Chemin de navigation

Left navigation

Additional tools

Definire un'agenda urbana unionale per le città di domani

Commission Européenne - IP/14/147   14/02/2014

Autres langues disponibles: FR EN DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO HR

Commissione europea

Comunicato stampa

Bruxelles, 14 febbraio 2014

Definire un'agenda urbana unionale per le città di domani

Dar più voce alle città europee e porre l'agenda urbana al centro del processo decisionale dell'UE saranno obiettivi chiave del forum CITIEs: Le città di domani: investire nell'Europa, che si terrà a Bruxelles il 17 e 18 febbraio.

Johannes Hahn, Commissario europeo responsabile per la Politica regionale, riunisce importanti figure della politica urbana per delineare il futuro di una nuova agenda urbana dell'UE. Considerato che più di due terzi dei cittadini europei vive in insediamenti urbani, la riunione è destinata a esaminare e dibattere le modalità per dare maggiore prominenza alle città nel contesto della politica europea, accertare che le esigenze delle città siano meglio comprese e che le politiche siano maggiormente coordinate. Questa riunione intende porre in luce il ruolo fondamentale che le città possono svolgere per raggiungere i più ampi obiettivi dell'Europa come quelli volti ad affrontare il cambiamento climatico, la disoccupazione e l'esclusione sociale.

Le discussioni saranno imperniate su un documento di analisi preparato dalla Commissione europea. Si svolgerà tutta una serie di eventi cui parteciperanno figure chiave tra cui diversi esperti urbani, associazioni di città, rappresentanti delle autorità locali e dei ministeri nazionali. I sindaci di 16 capitali dell'UE presenti al forum dovrebbero unirsi alle richieste provenienti dagli Stati membri per una coerente agenda urbana dell'UE.

Nella riunione plenaria prenderanno la parola ministri in rappresentanza delle Presidenze greca e italiana.

Il Commissario Hahn in tutto l'arco del suo mandato ha difeso la causa delle città e dello sviluppo urbano. Egli ha affermato: "Sono determinato a innalzare il profilo delle nostre città. Le città sono troppo importanti per essere trattate come una questione di secondo piano. Esse dovrebbero essere al centro delle nostre riflessioni. Dopo tutto la maggior parte dei cittadini europei vive in città. Dobbiamo fare delle città un posto migliore in cui vivere e dar loro maggior voce."

Il Commissario ha aggiunto: "Questo è il motivo per cui intendo ora avviare un dibattito

per assicurare che la realtà urbana dell'UE di oggi sia pienamente recepita e presa in conto dai decisori politici. Le città di domani sono l'Europa di domani."

Nell'ambito di riunioni ad alto livello, di seminari e nella riunione plenaria il forum esaminerà come si possa estendere un approccio maggiormente coordinato lungo tutti i livelli del processo decisionale europeo. Esso solleverà diverse questioni in merito al ruolo delle città nell'attuazione di politiche che riflettano le loro potenzialità e le loro esigenze nonché alle modalità per pervenirvi.

Per la prima volta il programma delle Nazioni Unite per gli insediamenti umani (UN-Habitat) ha chiesto all'UE e alla Commissione europea di recare un contributo alla conferenza HABITAT III che si terrà nel 2016. Il Commissario Hahn e la Direzione generale della Politica regionale e urbana della Commissione europea forniranno il contributo richiesto, indicando come l'UE possa sviluppare un nuovo approccio suscettibile di essere prospettato quale modello ad altre parti del mondo.

Joan Clos, Sottosegretario generale delle Nazioni Unite e Direttore esecutivo di UN–Habitat (nonché ex sindaco di Barcellona) prenderà la parola nel forum e parteciperà assieme al Commissario Hahn ad una conferenza stampa congiunta.

Contesto

Nel 2012 José Manuel Barroso, Presidente della Commissione, ha deciso di attribuire la responsabilità della politica urbana alla Direzione generale della Politica regionale e urbana della Commissione europea sotto la supervisione del Commissario Hahn. Ciò è avvenuto nella consapevolezza che l'UE aveva bisogno di un approccio più coerente alla politica urbana e che le città dell'Europa erano essenziali per affrontare i cambiamenti globali e attuare l'Agenda per la crescita 2020 dell'UE.

La recente riforma della Politica regionale dell'UE ha attribuito un ruolo maggiormente centrale alla dimensione urbana: essa prevede che la metà degli investimenti del Fondo europeo di sviluppo regionale per il periodo 2014-2020 sarà destinata alle città e alle aree urbane. Gli Stati membri sono inoltre tenuti a investire almeno il 5% per azioni urbane sostenibili integrate.

I sindaci delle capitali si sono riuniti per la prima volta quale gruppo specifico con il Commissario Hahn nel febbraio 2013 e hanno formulato una dichiarazione congiunta intitolata: "Smart, sustainable and inclusive growth: EU Capital Cities – essential partners for Europe 2020"(Crescita intelligente, sostenibile e inclusiva: le capitali dell'UE – partner essenziali per Europa 2020). Questa volta partecipano Roma, Vienna, Sofia, Zagabria, Varsavia, Bratislava, Bucarest, Nicosia, Riga, Helsinki, Lubiana, Lisbona, Tallinn, Atene, La Valletta e Amsterdam. Il Commissario Hahn farà la sintesi delle diverse discussioni avvenute in occasione del forum e riferirà all'imminente consiglio informale dei ministri dell'UE della Politica regionale, che si riuniranno ad Atene ad aprile sotto la Presidenza greca dell'UE.

Il 17 febbraio, alle ore 13.15, è programmata nell'edificio Charlemagne una conferenza stampa congiunta con il Commissario Hahn e Joan Clos, Sottosegretario generale delle Nazioni Unite e direttore esecutivo di UN-Habitat.

Per ulteriori informazioni:

Il programma completo di "CITIEs: Cities of Tomorrow: Investing in Europe" e il documento di analisi sono reperibili sul sito web del forum.

Immagini di repertorio dei progetti urbani cofinanziati dall'UE, unitamente a un video del forum e a una copertura fotografica saranno disponibili su Ebs http://ec.europa.eu/avservices

Twitter: #eucities

@EU_Regional

@JHahnEU

Persone da contattare:

Shirin Wheeler +32 229 66565 ; Mob +32 4607 66565

Annemarie Huber +32 229 93310; Mob +32 4607 93310


Side Bar

Mon compte

Gérez vos recherches et notifications par email


Aidez-nous à améliorer ce site