Navigation path

Left navigation

Additional tools

Other available languages: EN FR DE ES NL SV PT FI EL CS HU PL GA HR

Commissione europea

Comunicato stampa

Bruxelles, 19 luglio 2013

L’UE assegna 400 milioni di euro a 287 ricercatori a inizio carriera per attività di ricerca fondamentale

Il Consiglio europeo della ricerca (CER) ha selezionato 287 scienziati di alto livello a inizio carriera cui concedere un finanziamento nell’ambito del sesto concorso per sovvenzioni di avviamento (Starting Grant competition) che permetterà loro di svolgere attività di ricerca fondamentale all’avanguardia. I ricercatori beneficeranno di quasi 400 milioni di euro in totale, con sovvenzioni fino a 2 milioni di euro ciascuna per un periodo massimo di cinque anni. La concorrenza per questi prestigiosi riconoscimenti è in continuo aumento, con una domanda complessiva di sovvenzioni cresciuta quest’anno del 50%. È aumentata anche la percentuale di ricercatrici assegnatarie: dal 24% al 30% del totale dei candidati. Questo concorso per sovvenzioni di avviamento è stato l’ultimo nell’ambito del settimo programma quadro di ricerca dell’UE (7º PQ). I prossimi bandi rientreranno nell’ambito del nuovo programma UE di ricerca e innovazione Orizzonte 2020, che prevede un notevole aumento dei finanziamenti a favore del CER.

I progetti selezionati riguardano un’ampia varietà di argomenti e includono, fra l’altro, la progettazione di un sistema originale di difesa costiera dagli tsunami, lo sviluppo di alte tecnologie applicate alla radioterapia che possano aiutare i pazienti affetti da tumori della testa e del collo, la ricerca sul monitoraggio in tempo reale dell’inquinamento atmosferico mediante la tecnologia GPS, la produzione di nuove tecnologie fotovoltaiche a basso costo e più efficaci.

Máire Geoghegan-Quinn, Commissaria europea per la Ricerca, l’innovazione e la scienza, ha dichiarato: “Il Consiglio europeo della ricerca ha trasformato il panorama della ricerca per i giovani talenti e ha innalzato il livello del settore scientifico in Europa. Attraverso i finanziamenti alla ricerca fondamentale, sta contribuendo ad un ampliamento delle conoscenze umane, ma anche a scoperte che potrebbero, in futuro, entrare a far parte del nostro quotidiano. Il CER è ormai un marchio di eccellenza consolidato e acquisterà ancora più forza nell’ambito di Orizzonte 2020.”

L’ultimo bando ha attratto 3 329 proposte, con un aumento del 50% rispetto alla tornata corrispondente dello scorso anno. A causa del sensibile aumento delle candidature pervenute, solo il 9% dei richiedenti è risultato assegnatario. Le sovvenzioni sono concesse a ricercatori di 34 diverse nazionalità provenienti da 162 istituti diversi di tutta Europa. Le sovvenzioni di avviamento sono destinate a ricercatori di qualsiasi nazionalità con 2-7 anni di esperienza maturata dopo il completamento del dottorato di ricerca (o titolo equivalente) e con un percorso scientifico promettente. L’età media dei ricercatori selezionati in questo sesto concorso è di circa 34 anni.

Contesto

Per questo bando il 44% dei candidati è stato selezionato nel settore “fisica e ingegneria”, il 38% in quello delle “scienze della vita” e il 18% in quello delle “scienze sociali e umane”. I beneficiari sono stati scelti attraverso una valutazione inter pares effettuata da 25 commissioni composte da scienziati di chiara fama provenienti da tutto il mondo.

Le sovvenzioni di avviamento del CER sono destinate a ricercatori di qualsiasi nazionalità con 2-7 anni di esperienza maturata dopo il completamento del dottorato di ricerca (o titolo equivalente) e con un percorso scientifico promettente. La ricerca deve essere svolta all’interno di un organismo di ricerca pubblico o privato (chiamato istituto ospitante) situato in uno degli Stati membri dell’UE o in uno dei paesi associati. Il finanziamento è pari a un massimo di 2 milioni di euro (per sovvenzione), concesso per un periodo massimo di cinque anni. Gli inviti a presentare proposte sono pubblicati una volta l’anno.

I bandi del CER relativi alle sovvenzioni di avviamento e ad altri regimi di sovvenzioni si rivolgono a ricercatori di alto livello di qualsiasi nazionalità, stabiliti, o disposti a stabilirsi, in Europa. Le sovvenzioni concesse nell’ambito di quest’ultimo concorso permetteranno agli scienziati beneficiari di formare anche un proprio gruppo di ricerca, coinvolgendo un totale di oltre 1 000 dottorandi e post-dottorandi in qualità di membri dell’équipe CER. In tal modo il CER contribuisce al sostegno di una nuova generazione di ricercatori di alto livello in Europa.

Istituito nel 2007 dall’UE, il Consiglio europeo della ricerca è il primo organismo paneuropeo di finanziamento della ricerca di frontiera. Il CER, che rappresenta la componente più nuova e all’avanguardia del settimo programma quadro di ricerca dell’UE (programma specifico “Idee”), dispone di una dotazione complessiva pari a 7,5 miliardi di euro per il periodo 2007-2013.

Per ulteriori informazioni

Esempi di progetti finanziati in quest’ultimo concorso del CER per sovvenzioni di avviamento:

http://erc.europa.eu/sites/default/files/press_release/files/Examples_ERC_StG_Projects_2013.pdf

Statistiche su quest’ultimo concorso del CER per sovvenzioni di avviamento:

http://erc.europa.eu/sites/default/files/document/file/erc_2013_stg_statistics.pdf

Elenco di tutti i ricercatori selezionati per paese dell’istituto ospitante (in ordine alfabetico all’interno del gruppo di ciascun paese):

http://erc.europa.eu/sites/default/files/document/file/erc_2013_stg_results_all_domains.pdf

Sito web del CER:

http://erc.europa.eu

Orizzonte 2020:

http://ec.europa.eu/research/horizon2020/

Contatti

Michael Jennings (+32 2 296 33 88) Twitter: @ECSpokesScience

Inma Martinez Garcia (+32 2 298 73 03)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website