Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea

Comunicato stampa

Bruxelles, 16 settembre 2014

"Le nostre strade, la nostra scelta": l'UE lancia della Settimana europea della mobilità 2014

Si prevede che oltre 2000 città europee parteciperanno alla 13a edizione della Settimana europea della mobilità, una campagna europea annuale incentrata sugli spostamenti urbani sostenibili. A partire da oggi, attivisti nazionali e locali stanno organizzando vari eventi. L'obiettivo di quest'anno della Settimana europea della mobilità, dallo slogan "Le nostre strade, la nostra scelta", è incoraggiare i cittadini a "recuperare" spazi urbani per creare la città in cui vogliono vivere.

Siim Kallas, Vicepresidente della Commissione e commissario responsabile per i trasporti, ha dichiarato: "Da troppo tempo ormai le automobili private hanno determinato la pianificazione urbana. Ma al giorno d'oggi le nostre economie perdono 100 miliardi di euro l'anno a causa del traffico, per non parlare degli effetti sul tempo e sulla salute delle persone. Sono quindi molto lieto di osservare l'accoglienza entusiasta riservata quest'anno alla Settimana europea della mobilità. Sono certo che vi sono moltissime buone idee su come migliorare gli spazi in cui viviamo."

Janez Potočnik, Commissario europeo per l'Ambiente, ha dichiarato: "La Settimana della mobilità ci rammenta che, quando si tratta della mobilità personale, abbiamo davvero la possibilità di scegliere e le scelte giuste incidono visibilmente sulla nostra salute e la nostra qualità di vita. Occorre quindi agire per un'aria più pulita e spazi urbani concepiti per le persone. Le città sono per i cittadini: continuiamo così!"

Durante la Settimana europea della mobilità, un'azione annuale coordinata da un consorzio sostenuto dalla Commissione europea, i cittadini di oltre 2000 città in 43 paesi potranno partecipare a sfide di pendolarismo sostenibile, campagne di telelavoro, flashmob, "giornate senza auto", concorsi di creatività, festival e molte altre attività.

Le informazioni sui programmi di azione locale sono disponibili al seguente indirizzo:

http://www.mobilityweek.eu/cities?year=2014

Fra le manifestazioni di quest'anno segnaliamo:

Valencia, Spagna — Centro Compas

Nel 1865, quando a Valencia sono state demolite le mura cittadine, la zona è diventata uno spazio comune per biciclette, trasporti pubblici e pedoni che si spostano tra il centro della città e i distretti periferici. Di recente, tuttavia, la zona è stata trasformata in una circonvallazione stradale per veicoli a motore. L'obiettivo di questa azione è ripristinare la circonvallazione interna in uno spazio pubblico pedonale per una mobilità sostenibile, inizialmente per un solo giorno e poi in modo permanente.

Austria — Concorso pittorico "Strade fiorite"

Durante la Settimana europea della mobilità, comuni di tutta l'Austria intendono dare ai bambini la possibilità di riprendersi le strade, consentendo loro di dipingerle come preferiscono. L'iniziativa è organizzata in collaborazione con le scuole e il miglior disegno sarà poi premiato.

Aarhus, Danimarca — Laboratorio mobile sulla mobilità

Uno dei punti salienti della Settimana europea della mobilità a Aarhus sarà una piccola roulotte chiamata "Rolling Mobility Lab" che fa parte del progetto di mobilità intelligente. Nel momento in cui arriva la roulotte i cittadini hanno la possibilità di creare insieme nuove misure, come per esempio migliorare la sicurezza delle piste ciclabili in modo da trarne un beneficio diretto, perché sono rese sufficientemente attraenti per cambiare le loro abitudini di trasporto.

Le autorità locali europee sono state invitate a firmare la Carta della Settimana europea della mobilità e a pubblicare i loro programmi sul sito www.mobilityweek.eu. Le città e i centri urbani che hanno programmato un'intera settimana di eventi, dal 16 al 22 settembre, mettendo in opera misure permanenti e organizzando una giornata senza automobili, possono anche candidarsi al premio della Settimana europea della mobilità ed entrare nel novero delle precedenti vincitrici, come già Zagabria (Croazia), Bologna (Italia), Gävle (Svezia) e Budapest (Ungheria).

Premio per la pianificazione urbanistica sostenibile

Nel contempo l'UE ha varato il piano di mobilità urbana sostenibile (SUMP) per il 2014 nell'ambito della campagna "Do The Right Mix". Arrivato alla sua terza edizione, il riconoscimento premia il lavoro di rilievo svolto dalle città e dagli enti locali in tutta Europa per soddisfare le esigenze di trasporto delle loro comunità in modo efficace e sostenibile. La regione o l'ente locale vincitore riceverà un premio di 10 000 euro e il riconoscimento internazionale per le sue iniziative.

Le domande sono accettate tra il 16 settembre e il 3 novembre 2014 sul sito web Do The Right Mix, dove è possibile trovare anche i particolari sui criteri di ammissibilità e di valutazione. Il tema per il 2014 è "Attuazione del monitoraggio per migliorare il SUMP".

Nel 2013, il premio SUMP è stato assegnato alla città di Rivas Vaciamadrid (Spagna).

Contesto

L'origine della Settimana europea della mobilità risale al 1998 e all'iniziativa francese "In città senza l'automobile!" che si svolgeva nello spazio di una sola giornata. Questa iniziativa si tiene ancora con cadenza annuale, nel mese di settembre, e incoraggia città e centri urbani a chiudere le loro strade ai veicoli a motore per un giorno. In questo modo i cittadini possono vedere la propria città sotto un'altra luce, sono incoraggiati a utilizzare modalità di trasporto sostenibili e sono più consapevoli dell'impatto ambientale delle loro scelte in materia. Nel 2002 il successo dell'iniziativa francese ha portato alla nascita della Settimana europea della mobilità.

Da allora l'impatto della settimana dedicata alla mobilità è cresciuto, sia in Europa che nel resto del mondo. Nel 2013 si sono registrate all'iniziativa 1 931 città, che rappresentano 176 milioni di cittadini. Sono state messe in campo un totale di 8 623 misure permanenti, incentrate principalmente sulla creazione di infrastrutture per gli spostamenti in bicicletta e a piedi e destinate ad alleviare il traffico, migliorare l'accessibilità ai trasporti e sensibilizzare i cittadini a comportarsi in sintonia con il tema dalla mobilità sostenibile.

La Commissione europea sostiene la Settimana europea della mobilità con circa 300 000 euro l'anno, in particolare per un coordinamento a livello europeo, e con il premio della Settimana europea della mobilità. Le città partecipanti, che devono reperire mezzi di finanziamento propri, cooperano con le autorità pubbliche, le ONG e altre parti interessate.

Per ulteriori informazioni

Settimana europea della mobilità

Campagna Do the Right Mix

Su Twitter @SiimKallasEU

Contatti:

Helen Kearns (+32 2 298 76 38)

Dale Kidd (+32 2 295 74 61)

Per il pubblico: contattare Europe Direct telefonicamente allo 00 800 6 7 8 9 10 11 o per e­mail


Side Bar