Navigation path

Left navigation

Additional tools

Other available languages: EN FR DE ES EL IS

Commissione europea

Comunicato stampa

Bruxelles/ Barcellona, 6 giugno 2013

Il Premio dell'Unione europea per l'architettura contemporanea / Premio Mies van der Rohe onora i vincitori dell'edizione 2013 e celebra i suoi 25 anni

I vincitori dell'edizione 2013 del Premio dell'Unione europea per l'architettura contemporanea / Premio Mies van der Rohe verranno premiati oggi. La cerimonia segna il 25° anniversario del Premio e si celebrerà nel padiglione Mies van der Rohe a Barcellona. I vincitori del primo premio di quest'anno sono Henning Larsen Architects, Studio Olafur Eliasson e Batteríið Architects per Harpa, Sala concerti e Centro conferenze di Reykjavik in Islanda (cfr. IP/13/376). La Menzione speciale per il migliore architetto emergente va a María Langarita e a Víctor Navarro per la Nave de Música Matadero (Red Bull Music Academy), costruita per ospitare un festival musicale a Madrid.

"La storia che sottende l'edificio Harpa è interessante. Iniziato poco prima che la crisi economica colpisse l'Islanda e l'Europa, l'edificio avrebbe potuto facilmente diventare il simbolo di un fallimento. Il governo e la città di Reykjavik erano però determinati a finire il lavoro. Harpa è diventato un simbolo di speranza e di rinnovo ed ha accolto quasi due milioni di visitatori dalla sua apertura nel 2011. Questo è un grande esempio di come un investimento nei settori culturali e creativi possa recare posti di lavoro e più ampi benefici d'ordine economico, sociale e culturale. Mi auguro che la storia di Harpa incoraggi un maggior numero di investitori pubblici e privati a sostenere il grandissimo serbatoio di talenti europei nel campo dell'architettura contemporanea" ha detto Androulla Vassiliou, Commissario europeo responsabile per l'istruzione, la cultura, il multilinguismo e la gioventù.

Jan Truszczyński, che presiede la Direzione generale "Istruzione e cultura" della Commissione, e Xavier Trias, sindaco di Barcellona, consegneranno ai vincitori premi che vanno da 60 000 EUR (primo premio) a 20 000 EUR (architetti emergenti). I vincitori riceveranno anche una scultura dell'artista catalano Xavier Corberó.

Alla cerimonia farà seguito l'inaugurazione di una mostra, Constructing Europe, 25 Years of Architecture (Costruire l'Europa, 25 anni di architettura), presso il Museu Nacional d'Art de Catalunya. Essa presenta i modelli di 200 tra gli edifici che sono entrati nella rosa dei candidati al Premio a partire dal 1988 e mette in luce l'ampiezza e la qualità dell'architettura contemporanea europea negli ultimi 25 anni. La mostra è corredata di un catalogo.

Il padiglione Mies van der Rohe ospiterà inoltre un dibattito intitolato Breaking New Ground (Aprire prospettive nuove) cui interverranno i vincitori del Premio nonché architetti di punta, critici e studenti. Tra gli oratori vi saranno Valéry Didelon, Ricardo Devesa, Anne Isopp, Vasa Perović e Ibai Rigby. Il dibattito "Breaking New Ground" verrà portato avanti nel corso del 2013 e 2014 presso le università e istituzioni europee in cui verrà riallestita la mostra.

Contesto

Il settore dell'architettura è al centro della vitale industria culturale e creativa europea. Esso dà lavoro direttamente a oltre mezzo milione di persone mentre più di 12 milioni sono gli occupati nel settore della costruzione. L'architettura fa parte delle industrie culturali e creative che sono all'origine del 4,5% del PIL dell'UE.

Il Premio dell'Unione europea per l'architettura contemporanea / Mies van der Rohe consacra il contributo degli architetti europei all'affermazione di nuove idee e tecnologie nello sviluppo urbano contemporaneo. Inaugurato nel 1987 e cofinanziato dal programma Cultura dell'UE e dalla Fundació Mies van der Rohe, il Premio è il più prestigioso nell'ambito dell'architettura europea. Esso è assegnato ogni due anni ad un'opera completata nel biennio precedente. Le opere candidate sono segnalate da esperti indipendenti nonché dagli organismi membri del Consiglio degli architetti d'Europa, da associazioni nazionali di architetti e dal Comitato consultivo del Premio.

Il Premio è intitolato a Ludwig Mies van der Rohe che è considerato uno dei pionieri dell'architettura del ventesimo secolo. Tra le sue opere più famose vi sono il Padiglione tedesco all'esposizione di Barcellona del 1929, la Villa Tugendhat a Brno, Repubblica ceca, il Seagram Building a New York e la Galleria nazionale a Berlino.

Oltre a dare un riconoscimento ad opere d'eccellenza, il Premio dell'Unione europea per l'architettura contemporanea / Mies van der Rohe incoraggia gli architetti ad operare al di là dei confini nazionali e a contribuire alla realizzazione di un'Europa più forte e più creativa in linea con gli obiettivi della strategia Europa 2020.

I vincitori sono stati selezionati tra 335 candidature presentate in 37 paesi europei. Cinque opere sono state inserite nella rosa dei candidati al primo premio. Gli altri finalisti erano: il Mercato coperto (Gand, Belgio, opera di Robbrecht en Daem architecten, Marie-José Van Hee architecten); Superkilen (Copenaghen, Danimarca, opera di BIG Bjarke Ingels Group, Superflex, Topotek1); la Casa per anziani (Alcácer do Sal, Portogallo, opera di Aires Mateus Arquitectos) e Metropol Parasol (Siviglia, Spagna, opera di J. Mayer H).

I membri della giuria che hanno selezionato i finalisti per l'edizione 2013 sono: Wiel Arets, presidente della giuria, Principal, Wiel Arets Architects, Maastricht, Dean, College of Architecture, IIT, Chicago; Pedro Gadanho, Curator, Contemporary Architecture, Museum of Modern Art (MoMA), New York; Antón García-Abril, Principal, Ensamble Studio; Louisa Hutton, Principal, Sauerbruch Hutton Architects, Berlin; Kent Martinussen, CEO, The Danske Arkitekter Center (DAC), Copenaghen; Frédéric Migaryou, Director, Architecture & Design, Centre Pompidou, Parigi; Ewa Porebska, Editor-in-Chief, Architektura-murator, Varsavia; Giovanna Carnevali, segretaria della giuria, Director, Fundació Mies van der Rohe, Barcellona.

L'elenco completo delle 335 opere può essere scaricato cliccando sui nomi dei paesi riportati qui di seguito:

Albania, Austria, Belgio, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Ex Repubblica jugoslava di Macedonia (FYROM), Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Islanda, Irlanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Montenegro, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Serbia, Repubblica slovacca, Slovenia, Spagna, Svezia, Paesi Bassi, Turchia e Regno Unito.

Per saperne di più

Messaggio video del Commissario

http://ec.europa.eu/culture

http://www.miesarch.com

Twitter: @VassiliouEU

@EUMiesAward

Facebook:

Premio dell'Unione europea per l'architettura contemporanea / Premio Mies van der Rohe

Persone da contattare:

Dennis Abbott (+32 2 295 92 58); Dina Avraam (+32 2 295 96 67)

Mercedes Soler, Gemma Pasqual/ICE (+34 93 215 10 11)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website