Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea

Comunicato stampa

Bruxelles, 18 aprile 2013

Un nuovo centro di formazione dell’UE per combattere il traffico illecito di materie nucleari e radioattive

La Commissione europea ha inaugurato oggi un nuovo Centro europeo di formazione per la sicurezza nucleare (EUSECTRA - European nuclear security training centre) con sede a Karlsruhe. Il Centro formerà gli operatori in prima linea, i formatori e gli esperti all’individuazione delle sostanze nucleari o altre materie radioattive e alla lotta contro il traffico illecito di tali materie. EUSECTRA offre una formazione pratica su una grande varietà di materie radioattive e nucleari e con un’ampia scelta di attrezzature e strumenti di misurazione. All’interno, una delle aree di formazione riproduce le condizioni aeroportuali ed è dotata di un metal detector a transito per il controllo dei passeggeri e di un nastro trasportatore a raggi X. All’esterno, la formazione concerne vari scenari e prevede l’utilizzo di 4 diversi portali di controllo delle radiazioni. Complessivamente durante le attività di formazione vengono utilizzati oltre 30 strumenti di misurazione e rilevamento. Il Centro potenzia le attività di formazione svolte in questo campo dal Centro comune di ricerca (JRC) della Commissione europea nelle sedi di Karlsruhe e Ispra.

Máire Geoghegan-Quinn, Commissaria europea per la ricerca, l'innovazione e la scienza, ha dichiarato: “La sicurezza nucleare rappresenta una grande sfida a livello mondiale nel XXI secolo. La formazione e la cooperazione internazionale ai fini del rilevamento di materie radioattive e nucleari sono elementi fondamentali della nostra risposta alla minaccia posta dal relativo traffico illecito. Questo nuovo Centro offre formazione con strumenti di ricerca e tecnologici all’avanguardia.”

“Il Centro di formazione doterà gli operatori che intervengono nelle emergenze di strumenti molto migliori per prevenire e affrontare gli incidenti nucleari, che - benché rari - possono avere terribili conseguenze. EUSECTRA servirà non solo a proteggere i cittadini europei ma sarà anche un punto di riferimento per altre organizzazioni che operano in questo settore", ha affermato Cecilia Malmström, Commissaria per gli Affari interni.

Situato presso i locali dell'Istituto dei transuranici (ITU) del JRC, il Centro di formazione è stato istituito nell’ambito del Piano d'azione dell'UE nel settore chimico, biologico, radiologico e nucleare (CBRN) adottato dal Consiglio europeo nel 2009. I programmi di formazione sono stati sviluppati di concerto con l’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA) e il Dipartimento dell’energia degli Stati Uniti, i cui rappresentanti erano presenti all’inaugurazione.

In aggiunta alle attività principali incentrate sul traffico illecito di materie radioattive e nucleari, EUSECTRA migliorerà la cooperazione transfrontaliera e la messa in rete di esperti e fornirà uno strumento centrale di gestione delle conoscenze. Sono inoltre offerte attività di formazione avanzata nel settore del rilevamento e dell’individuazione di materie radioattive e nucleari, della gestione di scene del crimine radioattive e dell’elaborazione di piani nazionali di intervento.

Contesto

Sono già stati organizzati alcuni corsi pilota indirizzati agli operatori in prima linea, ai formatori e agli esperti, ai quali hanno partecipato rappresentanti di molti paesi dell’Africa settentrionale e centrale, dell’Asia centrale, del Sud-Est asiatico, della CSI (Comunità di Stati indipendenti) e dell’Europa.

EUSECTRA dispone anche di nuovi laboratori di formazione per gli ispettori nucleari della Commissione europea (Euratom) e dell’AIEA incaricati di vigilare sulle salvaguardie nucleari, la cui formazione è stata assicurata negli ultimi 20 anni dal JRC in una varietà di tecniche.

Il Piano d'azione dell'UE nel settore chimico, biologico, radiologico e nucleare (CBRN) è stato adottato dal Consiglio europeo nel dicembre 2009. Il Consiglio ha incoraggiato gli Stati membri dell’UE e la Commissione a promuovere una cultura della sicurezza rafforzata mettendo l'accento sul rafforzamento delle conoscenze negli Stati membri in relazione al settore della sicurezza CBRN tramite migliori valutazioni dei rischi, ricerca, scambio di migliori pratiche nonché formazione ed esercitazioni comuni.

Il piano d’azione ha inoltre incoraggiato l’allora istituenda EUSECTRA ad offrire una formazione sulla sicurezza nucleare e radiologica e a sostenere ed integrare queste attività a livello nazionale.

La direzione generale degli Affari interni ha affidato l’attuazione del centro di formazione al JRC, organismo riconosciuto dalle autorità nazionali e internazionali per la sua competenza nel settore delle salvaguardie nucleari (ispezione e la verifica dell’uso pacifico delle materie nucleari) e per la sua lunga e positiva esperienza nella formazione in questo settore. Nell’arco di due decenni il JRC ha anche partecipato all’attuazione di molti progetti nel settore del rilevamento e dell’analisi forense di materie nucleari al di fuori dell’Unione europea, attraverso il programma TACIS (Assistenza tecnica alla Comunità degli Stati indipendenti) e gli strumenti di preadesione dell’UE.

La sicurezza nucleare attiene alla prevenzione, al rilevamento e alla risposta contro il traffico illecito di sostanze nucleari o altre materie radioattive e rientra, prevalentemente, tra le competenze nazionali. Le salvaguardie nucleari sono le attività volte a garantire che le materie nucleari siano utilizzate esclusivamente per gli usi pacifici previsti grazie all’attuazione di sistemi di contabilità nucleare e a ispezioni indipendenti. Esse si basano su accordi internazionali che consentono alle autorità nazionali e internazionali come l’AIEA e la Commissione europea di verificare il costante uso pacifico delle materie nucleari.

Ulteriori informazioni sull’inaugurazione e le attività di EUSECTRA:

http://itu.jrc.ec.europa.eu/index.php?id=36&type=0&iEntryUID=246&iEntryPID=68

Contatti :

Michael Jennings (+32 2 296 33 88) Twitter: @ECSpokesScience

Monika Wcislo (+32 2 295 56 04)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website