Navigation path

Left navigation

Additional tools

Dichiarazione congiunta del Presidente della Commissione europea José Manuel Barroso, del Presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy e del Primo ministro giapponese Shinzo Abe

European Commission - IP/13/276   25/03/2013

Other available languages: EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO

Commissione europea

Comunicati stampa

Bruxelles, 25 marzo 2013

Dichiarazione congiunta del Presidente della Commissione europea José Manuel Barroso, del Presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy e del Primo ministro giapponese Shinzo Abe

In seguito al rinvio del 21° vertice tra il Giappone e l’Unione europea (UE) il Presidente della Commissione europea José Manuel Barroso, il Presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy e il Primo ministro giapponese Shinzo Abe hanno avuto oggi una conversazione telefonica.

Prendendo atto dell’intensificazione delle relazioni Giappone-UE successiva alla dichiarazione congiunta del 1991 e della profonda trasformazione in corso da qualche anno a livello mondiale, i leader si sono detti d’accordo sull’opportunità di conferire un carattere più strategico e, di conseguenza, più duraturo alle relazioni tra il Giappone e l’UE, due partner globali con valori comuni. I leader si sono impegnati a moltiplicare gli sforzi comuni per raggiungere questo obiettivo e hanno deciso di avviare negoziati su un accordo di cooperazione politica, globale e settoriale e su un accordo di partenariato economico (APE)/di libero scambio (ALS) in base all’intesa raggiunta durante il processo esplorativo (“scoping”) circa la portata e il livello di ambizione degli accordi stessi. I leader hanno accolto con soddisfazione l’annuncio dell’avvio dei negoziati in aprile e si sono impegnati ad adoperarsi perché i due accordi vengano conclusi quanto prima. L’APE/ALS dovrebbe essere globale e approfondito e trattare tutte le questioni di interesse comune per stimolare la crescita economica in Giappone e nell’UE e contribuire quindi allo sviluppo dell’economia mondiale. L’accordo di cooperazione politica, globale e settoriale costituirebbe una base giuridica per promuovere un partenariato più forte affrontando un’ampia gamma di questioni bilaterali e mondiali nell’ambito di un contributo comune alla stabilità, alla sicurezza e alla crescita sostenibile a livello internazionale.

I leader hanno ribadito il proprio impegno costante e globale a promuovere una crescita forte, sostenibile e equilibrata e a garantire la stabilità finanziaria dell’economia mondiale. In questo contesto, i leader hanno parlato della situazione di Cipro e delle misure di più vasta portata volte a rafforzare l’architettura dell’Unione economica e monetaria. Il Primo ministro Abe ha riconosciuto l’importanza di un’azione costante dell’UE per promuovere la stabilità dell’economia europea e ha confermato che il Giappone continuerà a sostenerla, illustrando al tempo stesso le misure politiche adottate dal suo governo per rilanciare l’economia nazionale. Riconoscendo l’importanza delle azioni politiche di entrambe le parti per favorire la ripresa a livello mondiale, i leader hanno ribadito la necessità di onorare tutti gli impegni assunti in sede di G20 e hanno auspicato una collaborazione in tale sede.

Vi è stato inoltre uno scambio di opinioni sulla cooperazione bilaterale e sulle questioni regionali, compresa la sicurezza nell’Asia orientale, in Medio Oriente e nel Sahel.

I leader hanno deciso di riprogrammare il vertice appena possibile, esprimendo l’auspicio che esso imprima un ulteriore impulso politico alla loro cooperazione.

Per ulteriori informazioni:

MEMO/13/282 Gli accordi di libero scambio dell’UE: a che punto siamo?

MEMO/13/283 Un accordo di libero scambio tra l’UE e il Giappone

Contatti:

Pia Ahrenkilde Hansen (+32 2 295 30 70)

Leonor Ribeiro Da Silva (+32 2 298 81 55)

Raquel Maria Patricio Gomes (+32 2 297 48 14)

John Clancy (+32 2 295 37 73)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website