Chemin de navigation

Left navigation

Additional tools

Commissione europea

Comunicato stampa

Bruxelles, 31 gennaio 2013

RegioStar 2013: la Commissione dà un riconoscimento a progetti faro

Progetti innovativi che contribuiranno a creare posti di lavoro saranno questa sera alla ribalta quando il commissario Johannes Hahn, responsabile per la Politica regionale, consegnerà i premi RegioStar 2013. Assieme al presidente della giuria, Luc Van den Brande, il commissario Hahn consegnerà i premi articolati in cinque categorie. I progetti vincitori sono stati presentati dal Portogallo, dal Regno Unito, dalla Polonia, dalla Germania e dalla Lituania che illustrano le buone pratiche nello sviluppo regionale.

Il commissario Hahn ha affermato: "L'investimento dell'UE deve essere incanalato su progetti che creano una crescita reale e comportano benefici reali per i cittadini, l'ambiente e l'economia. Abbiamo bisogno di soluzioni dinamiche e innovative per assicurare la crescita dell'economia europea. I progetti vincenti di quest'anno sono basati sull'innovazione aziendale, l'efficienza nell'uso delle risorse e l'inclusione sociale, e sono tutti finalizzati a migliorare la qualità della vita dei cittadini. Si tratta di esempi concreti di come possiamo tradurre nella pratica quotidiana i nostri obiettivi generali europei quali definiti nella strategia Europa 2020. Questi progetti sono il frutto dell'impegno e della creatività a livello locale''.

Il presidente della giuria ed ex presidente del Comitato delle regioni, Luc Van den Brande, ha aggiunto: "Selezionare i vincitori tra tante candidature eccellenti ha richiesto un dibattito intenso. La giuria, che rappresentava diversi ambiti di esperienza, si è concentrata sui progetti regionali che dimostravano la capacità di esercitare un impatto e far prova di eccellenza sulla linea della strategia UE2020: una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva. I progetti sono un valido esempio di come le regioni, indipendentemente dalle loro dimensioni o dalla loro ubicazione, possono imparare l'una dall'altra il modo per innovare nel senso più ampio del termine."

Ai premi annuali RegioStar possono candidarsi tutte le regioni dell'UE presentando progetti che sono stati sostenuti dalla politica regionale dell'UE a partire dal 1° gennaio 2000. Nell'ultimo quinquennio il maggior numero di candidature è pervenuto dall'Austria, dal Belgio dai Paesi baltici e dal Galles.

Per la sesta edizione del premio la Commissione europea ha ricevuto 149 candidature, il numero più grande finora registrato, tra cui si sono scelti i 27 finalisti.

Le cinque categorie del premio per il 2013 erano:

  • CRESCITA INTELLIGENTE: Collegare le università alla crescita regionale

  • CRESCITA SOSTENIBILE: Sostenere l'efficienza nell'uso delle risorse nelle PMI

  • CRESCITA INCLUSIVA: Innovazione sociale: risposte creative alle sfide societali

  • CITYSTAR: Approcci integrati allo sviluppo urbano sostenibile

  • INFORMAZIONE & COMUNICAZIONE: Promuovere la politica regionale dell'UE attraverso brevi video

La cerimonia odierna si terrà al ‘Palais des Beaux-Arts’ di Bruxelles, alle ore 19.00.

Contesto

I vincitori:

“Crescita intelligente” - "UPTEC – Science & Technology Park, University of Porto" - Porto

Il parco scientifico e tecnologico dell'università di Porto (UPTEC) sviluppa cluster, valorizzando lo scambio di competenze tra il mondo accademico e le imprese locali, in settori aventi potenzialità di innovazione nell'economia locale. Il progetto si articola in quattro poli distinti: tecnologia, industrie creative, tecnologie marine e biotecnologia, con due strutture di sostegno per le imprese: incubatori e centri per l'innovazione aziendale. UPTEC ha assistito finora 110 imprese, tra cui 95 start-up, cinque grandi imprese e cinque centri privati per l'innovazione. Il progetto ha creato circa 800 posti di lavoro per laureati contribuendo a una solida crescita economica nella regione.

“Crescita sostenibile” - "ENWORKS Resource Efficiency Support" – Inghilterra del nord-ovest

ENWORKS è un servizio di sostegno ambientale per le piccole e medie imprese, sito nel nord-ovest dell'Inghilterra, che offre formazione e consulenza nella gestione del rischio ambientale, dell'efficienza nell'uso dell'energia e delle acque, nel miglioramento della gestione dei rifiuti e diversi altri aspetti. Il progetto gestisce uno strumento on line liberamente accessibile sull'efficienza nell'uso delle risorse per aiutare i manager a comprendere, prioritizzare, seguire e valutare i miglioramenti ambientali e i risparmi realizzati. ENWORKS ha aiutato finora le PMI del nord-ovest a individuare possibilità di risparmi annuali per 79 milioni di sterline (95 milioni di euro) grazie a un uso efficiente delle risorse: nella pratica ciò si è tradotto finora in un risparmio di 13 milioni di sterline (15 milioni di euro). Questi miglioramenti hanno fatto risparmiare più di 47 000 tonnellate di emissioni di CO2, 413 000 m3 di acqua e 9 300 tonnellate di materiali. I miglioramenti ambientali hanno inoltre creato o salvaguardato più di 960 posti di lavoro e hanno determinato vendite per un valore superiore a 113 milioni di sterline (136 milioni di euro).

“Crescita inclusiva” - "Individual Employment Paths" - Warmińsko-Mazurskie

Specificamente mirato sui disoccupati di lungo periodo nella fascia d'età degli over 45, il progetto ‘Percorsi individuali all'occupazione’ realizzato a Elblag, Polonia, ha seguito un approccio che teneva conto degli aspetti personali e della salute nella ricerca e nella conservazione di un posto di lavoro. Un consulente professionale del lavoro ha stabilito un ‘piano di sviluppo personale’ per un gruppo di disoccupati di lungo periodo, per la maggioranza donne, comprendente la formazione professionale e il sostegno psicologico. Quasi l'80% dei partecipanti ha poi trovato un posto di lavoro. Grazie a un sostegno continuativo e opportuni interventi, i 9/10 erano ancora nello stesso posto di lavoro quindici mesi dopo. Il progetto ha anche determinato nella città un cambio di atteggiamenti, poiché il 60% dei datori di lavoro coinvolti ha affermato di aver ora maggior interesse a reclutare persone di 45 anni e oltre.

“CityStar” - "Neighbourhood Management Berlin" – Berlino

Neighbourhood Management Berlin (NMB) ha introdotto organi consultivi nei quartieri socialmente depressi della capitale tedesca per rafforzare la partecipazione dei residenti locali nelle decisioni relative alla selezione e al finanziamento dei suoi progetti volti a migliorare la qualità della vita. Questi organi operano in cooperazione con l'assessorato allo sviluppo urbano e all'ambiente della capitale, discutono i punti di forza e i problemi del quartiere e trovano congiuntamente soluzioni o propongono progetti per migliorare la vita nel vicinato. L'integrazione dei migranti è un elemento essenziale dell'attività di questi organi poiché in certi quartieri fino al 79% della popolazione proviene da un contesto migratorio. Il progetto rientra nella strategia di lungo periodo per l'integrazione sociale a Berlino.

“Informare il pubblico” – “Towards Work – development of mediation services in recruiting people with hearing disabilities”, Lituania

‘Towards Work’ ha sviluppato servizi di mediazione per sostenere le assunzioni di persone con problemi uditivi in Lituania. Una campagna di sensibilizzazione iniziale è passata su diversi canali televisivi in cui è stata trasmessa una serie di video clip che poneva in questione la mentalità tradizionale della società udente nei confronti degli audiolesi. Personale opportunamente formato ha lavorato in centri di collocamento pilota per aiutare le persone con disabilità uditive a trovare un posto di lavoro. Due terzi degli assistiti hanno trovato un posto di lavoro e ‘Towards Work’ è stato considerato uno dei progetti di integrazione sociale maggiormente riusciti in Lituania.

Per ulteriori informazioni:

www.ec.europa.eu/regiostars

http://www.flickr.com/euregional

Twitter: @EU_Regional - #RegioStars

Documentazione vhttps://twitter.com/ - !/EU_Regionalideo e immagini relative ai progetti vincitori saranno disponibili su EbS il 31 gennaio.

Persone da contattare:

Shirin Wheeler (+32 2 29 66565), Mobile: +32 4607 66565

Annemarie Huber (+32 2 29 93310), Mobile: +32 4607 93310


Side Bar

Mon compte

Gérez vos recherches et notifications par email


Aidez-nous à améliorer ce site