://ec.europa.eu/agriculture/fin/clearance/factsheet_en.pdf.

Le tabelle accluse (allegati I e II) illustrano in dettaglio le singole rettifiche, per Stato membro e per settore.

Contatti:

Roger Waite (+32.229-61404)

Fanny Dabertrand (+32.229-90625)

Per il pubblico: contattare Europe Direct telefonicamente allo 00 800 6 7 8 9 10 11 o per e-mail

Allegato I: liquidazione dei conti del FEAGA e del FEASR

Decisione 44: rettifiche per Stato membro (in milioni di euro)

Settore e motivo della rettifica

Importo della rettifica

Importo dell'impatto finanziario della rettifica2

Germania

Sviluppo rurale — rettifica proposta per carenze nel processo di selezione dei progetti per la misura "Miglioramento e sviluppo delle infrastrutture in parallelo con lo sviluppo e l'adeguamento dell'agricoltura e della silvicoltura"

2,83

2,83

Danimarca

Ortofrutticoli — rettifica proposta per carenze nei controlli di vari criteri di riconoscimento, carenze nei controlli amministrativi e in loco e per il riconoscimento indebito di un'organizzazione di produttori

1,02

1,02

Condizionalità — rettifica proposta per 6 BCAA mancanti, assenza di controlli sui requisiti minimi per i prodotti fitosanitari e calcolo inesatto di sanzioni

5,08

5,07

Spagna

Altre rettifiche — rettifica proposta per negligenza nella riscossione di un debito e per errori nella notifica di irregolarità

8,59

8,59

Finlandia

Condizionalità — rettifica proposta per 1 BCAA mancante e per il sistema di sanzioni poco rigoroso

3,09

3,08

Francia

Ortofrutticoli — rettifica proposta per spese non ammissibili inerenti alla gestione ecologica degli imballaggi e per il riconoscimento indebito di un'organizzazione di produttori

5,73

5,73

Aiuti per superficie — assegnazione indebita di diritti all'aiuto

238,90

237,83

Condizionalità — rimborso correlato alla rettifica di cui alla decisione 2013/763/UE

Rimborso di 0,18

Rimborso di 0,18

Sviluppo rurale — rettifica proposta per carenze nel regime per i giovani agricoltori e nel controllo dei prestiti agevolati

10,03

10,03

Regno Unito

Ortofrutticoli — rettifica proposta per errori contabili

0,57

0,57

Premi per animali — rettifica proposta per mancata applicazione di riduzioni ed esclusioni con riguardo ai bovini

0,19

0,19

Condizionalità — rettifica proposta per inadeguato controllo dei CGO e per inadempienze nell'applicazione di sanzioni

2,28

2,26

Condizionalità — rettifica proposta per inadeguato controllo di CGO e BCAA e per il sistema di sanzioni poco rigoroso

5,61

5,51

Sviluppo rurale — rettifica proposta per carenze riguardo agli "svantaggi naturali" e alle misure agroambientali

0,89

0,62

Grecia

 

Ortofrutticoli — rettifica proposta per lacune nel regime di aiuti alla trasformazione di pomodori, pesche e pere

0,68

0,68

Italia

 

Premi per animali — rettifica proposta per carenze nei controlli in loco, applicazione erronea delle sanzioni ed errata assegnazione di diritti all'aiuto

6,91

6,89

Altre rettifiche — rettifica proposta per lacune nei criteri di riconoscimento

3,45

3,45

Altre rettifiche — rimborso in seguito alla sentenza nella causa T-267/07

Rimborso di 2,11

Rimborso di 2,11

Portogallo

Restituzioni all'esportazione — rettifica proposta per carenze nei controlli fisici, nei controlli di sostituzione e nei controlli dei sigilli

0,62

0,62

Premi per animali — rettifica proposta per qualità carente dei controlli in loco e per i pagamenti di animali non identificati

3,90

3,90

Condizionalità — rettifica proposta per mancata definizione di alcune BCAA, mancanza di controlli dei CGO e sistema di sanzioni poco rigoroso

12,94

12,04

Romania

Condizionalità — rettifica proposta per mancata definizione di alcune BCAA, svolgimento parziale dei controlli e lacune nel sistema di sanzioni

4,51

4,24

Slovenia

Condizionalità — rettifica proposta per carenze nei controlli di 5 BCAA e per il sistema di sanzioni poco rigoroso

2,17

2,13

TOTALE

317,68

314,98

Allegato II: liquidazione dei conti del FEAGA e del FEASR

Decisione 44: rettifiche per settore (in milioni di euro)

Settore

Importo della rettifica

Importo dell'impatto finanziario della rettifica3

Aiuti per superficie / Seminativi

276,25

273,84

Articolo 69 del regolamento 1782/2003

5,04

5,03

Restituzioni all'esportazione

0,62

0,62

Audit finanziario

1,74

1,74

Ortofrutticoli

7,60

7,60

Irregolarità

8,59

8,59

Premi per gli animali

3,90

3,90

Sviluppo rurale

13,75

13,48

Sostegno specifico (articolo 68 del regolamento 73/2009)

0,19

0,19

TOTALE

317,68

314,98

1 :

L'impatto finanziario è inferiore perché tiene conto degli importi già recuperati dalla Commissione o rimborsati dallo Stato membro.

2 :

L'impatto finanziario della rettifica tiene conto delle precedenti rettifiche e degli importi già recuperati dalla Commissione europea.

3 :

L'impatto finanziario della rettifica tiene conto delle precedenti rettifiche e degli importi già recuperati dalla Commissione europea.


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website