Chemin de navigation

Left navigation

Additional tools

La cooperazione con l'UE è positiva secondo l'opinione pubblica del vicinato

Commission Européenne - IP/13/246   20/03/2013

Autres langues disponibles: FR EN DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO

Commissione europea

Comunicato stampa

Bruxelles, il 20 marzo 2013

La cooperazione con l'UE è positiva secondo l'opinione pubblica del vicinato

I risultati del barometro del vicinato dell'UE pubblicati oggi indicano che i cittadini dello spazio europeo di vicinato in genere considerano positivamente le relazioni tra il proprio paese e l'Unione europea. Il parere è netto nei paesi del vicinato meridionale, in cui oltre la metà degli intervistati ritiene buone le relazioni.

In effetti l'UE gode di un'immagine positiva presso i cittadini dei 16 paesi partner dello spazio europeo di vicinato, secondo i quali i "diritti umani" e "la solidarietà" sono i concetti che meglio rappresentano l'UE nei paesi partner orientali e meridionali.

In termini di cooperazione tra paesi, i settori ritenuti più importanti sono "la pace e la sicurezza", seguite dagli "scambi commerciali" e dai "diritti umani" per i cittadini nel Sud, dalla "lotta alla povertà" e dai "diritti umani" per i cittadini dell'Est.

"I risultati pubblicati oggi ci aiutano a comprendere meglio il processo democratico dei nostri paesi partner. La valutazione dell'opinione pubblica nell'ambito della politica di vicinato dell'UE è fondamentale per aiutarci a rispondere meglio alle preoccupazioni dei cittadini e a garantire un sostegno all'altezza delle loro aspettative" ha dichiarato Štefan Füle, commissario europeo per l'allargamento e la politica europea di vicinato.

La maggior parte dei cittadini del Sud (64%) è generalmente soddisfatta delle proprie condizioni di vita, contrariamente a quelli dell'Est (47%). I cittadini del vicinato meridionale sono più positivi rispetto ai propri omologhi del partenariato orientale anche nel valutare la situazione economica del proprio paese: il 39% la ritiene buona o piuttosto buona (rispetto al 25% dei cittadini dell'Est) e si attende un miglioramento della situazione nei prossimi 12 mesi.

I cittadini del vicinato meridionale sono più ottimisti anche per quanto riguarda l'incidenza della crisi sull'occupazione: la metà ritiene che l'impatto sul mercato del lavoro abbia già raggiunto il culmine (rispetto a un cittadino su tre nel partenariato orientale). In entrambe le zone del vicinato l'UE è considerata il miglior donatore quanto a interventi concreti contro gli effetti della crisi nel loro paese, dopo il proprio governo nazionale (il 19% nei paesi del partenariato orientale e il 9% nei paesi del Sud).

Dallo stesso sondaggio emerge tuttavia che molte persone ritengono di non essere ben informate sulle attività dell'UE nei rispettivi paesi. Questo dato sottolinea la necessità di informare meglio i cittadini dei paesi partner circa la politica europea di vicinato e partenariato, i suoi obiettivi, gli strumenti utilizzati e i risultati ottenuti.

Informazioni generali

Il barometro del vicinato dell'UE

Il barometro del vicinato dell'UE effettua sondaggi nei paesi e territori partner che partecipano alla politica europea di vicinato, e in Russia, attraverso barometri standard semestrali (in primavera e in autunno) e un barometro speciale all'anno. I sondaggi semestrali intendono valutare la conoscenza e l'opinione della popolazione sull'Unione, la politica di vicinato dell'UE, le attività e i programmi di cooperazione.

Politica di vicinato dell'UE

La politica europea di vicinato offre ai 16 paesi del vicinato meridionale e orientale l'opportunità di una più stretta associazione politica, di un aumento degli scambi, di un'integrazione economica, di una maggiore mobilità e di un'assistenza nelle riforme settoriali. Obiettivo di tale politica è costruire, insieme ai paesi partner, un vicinato prospero, sicuro e stabile sulla base di valori condivisi e interessi comuni, promuovendo prosperità, stabilità e sicurezza maggiori per tutte le parti coinvolte.

Il principale strumento finanziario per l'assistenza ai paesi partner del vicinato è lo strumento europeo di vicinato e partenariato (ENPI), con 12 miliardi di EUR per il periodo di programmazione finanziaria 2007-2013.

Il pacchetto annuale sulla politica europea di vicinato e le relazioni sui progressi compiuti sono pubblicati oggi. Per ulteriori informazioni cfr. IP/13/245.

Per maggiori informazioni

Sito internet del barometro del vicinato dell'UE — http://euneighbourhood.eu

Sito internet della DG Sviluppo e cooperazione — EuropeAid:

http://ec.europa.eu/europeaid/index_it.htm

Sito internet del commissario UE per l'Allargamento e la politica europea di vicinato, Štefan Füle:

http://ec.europa.eu/commission_2010-2014/fule/index_en.htm

Lo strumento europeo di vicinato e partenariato (ENPI):

www.ec.europa.eu/europeaid/where/neighbourhood/

EU Neighbourhood Info Centre:

http://www.enpi-info.eu

Memo/13/241 Algeria

Memo/13/242 Armenia

Memo/13/243 Azerbaigian

Memo/13/244 Bielorussia

Memo/13/245 Egitto

Memo/13/246 Georgia

Memo/13/247 Israele

Memo/13/248 Giordania

Memo/13/249 Libano

Memo/13/250 Libia

Memo/13/252 Moldova

Memo/13/253 Marocco

Memo/13/254 Territori palestinesi occupati

Memo/13/255 Siria

Memo/13/256 Tunisia

Memo/13/257 Ucraina

Contatti:

Peter Stano (+32 229-57484)

Anca Paduraru (+32 229-66430)

Immagine dell'Unione europea

Relazioni con l'Unione europea

Principali settori di cooperazione

Incidenza della crisi sull'occupazione


Side Bar

Mon compte

Gérez vos recherches et notifications par email


Aidez-nous à améliorer ce site