Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea

Comunicato stampa

Bruxelles, 31 marzo 2014 -

Regiostars 2014: i premi più prestigiosi per i progetti regionali più innovativi d'Europa

I progetti regionali più promettenti e innovativi d'Europa saranno al centro dell'attenzione questa sera, quando Johannes Hahn, Commissario responsabile per la Politica regionale, consegnerà i premi Regiostars 2014. Insieme alla giuria presieduta dall'ex Presidente del Comitato delle regioni, Luc Van den Brande, il Commissario Hahn premierà i progetti vincitori in quattro categorie diverse e provenienti da Paredes, nel Portogallo settentrionale, dalla regione polacca di Gdynia, nonché dalla Cornovaglia e dal Galles occidentale e Valleys nel Regno Unito. I vincitori sono stati scelti fra 19 progetti selezionati e cofinanziati dagli investimenti del Fondo europeo di sviluppo regionale e del Fondo sociale europeo.

L'evento di quest'anno si svolge in un momento cruciale, in cui gli Stati membri stanno ultimando i loro piani strategici d'investimento, i cosiddetti "accordi di partenariato", con cui decidono come investire i fondi strutturali e d'investimento europei nel corso dei prossimi sette anni. La cerimonia di premiazione rappresenterà una vetrina per i primi progetti che rispecchiano la riforma della politica di coesione.

Le categorie premiate per il 2014 sono:

  • Crescita intelligenteInnovazione delle PMI;

  • Crescita sostenibile - Crescita verde e posti di lavoro grazie alla bioeconomia;

  • Crescita inclusiva – Creazione di posti di lavoro per le giovani generazioni;

  • CityStar – Progetti d'investimento nei trasporti pubblici urbani sostenibili.

In una dichiarazione precedente all'evento il Commissario Hahn ha affermato: "Questi quattro vincitori scelti dalla giuria rappresentano la politica regionale all'opera. Mi congratulo vivamente con loro e con tutti i finalisti, che rappresentano una fonte di ispirazione per altre regioni e città in tutta Europa. Essi hanno dato prova di dinamismo e innovazione nell'impiego dei fondi strutturali per favorire la crescita e la creazione di posti di lavoro, con un approccio che rispecchia lo spirito della nostra riforma. I progetti affrontano le maggiori sfide attuali come la lotta alla disoccupazione giovanile, all'inquinamento e ai cambiamenti climatici, la promozione di sistemi di trasporto sostenibili e il sostegno all'innovazione delle PMI. Essi dimostrano che la politica regionale dell'EU si fonda innanzitutto sull'energia e sulla creatività locali."

In merito al progetto vincitore proveniente dalla Cornovaglia, cofinanziato dal Fondo sociale europeo e dal Fondo europeo di sviluppo regionale, László Andor, Commissario responsabile per l'Occupazione, gli affari sociali e l'inclusione, ha affermato: "Per garantire la prosperità del settore turistico è necessaria una forza lavoro qualificata, che è precisamente l'obiettivo del progetto Fifteen Cornwall. La creazione di posti di lavoro per le generazioni più giovani è un obiettivo particolarmente importante per la nuova generazione di investimenti del Fondo sociale europeo. Le regioni europee potranno utilizzare il Fondo sociale europeo, insieme ai fondi supplementari stanziati per l'Iniziativa per l'occupazione giovanile, con l'obiettivo di finanziare progetti e interventi concreti che possano fare veramente la differenza nelle aree in cui gli effetti della disoccupazione sono più sentiti. Vorrei congratularmi con tutti i partecipanti, i finalisti e i vincitori per il loro contributo alla realizzazione della politica di coesione dell'UE."

In questa settima edizione dell'iniziativa RegioStars la giuria ha selezionato 19 finalisti tra gli 80 partecipanti sulla base di quattro criteri: innovazione, impatto, sostenibilità e partnership. I finalisti provengono da regioni e città di 17 Stati membri: Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Spagna, Svezia, Regno Unito e Ungheria.

Contesto

I vincitori del 2014:

"Crescita intelligente" - "Art on Chairs" – Paredes / Portogallo settentrionale

L'industria del mobile è stata una delle attività economiche più importanti per la città di Paredes nel Portogallo settentrionale, ove si trova la più elevata concentrazione di fabbriche di sedie in Europa, che rappresentano il 65% della produzione nazionale di mobili. Questa industria, che pure in passato è stata altamente produttiva, è oggi percepita come superata e conservatrice. Art on Chair ha infuso nuova energia a questo settore tradizionale, mettendolo in contatto con il mondo del design per fare della produzione di sedie un'arte. Questa cooperazione ha ravvivato la creatività dell'industria, determinando un aumento della produttività e delle esportazioni a livello internazionale.

"Crescita sostenibile" - "BEACON" – Galles occidentale e Valleys (Regno Unito)

Il progetto BEACON affronta una delle sfide principali per l'Europa: lo sviluppo di nuove tecnologie per soddisfare la crescente domanda di energia e risorse. Il progetto si concentra sulla bioraffinazione, un processo che impiega colture non alimentari per creare biomassa da utilizzare in determinati prodotti al posto del petrolio greggio. Il progetto BEACON, che permette la fabbricazione di prodotti rinnovabili a partire dalla biomassa, rappresenta un'alternativa verde ai combustibili fossili inquinanti ed aiuterà l'Europa a ridurre le emissioni di gas ad effetto serra. Questa iniziativa, unica nel suo genere, sta attirando investimenti in una delle regioni più povere del Regno Unito, contribuendo così a creare posti di lavoro essenziali e a sviluppare un know-how avanzato.

"Crescita inclusiva" — "Programma di apprendistato Fifteen Cornwall" — Cornovaglia

La passione per la cucina sta trasformando le vite dei giovani di una delle zone più povere dell'Inghilterra. Il ristorante Fifteen Cornwall, ispirato dal celebre chef Jamie Oliver, è parte di un'impresa sociale a capitale misto (pubblico-privato) che offre ai giovani disoccupati svantaggiati di età compresa tra 16 e 24 anni la possibilità di formarsi per diventare cuochi. Questo progetto innovativo ha formato quasi 130 giovani, molti dei quali si trovano in situazioni difficili (precedenti penali, tossicodipendenza, malattie mentali o disabilità). Ogni anno il progetto investe circa 1,2 milioni di euro nell'economia locale sostenendo i fornitori locali e la produzione alimentare di alta qualità.

"CityStar" - "Trasporto ecologico" – Gdynia (PL)

Grazie ad un nuovo sistema di trasporto urbano ecologico che si avvale di filobus elettrici innovativi e accessibili, la città di Gdynia è riuscita a ridurre la congestione del traffico, il numero di incidenti e il livello di inquinamento. I veicoli moderni hanno migliorato la comodità dei passeggeri, riducendone i tempi di viaggio, e hanno permesso di sviluppare l'economia locale delle tre città di Gdynia, Gdańsk e Sopot, nella Polonia settentrionale.

Per ulteriori informazioni:

Contatti:

Shirin Wheeler (+32 2 296 65 65)

Annemarie Huber (+32 2 299 33 10)

Per il pubblico: Europe Direct per telefono: 00 800 6 7 8 9 10 11 o per e­mail


Side Bar