Chemin de navigation

Left navigation

Additional tools

Il festival del cinema di Berlino presenta 17 film sostenuti dal programma MEDIA dell'UE

Commission Européenne - IP/13/91   06/02/2013

Autres langues disponibles: FR EN DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO

Commissione europea

Comunicato stampa

Bruxelles, 6 febbraio 2013

Il festival del cinema di Berlino presenta 17 film sostenuti dal programma MEDIA dell'UE

Per due settimane (7-17 febbraio), la 63ª edizione del festival del cinema di Berlino presenterà alcuni delle migliori novità cinematografiche internazionali ed europee, tra cui 17 film (elenco in allegato) sostenuti dal noto programma MEDIA dell'UE. In totale, questi film hanno finora ricevuto circa 1 milione di euro dal programma, che mira a favorire la diversità e la competitività attraverso i suoi finanziamenti per lo sviluppo, la promozione e la distribuzione di film europei al di fuori del loro paese di origine. MEDIA sostiene anche quattro delle principali attrazioni del festival: "Shooting Stars", che presenta i 10 giovani attori europei più interessanti, il Berlinale Talent Campus, il Co-Production Market e la Berlinale Residency (di seguito i dettagli).

Androulla Vassiliou, Commissaria per l'Istruzione, la cultura, il multilinguismo e la gioventù, ha dichiarato: "Sono lieta di constatare che il festival di Berlino apprezza questi film tanto quanto noi; il festival è un'ottima piattaforma per i registi e produttori europei e anche per il programma MEDIA – ci auguriamo che questa collaborazione continui a lungo. L'Unione europea fornisce un importante valore aggiunto attraverso investimenti mirati nei settori dell'audiovisivo e della cultura, che contribuiscono in modo significativo all'economia e all'occupazione. Sono certa che il nostro nuovo programma Europa creativa, che riunisce MEDIA e il nostro attuale programma per la cultura, sarà presto approvato dagli Stati membri e dal Parlamento europeo. La nostra proposta prevede un budget settennale di 1,8 miliardi di euro per Europa creativa; una somma relativamente modesta nel complesso, ma che aiuterà l'industria cinematografica europea a rispondere alle sfide della digitalizzazione e della globalizzazione, promuovendo al tempo stesso la diversità culturale e linguistica."

Le Shooting Stars di quest'anno sono Mikkel Boe Følsgaard (Danimarca), Laura Birn (Finlandia), Christa Théret (Francia), Saskia Rosendahl (Germania), Luca Marinelli (Italia), Arta Dobroshi (Kosovo), Ada Condeescu (Romania), Jure Henigman (Slovenia), Nermina Lukač (Svezia) e Carla Juri (Svizzera). I dieci parteciperanno alla foto di gruppo e alla conferenza stampa di domenica 10 febbraio (ore 12:30, Hotel de Rome, Behrenstraße 37).

Una sessione informativa sull'attuale programma MEDIA e sul futuro programma Europa creativa, con rappresentanti dell'unità MEDIA della Commissione e dell'Agenzia esecutiva per l'istruzione, gli audiovisivi e la cultura si terrà lunedì 11 febbraio (11:00, Ritz-Carlton Hotel, Potsdamer Platz 3). La Commissione europea allestirà infine un MEDIA Business Centre presso il festival per produttori, distributori e formatori cinematografici.

Contesto

Giunta alla sua 16ª edizione, Shooting Stars è un'iniziativa che porta alla ribalta i migliori giovani attori europei. Dieci stelle nascenti provenienti da tutta l'Europa sono scelte da una giuria di esperti a partire da un elenco di potenziali candidati nominati dalle organizzazioni della rete European Film Promotion, che riunisce le organizzazioni professionali di 36 paesi europei. Molti dei precedenti vincitori hanno sviluppato carriere internazionali di grande prestigio. Tra di loro, Daniel Craig (Skyfall, Casino Royale), Daniel Brühl (Good Bye, Lenin!, Bastardi senza gloria), Ludivine Sagnier (Swimming Pool, Un secret), Maria Bonnevie (The Banishment), Rachel Weisz (The Constant Gardener, The Deep Blue Sea), Moritz Bleibtreu (La banda Baader Meinhof, Soul Kitchen), Johanna Wokalek (La banda Baader Meinhof, La papessa) e Nina Hoss (Wolfsburg, La scelta di Barbara). MEDIA ha finanziato la rete European Film Promotion e il programma Shooting Stars con 132 000 euro, vale a dire la metà del budget totale del progetto per il 2013.

Il Berlinale Talent Campus offre formazione a più di 350 giovani produttori e registi provenienti da tutto il mondo, che partecipano a seminari e classi magistrali tenute da esperti nel settore. Per molti giovani registi, in passato, ha rappresentato il trampolino di lancio per la carriera internazionale. Il Campus è stato lanciato nel 2002 da Dieter Kosslick (direttore del festival di Berlino), Paul Trijbits (produttore esecutivo di Jane Eyre e Tamara Drewe) e Klaus Keil (ex CEO di Filmboard/Medienboard). Tra i collaboratori vanno citati i registi Mike Leigh, Wim Wenders, Jia Zhangke e Anthony Minghella e l'attrice Juliette Binoche. MEDIA contribuisce al Talent Campus con 300 000 euro all'anno, equivalenti alla metà del suo budget.

Il Berlinale Co-production Market presenta ogni anno circa 40 progetti cinematografici a potenziali investitori interessati alla loro coproduzione. Circa il 65% dei progetti ha origine in Europa. MEDIA ha sostenuto le edizioni del Co-production Market fin dal 2005 e quest'anno contribuirà con 105 000 euro.

Berlinale Residency è un programma di borse di studio internazionali che consente a produttori e registi di portare i propri progetti a Berlino per quattro mesi a partire da settembre. Quest'anno il programma ha ricevuto 154 000 euro da MEDIA Mundus, la versione internazionale del programma MEDIA.

Nel complesso, il programma MEDIA contribuirà con un importo complessivo di 755 milioni di euro a favore dell'industria cinematografica europea nel periodo 2007-2013, allo scopo di migliorare la distribuzione e la promozione dei film europei e di rafforzare la competitività del settore.

La Commissione ha proposto uno stanziamento di 1,8 miliardi di euro per il nuovo programma Europa creativa (2014-2020), più di 900 milioni dei quali andrebbero destinati al programma MEDIA.

Per ulteriori informazioni

Commissione europea: 

http://ec.europa.eu/media

Sito web di Androulla Vassiliou

Segui Androulla Vassiliou su Twitter: @VassiliouEU

Festival del cinema di Berlino, Talent Campus, Co-production Market:

www.berlinale.de/en/HomePage.html

Shooting stars: www.shooting-stars.eu

Contatti:

Dennis Abbott (+32 2 295 92 58); Twitter: @DennisAbbott

Dina Avraam (+32 2 295 96 67)

Allegato

Film sostenuti dal programma MEDIA dell'UE in programma al festival internazionale del cinema di Berlino 2013

The Spirit of ’45 di Ken Loach (Regno Unito, Berlinale Special)

Elle s'en va (On my Way) di Emmanuelle Bercot (Francia, In concorso)

La Religieuse (The Nun) di Guillaume Nicloux (Francia/Germania/Belgio, In concorso)

Layla Fourie di Pia Marais (Germania/Sudafrica/Francia/Paesi Bassi, In concorso)

Paradies: Hoffnung (Paradise: Hope) di Ulrich Seidl (Austria/Francia/Germania, In concorso)

Poziţia Copilului (Child's Pose) di Călin Peter Netzer (Romania, In concorso)

Night Train to Lisbon (Treno di notte per Lisbona) di Bille August (Germania/Svizzera/Portogallo, Fuori concorso)

Slow Food Story di Stefano Sardo (Italia, Culinary Cinema)

Krugovi (Circles) di Srdan Golubović (Serbia/Germania, Forum)

La plaga (The Plague) di Neus Ballús (Spagna, Forum)

Materia oscura (Dark Matter) di Massimo D'Anolfi e Martina Parenti (Italia, Forum)

Shirley – Visions of Reality di Gustav Deutsch (Austria, Forum)

The Weight of Elephants di Daniel Josh Borgman (Nuova Zelanda/Danimarca, Forum)

Nono, Het Zigzag Kind (Nono, The Zigzag Kid) di Vincent Bal (Paesi Bassi/Belgio, Generation Kplus)

Boven is het stil (It's all so Quiet) di Nanouk Leopold (Paesi Bassi/Germania, Panorama)

Belleville Baby di Mia Engberg (Svezia, Panorama)

The Act of Killing di Joshua Oppenheimer (Danimarca/Norvegia/Regno Unito, Panorama)

Le sezioni della Berlinale abbracciano vari generi cinematografici: tra essi, "Culinary Cinema", che predilige film su cibo e ambiente; il programma "Panorama Special" comprende film inediti di registi già affermati, opere prime e nuove scoperte; i film delle sezioni "Generation" sono destinati a un pubblico più giovane (K Plus per i bambini e 14 Plus per gli adolescenti). Perspektive Deutsches Kino promuove nuovi talenti registici in Germania.

2. Film sostenuti dal programma MEDIA dell'UE vincitori di premi nelle passate edizioni del festival internazionale del cinema di Berlino

2003

Orso d'oro

In this world (Cose di questo mondo)

Michael Winterbottom

2004

Orso d'oro

Gegen die Wand (La sposa turca)

Fatih Akin

2005

Orso d'argento per il miglior regista

Sophie Scholl - The final days/Sophie Scholl - Die letzten Tage (La rosa bianca - Sophie Scholl)

Marc Rothemund

2006

Orso d'argento per il miglior regista

The Road to Guantanamo

Michael Winterbottom

2006

Orso d'argento per la migliore attrice

Requiem

Sandra Hüller

2006

Orso d'argento per il miglior attore

The Elementary Particles/Elementarteilchen (Le particelle elementari)

Moritz Bleibtreu

2006

Orso di cristallo come miglior film

Drømmen – the Dream (We shall Overcome)

Niels Arden Oplev

2007

Orso d'argento per la migliore attrice

Yella

Nina Hoss

2010

Orso d'argento per il miglior regista

The Ghost Writer (L'uomo nell'ombra)

Roman Polanski

2011

Gran premio della giuria

A Torinói ló (Il cavallo di Torino)

Béla Tarr

2011

Miglior opera prima

The Guard (Un poliziotto da happy hour)

John Michael McDonagh

2012

Orso d'oro

Cesare deve morire

Paolo e Vittorio Taviani

2012

Orso d'argento per il miglior attore

A Royal Affair

Mikkel Følsgaard

2012

Orso d'argento per la miglior sceneggiatura

A Royal Affair

Nikolaj Arcel e Rasmus Heisterberg

3. Principali film tedeschi sostenuti dal programma MEDIA dell'UE

Good Bye, Lenin! (Wolfgang Becker, 2003)

2003 Miglior film, miglior attore, miglior sceneggiatura – European Film Awards

2003 Premio l'angelo azzurro, Festival internazionale del cinema di Berlino

2004 Miglior film straniero, Premio César

Gegen Die Wand/Head on (La sposa turca) (Fatih Akin)

2004 Orso d'oro, Festival internazionale del cinema di Berlino

2004 Premio del pubblico, European Film Awards

Die Geschichte Vom Weinenden Kamel/The Story of the Weeping Camel (La storia del cammello che piange) (Byambasuren Davaa, 2003)

2004 Miglior regia – Documentario, Directors Guild of America Awards

2005 Nomination come miglior documentario, Academy Awards

Das Leben Der Anderen/The Lives of Others (Le vite degli altri) (Florian Henckel von Donnersmarck, 2006)

2006 Oscar al miglior film straniero, Academy Award

2006 Miglior film, miglior attore, miglior sceneggiatura – European Film Awards

2008 Miglior film straniero, Premio César

Auf Der Anderen Seite/ The edge of heaven (Ai confini del paradiso) (Fatih Akin)

2007 Miglior sceneggiatura, Festival del cinema di Cannes

2007 Miglior sceneggiatura, European Film Awards

2007, Premio Lux del Parlamento europeo

2007 Nomination tedesca per l'Oscar al miglior film straniero presso l'Academy Awards

Soul Kitchen (Fatih Akin)

2009 Gran premio della giuria, Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia

Das Weisse Band/The White Ribbon (Il nastro bianco) (Michael Haneke, 2009)

2009 Palma d'oro, Festival del cinema di Cannes

2009 Miglior film, miglior regista, miglior sceneggiatura – European Film Awards

2009 Nomination tedesca per l'Oscar al miglior film straniero presso l'Academy Awards

Pina (Wim Wenders, 2011)

2012 Nomination per l'Oscar al miglior documentario, Academy Awards

2011 Miglior documentario, European Film Awards

Barbara (La scelta di Barbara) (Christian Petzold)

2012 Orso d'argento per il miglior regista, Festival internazionale del cinema di Berlino

2012 miglior lungometraggio, Deutscher Filmpreis

2012 Nomination tedesca per l'Oscar al miglior film straniero presso l'Academy Awards

Halt Auf Freier Strecke/Stopped On Track (Andreas Dresen)

2011 Premio Un Certain Regard, Festival del cinema di Cannes

2012 Deutscher Filmpreis: miglior film, miglior attore protagonista, miglior attore non protagonista, miglior regia

Lore (Cate Shortland)

2012 Premio del pubblico, Festival internazionale del cinema di Locarno

2012 miglior film, miglior attrice, miglior fotografia, miglior colonna sonora – Festival internazionale di cinema di Stoccolma

2012 Premio della critica, Filmfest Hamburg


Side Bar

Mon compte

Gérez vos recherches et notifications par email


Aidez-nous à améliorer ce site