Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea - Comunicato stampa

Verso una maggiore apertura: la Commissione si impegna ad accrescere la trasparenza

Strasburgo, 25 novembre 2014

La Commissione europea ha impresso oggi un forte impulso alla trasparenza impegnandosi a pubblicare i nomi delle persone incontrate dai suoi leader politici e alti funzionari e fornendo un accesso più ampio ai documenti relativi ai negoziati per il partenariato transatlantico su commercio e investimenti (TTIP) con gli Stati Uniti. Nelle primissime settimane del suo mandato la Commissione europea sta adempiendo alla promessa del presidente Juncker di rendere la Commissione più aperta e trasparente, segnalando l'adozione di un nuovo approccio per i prossimi cinque anni.

Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione europea, ha dichiarato: "Il nostro lavoro al servizio dei cittadini, anche se svolto in modo ottimale, non servirà a nulla se non conquistiamo il loro sostegno e la loro fiducia. Miglioriamo quindi la trasparenza, anche perché non abbiamo nulla da nascondere. Dimostriamo che questa volta la situazione è veramente diversa e che insieme possiamo davvero cambiare e rinnovare l'Europa."

La trasparenza delle riunioni

La Commissione ha concordato una serie di norme comuni che si applicheranno ai Commissari, ai loro gabinetti e ai direttori generali dei servizi della Commissione. A decorrere dal 1º dicembre la Commissione pubblicherà sul suo sito web, entro due settimane da ogni riunione, le date, i luoghi e i nomi delle organizzazioni e dei liberi professionisti incontrati nonché gli argomenti discussi in sede di riunioni bilaterali.

Frans Timmermans, primo Vicepresidentedella Commissione europea, ha affermato: "Affinché le persone riacquistino fiducia nell'Europa dobbiamo dar prova della massima apertura ed essere più trasparenti in merito al nostro operato. Consentire ai cittadini di sapere chi incontriamo e perché è tanto importante quanto lo è per la Commissione mantenere un dialogo aperto e costante con gli stakeholder. La Commissione intende dare l'esempio in materia di trasparenza."

Le nuove norme adottate oggi sono contenute in due decisioni della Commissione, la prima riguardante i Commissari e i membri del loro gabinetto e la seconda i direttori generali. Entrambe avranno effetto a decorrere dal 1° dicembre 2014. L'iniziativa odierna sarà seguita, nel 2015, da una proposta della Commissione su un accordo interistituzionale con il Parlamento europeo e il Consiglio volto a creare un registro obbligatorio dei lobbisti per le istituzioni.

Una maggiore trasparenza nel TTIP

La Commissione ha inoltre adottato una comunicazione della Commissaria Malmström, che delinea in che modo i negoziati per il partenariato transatlantico su commercio e investimenti (TTIP) saranno resi più trasparenti. La Commissione ritiene fondamentale garantire che il grande pubblico disponga di informazioni complete ed accurate sulle intenzioni dell'UE nell'ambito dei negoziati, al fine di rispondere alle preoccupazioni espresse e di fugare le percezioni errate.

"Per quanto concerne il TTIP auspichiamo consultazioni ancora più ampie", ha dichiarato Cecilia Malmström, Commissaria responsabile per il Commercio, "e una maggiore trasparenza per illustrare più chiaramente l'oggetto dei negoziati e demistificarli. Questo sarà il punto di partenza del nostro ulteriore impegno con gli stakeholder e con il pubblico."

Tra le azioni presentate dalla Commissione per accrescere la trasparenza nei negoziati TTIP figurano le seguenti:

  • rendere pubblico un maggior numero di testi negoziali dell'UE che la Commissione già condivide con gli Stati membri e il Parlamento;
  • fornire l'accesso ai testi del TTIP a tutti i membri del Parlamento europeo e non solo a un numero limitato di deputati, estendendo l'uso di una "sala di lettura" a coloro che finora non avevano accesso ai documenti riservati;
  • classificare meno documenti negoziali come "EU restricted", rendendoli più facilmente accessibili ai deputati al di fuori della sala di lettura;
  • pubblicare e aggiornare su base regolare un elenco pubblico dei documenti TTIP condivisi con il Parlamento europeo e il Consiglio.

Contesto

Il 15 luglio 2014 il Presidente Juncker ha presentato i suoi orientamenti politici al Parlamento europeo e si è impegnato a favore di una maggiore trasparenza nei contatti con gli stakeholder e i lobbisti, affermando: "Vorrei che i cittadini europei sapessero chi ha ricevuto chi e chi ha parlato con chi e vorrei che le altre istituzioni seguissero il nostro esempio."

Nel discorso tenuto il 15 luglio di fronte al Parlamento europeo il Presidente Juncker si è altresì impegnato ad agire in modo trasparente nell'ambito dei negoziati TTIP, dichiarando: "Non diamo l'impressione di nascondere qualcosa, lavoriamo nella trasparenza e rendiamo pubblici i documenti." Tale impegno a favore della trasparenza è stato sottolineato anche nelle lettere d'incarico che il Presidente Juncker ha inviato ai 27 Commissari ed è stato incluso in una comunicazione del Presidente a tutti i funzionari della Commissione sui metodi di lavoro della nuova Commissione Europea. Nella comunicazione si afferma che "i Commissari, di norma, non devono incontrare organizzazioni o liberi professionisti che non figurano nel registro per la trasparenza."

Per ulteriori informazioni

Decisione della Commissione relativa alla pubblicazione di informazioni sugli incontri tenutisi tra i membri della Commissione e le organizzazioni o i liberi professionisti.

Decisione della Commissione relativa alla pubblicazione di informazioni sugli incontri tenutisi tra i direttori generali della Commissione e le organizzazioni o i liberi professionisti.

Comunicazione alla Commissione in materia di trasparenza nei negoziati TTIP.

Orientamenti politici del Presidente Juncker.

Discorso di apertura del Presidente Juncker alla sessione plenaria del Parlamento europeo il 15 luglio 2014.

Lettera d'incarico del Presidente Juncker indirizzata al primo Vicepresidente Frans Timmermans.

Lettera d'incarico del Presidente Juncker indirizzata alla Commissaria europea Cecilia Malmström.

Maggiori informazioni sul partenariato transatlantico su commercio e investimenti.

Metodi di lavoro della Commissione europea per il periodo 2014-2019.

Maggiori informazioni sul registro per la trasparenza

 

IP/14/2131

Contatti per la stampa

Natasha BERTAUD (+32 2 296 74 56)
Tim McPHIE (+ 32 2 295 86 02)

Informazioni al pubblico:

contattare Europe Direct telefonicamente allo 00 800 67 89 10 11 o per e-mail

Side Bar