Navigation path

Left navigation

Additional tools

Other available languages: EN FR DE ES EL PL

Commissione europea

Comunicato stampa

Bruxelles, 12 aprile 2013

Il Commissario Vassiliou incontra gli scienziati Marie Curie al CERN

Androulla Vassiliou, Commissario responsabile per l’istruzione, la cultura, il multilinguismo e la gioventù, visitera' il 15 Aprile l’Organizzazione europea per la ricerca nucleare (CERN) A Ginevra, Svizzera, per incontrare gli scienziati e i ricercatori che hanno ricevuto il sostegno delle Azioni Marie Curie dell’UE. I membri del gruppo che ha scoperto l’estate scorsa la particella di Higgs (IP/12/755) e i ricercatori che stanno sviluppando un sistema d’avanguardia di immagini 3D per migliorare la cura del cancro sono tra le persone che il Commissario incontrerà. 35 iniziative di formazione alla ricerca condotte presso il CERN hanno ricevuto un sostegno dalle Azioni Marie Curie per un totale di 44 milioni di EUR.

Il nuovo progetto di terapia del cancro, denominato ENTERVISION, la Rete europea di formazione all’immaginografia medica digitale per la radioterapia, usa particelle subatomiche per definire radioterapie ad alta precisione volte a migliorare la diagnosi precoce dei tumori e ad assicurarne un migliore trattamento. L’immaginografia medica 3D fornisce informazioni più accurate rispetto alla tradizionale tecnologia a raggi X. Il progetto ha ricevuto dalle Azioni Marie Curie 3,8 milioni di EUR.

Il Commissario Vassiliou ha affermato: "Il CERN e le Azioni Marie Curie sono partner ideali poiché hanno in comune la stessa filosofia: un impegno verso l’eccellenza scientifica a vantaggio della società. Questo è il motivo per cui la Commissione ha esortato gli Stati membri e il Parlamento europeo ad assicurare che le Azioni Marie Curie siano finanziate adeguatamente nell’ambito del futuro bilancio dell’UE. Sono orgogliosa che le Azioni Marie Curie abbiano contribuito ai lavori che hanno portato alla scoperta del bosone di Higgs e a progetti di ricerca come ENTERVISION che migliorerà la terapia del cancro e aiuterà a formare una nuova generazione di ricercatori in questo ambito d’importanza vitale.”

Sedici giovani ricercatori ricevono una formazione specialistica nell’ambito dell’iniziativa interdisciplinare (fisica, medicina, elettronica, informatica, radiobiologia, ingegneria) quadriennale ENTERVISION coordinata dal CERN. Il progetto raccoglie partner internazionali dei settori pubblico e privato, dieci istituzioni accademiche e centri di ricerca di punta nonché l'IBA, una società europea leader nella terapia a particelle.

Nel corso della sua visita il Commissario incontrerà anche il Direttore generale del CERN, Rolf Heuer, per discutere la futura collaborazione della sua organizzazione con l’UE, segnatamente per il tramite delle Azioni Marie Curie, e il Consigliere federale svizzero Johann N. Schneider-Ammann, a capo del Ministero federale dell’economia, dell’istruzione e della ricerca.

Contesto

Cosa sono le Azioni Marie Curie?

Le Azioni Marie Curie promuovono le carriere nell’ambito della ricerca in Europa attraverso una serie di sistemi di finanziamento gestiti dall’Agenzia esecutiva per la ricerca della Commissione europea. Complessivamente le Azioni Marie Curie ricevono un sostegno da fondi UE per un importo di 4,7 miliardi di EUR nell’ambito del Settimo programma quadro di ricerca e sviluppo tecnologico (FP7), il principale pacchetto unionale di finanziamento della ricerca per il periodo 2007-2013 con una dotazione complessiva di 50 miliardi di EUR.

Le Azioni Marie Curie nell’ambito del FP7 hanno sostenuto 60 000 ricercatori di circa 130 nazionalità diverse. Più della metà della ricerca che ha ricevuto un sostegno dal programma è consacrata a sfide societali come la salute, il cambiamento climatico e la penuria energetica. Il 38% dei ricercatori che hanno ricevuto un finanziamento sono donne e le PMI sono più della metà di tutte le imprese che partecipano ai progetti.

Dal 2007 sono 570 i progetti svizzeri che hanno beneficiato del programma Marie Curie ricevendo 220 milioni di EUR di finanziamenti.

Che ne sarà delle Azioni Marie Curie dopo il 2014?

Il programma verrà mantenuto nell’ambito di Orizzonte 2020 e verrà ribattezzato Azioni Marie Skłodowska-Curie (MSCA). Le MSCA diventeranno il principale programma dell’UE che offre sostegno a una formazione di post dottorato d’eccellenza a vantaggio di 25 000 dottorati di ricerca. Essi comprenderanno dottorati industriali, dottorati congiunti e altre formazioni alla ricerca di elevata qualità. Le MSCA porranno in particolare l’accento sulla combinazione di ricerca e di altre abilità atte ad accrescere l’occupabilità dei partecipanti.

Gli Stati membri hanno concordato che, considerato l’importante contributo che reca a un’economia europea intelligente, sostenibile e inclusiva, i finanziamenti destinati a Orizzonte 2020 nei prossimi sette anni verranno aumentati rispetto al livello del 2013. Il Parlamento europeo e il Consiglio devono però ancora raggiungere un accordo definitivo sul nuovo programma.

Cos’è il CERN?

Il CERN è il laboratorio di punta mondiale per la fisica delle particelle. Ha il suo quartier generale a Ginevra. Attualmente i suoi membri sono Austria, Belgio, Bulgaria, Repubblica ceca, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Slovacchia, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito. La Romania è candidata ad aderirvi. Cipro, Israele e Serbia sono membri associati in fase di preadesione. L’India, il Giappone, la Federazione russa, gli Stati Uniti, la Turchia, la Commissione europea e l’UNESCO hanno lo status di osservatori.

Per ulteriori informazioni

Commissione europeaIstruzione e formazione

Sito web di Androulla Vassiliou

Seguite Androulla Vassiliou su Twitter @VassiliouEU

Pagina CORDIS di Entervision

Pagina web di Entervision

CERN

Persone da contattare:

Dennis Abbott (+32 2 295 92 58); Twitter: @DennisAbbott

Dina Avraam (+32 2 295 96 67)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website