Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea

Comunicato stampa

Bruxelles, 13 settembre 2013

La Commissione lancia un nuovo indicatore di innovazione

Il nuovo indicatore proposto dalla Commissione europea evidenzia che la Svezia, la Germania, l’Irlanda e il Lussemburgo sono gli Stati membri dell’UE che sfruttano al meglio l’innovazione. L’indicatore dei risultati dell’innovazione calcola la misura in cui le idee provenienti da settori innovativi riescono a raggiungere il mercato e creano migliori posti di lavoro in un’Europa più competitiva. L’indicatore è stato sviluppato su richiesta dei leader dell’UE per confrontare le strategie nazionali in materia di innovazione ed evidenzia il permanere di differenze significative tra i paesi dell’UE. Nel contesto internazionale l’UE nel suo insieme registra buoni risultati, sebbene non riesca a tenere il passo con alcune delle economie più innovative del mondo (MEMO/13/782).

Máire Geoghegan-Quinn, commissaria per la ricerca, l’innovazione e la scienza, ha affermato: “L’Unione europea deve riuscire a trasformare un numero maggiore di idee in prodotti e servizi di successo per essere leader nell’economia globale. Dobbiamo anche colmare un preoccupante “divario di innovazione”. L’indicatore proposto ci aiuterà a misurare i progressi registrati e a individuare i settori in cui occorre intervenire.”

Il nuovo indicatore proposto riporta differenze notevoli nei risultati dell’innovazione tra gli Stati membri dell’UE (con la media dell’UE fissata a 100 nel 2010):

I paesi dell’UE che registrano i risultati migliori basano la propria forza sui seguenti fattori: un’economia con molti settori a elevata intensità di ricerca, aziende innovative in rapida crescita, un numero elevato di brevetti e competitività delle esportazioni.

La novità dell’indicatore proposto è che si concentra sui risultati dell’innovazione ed è quindi complementare al quadro di valutazione dell’Unione per l’innovazione (IUS) e all’indice sintetico dell’innovazione (SII) elaborati dalla Commissione (IP/13/270). Questi strumenti valutano in modo più approfondito i risultati in termini di innovazione degli Stati membri e dell’UE sulla base di un ampio ventaglio di 24 indicatori di innovazione, che comprendono fattori di sviluppo, attività delle imprese e risultati.

Lo spettro dei risultati dell’innovazione è vasto ed essi differiscono da un settore all’altro. L’indicatore proposto si basa su quattro componenti selezionati in base alla loro pertinenza rispetto alle politiche:

  • innovazione tecnologica misurata per mezzo del numero di brevetti;

  • occupazione in attività ad alta intensità di conoscenza, in percentuale rispetto all’occupazione totale;

  • competitività dei beni e dei servizi a elevata intensità di conoscenza, basata sul contributo della bilancia commerciale dei prodotti ad alta e media tecnologia al totale della bilancia commerciale e sulla quota rappresentata dall’esportazione di servizi ad alta intensità di conoscenza rispetto al totale dei servizi esportati;

  • occupazione nelle imprese in rapida crescita in settori innovativi.

Il raffronto con alcuni paesi terzi dimostra che l’UE nel suo complesso ottiene buoni risultati. La Svizzera e il Giappone registrano chiaramente le prestazioni migliori, ma l’UE si colloca all’incirca sullo stesso piano degli Stati Uniti per quanto riguarda i risultati dell’innovazione.

Contesto

La strategia Europa 2020 per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva si basa su cinque indicatori principali. Uno di essi consiste nel migliorare le condizioni della ricerca e dello sviluppo (R&S), al fine di portare il livello degli investimenti pubblici e privati combinati a favore di R&S al 3% del PIL. Per integrare l’indicatore dell’intensità di R&S, il Consiglio europeo ha incaricato la Commissione di sviluppare un unico indicatore di innovazione.

Comunicazione della Commissione

“Misurare i risultati dell’innovazione in Europa: verso un nuovo indicatore”

Quadro di valutazione dell’Unione per l’innovazione:

http://ec.europa.eu/enterprise/policies/innovation/facts-figures-analysis/innovation-scoreboard/

Unione dell’innovazione www.ec.europa.eu/innovation-union

Europa 2020 www.ec.europa.eu/europe2020

Contatti:

Michael Jennings (+32 2 296 33 88) Twitter: @ECSpokesScience

Inma Martinez Garcia (+32 2 298 73 03)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website