Chemin de navigation

Left navigation

Additional tools

Mobilitare il potenziale d'innovazione per la crescita: il commissario Hahn sollecita le regioni dell'UE ad agire

Commission Européenne - IP/13/1051   08/11/2013

Autres langues disponibles: FR EN DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO HR

Commissione europea

Comunicato stampa

Bruxelles, 8 novembre 2013

Mobilitare il potenziale d'innovazione per la crescita: il commissario Hahn sollecita le regioni dell'UE ad agire

Il miglioramento della competitività delle regioni dell'UE mediante investimenti unionali e una pianificazione mirata è il tema evocato oggi da Johannes Hahn, commissario europeo responsabile per la Politica regionale. Prendendo oggi la parola nella conferenza "Regions as motors of new growth through smart specialisation" (Le regioni: motore di nuova crescita grazie alla specializzazione intelligente) che si tiene oggi a Bruxelles, il commissario Hahn sollecita le regioni a identificare i loro principali asset e a concentrare su di essi le risorse per accrescere il loro vantaggio competitivo. Questo evento ad alto livello organizzato dalla Direzione generale "Politica regionale e urbana" della Commissione e dalla regione delle Fiandre, fa il punto sulla diffusione delle strategie cosiddette di "specializzazione intelligente" nei paesi e nelle regioni europei. Queste sono un elemento chiave nell'ambito della nuova politica di coesione dell'UE e sono anche condizione indispensabile per l'uso degli investimenti nell'ambito del Fondo europeo di sviluppo regionale.

Prendendo la parola prima dell'incontro, il commissario Hahn si è così espresso: "Le regioni europee hanno urgente bisogno di progredire sulla scala dell'innovazione. L'identificazione, la valorizzazione e lo sfruttamento dei punti di forza regionali sono necessari per pervenire a investimenti più intelligenti e mirati, a valore aggiunto accresciuto e con un maggiore impatto. Questo ci permetterà di fare di più con meno risorse e di attivare il potenziale innovativo di ogni regione europea."

Il commissario ha aggiunto: " Sia nel settore privato che all'interno della comunità della ricerca e dell'innovazione si dovrebbero sviluppare strategie di specializzazione intelligente. Soltanto allora saremo in grado di soddisfare le esigenze dell'economia reale, delle imprese e delle persone che la fanno marciare. Le attuali strategie, come quella imperniata sulla crescita blu nelle Canarie, la strategia per l'innovazione nella sanità condotta nelle Fiandre o la modernizzazione dell'industria calzaturiera italiana nella regione Marche sono esempi efficaci di regioni che prendono contatto con i diversi stakeholder al fine di perseguire obiettivi comuni di crescita e innovazione."

Kris Peeters, ministro-presidente del governo delle Fiandre, ha affermato: "Con la cooperazione e l'uso intelligente dei nostri asset complementari dobbiamo massimizzare le nostre potenzialità di crescita industriale. Questa ambizione dovrebbe essere condivisa dai decisori politici di tutte le regioni intenzionate a mantenere e rafforzare la loro base industriale. Questo è il motivo per cui credo fermamente nel grande valore aggiunto della ‘Vanguard Initiative for growth by smart specialization’ (Iniziativa d'avanguardia per la crescita attraverso la specializzazione intelligente) che è stata avviata oggi da dieci regioni industriali europee di punta. Con questa iniziativa ribadiamo il fatto che le regioni devono partecipare anch'esse alla definizione e al rafforzamento della politica europea."

Il dibattito si tiene in un momento cruciale, proprio quando le proposte relative alla nuova politica di coesione 2014-2020 si trovano nella fase finale. L'elemento chiave della nuova politica riformata è l'introduzione di condizioni che vanno soddisfatte prima di poter spendere i finanziamenti. Una di queste è lo sviluppo di una "strategia di specializzazione intelligente" chiara e ben concepita nel campo della ricerca e dell'innovazione. Tale principio dovrebbe ispirare il modo in cui vengono usati gli investimenti nei prossimi sette anni ed assicurare che sul terreno si definiscano obiettivi chiari.

Durante la conferenza il presidente del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy, pronuncerà un'allocuzione programmatica. Assieme al commissionario Hahn, Danuta Hübner, presidente della commissione per lo Sviluppo regionale del Parlamento europeo, e Kris Peeters, ministro-presidente delle Fiandre, prenderanno a loro volta la parola. L'idea di questo incontro rivolto soprattutto ai decisori politici, ai ricercatori e al settore industriale attivo nella ricerca, nell'innovazione e nello sviluppo regionale, si prefigge di esaminare le possibilità di cooperazione transfrontaliera e di sinergie tra le strategie esistenti.

La Commissione ribadisce inoltre la complementarità dei finanziamenti a valere sulla politica di coesione e dei finanziamenti unionali per la ricerca ai fini di promuovere l'innovazione nelle regioni. Il nuovo programma di ricerca e innovazione, Orizzonte 2020, supporterà i gemellaggi tra istituzioni emergenti e avanzate, la costituzione di gruppi comuni per realizzare centri d'eccellenza, gli scambi di personale e di consulenze peritali nonché di assistenza, oltre a nuove cattedre 'ERA' per attirare scienziati d'eccellenza.

Contesto

Le strategie di specializzazione intelligente intendono aiutare le regioni a valorizzare appieno le loro potenzialità di innovazione concentrando le risorse su un numero limitato di priorità di crescita intelligente che presentano vantaggi competitivi. L'obbligo di sviluppare una strategia di specializzazione intelligente è stato annunciato nel 2010 nel contesto dell'iniziativa faro "Unione dell'innovazione" facente capo all'agenda per la crescita di Europa 2020. La Commissione ha costituito nel 2011 una piattaforma per la specializzazione intelligente per aiutare gli Stati membri e le regioni nello sviluppo della loro strategia di specializzazione intelligente (RIS3). La piattaforma annovera attualmente 140 regioni di tredici Stati membri.

Aspetti chiave di una strategia di specializzazione intelligente:

  1. è elaborata attraverso un processo di "scoperta imprenditoriale" che coinvolge attivamente, in modo strutturato, le imprese, il mondo della ricerca, quello dell'istruzione, la comunità dell'innovazione e i pertinenti attori pubblici

  2. fa leva sui finanziamenti pubblici a livello unionale, nazionale, regionale e locale e sugli investimenti del settore privato

  3. consente a tutte le regioni di posizionarsi nell'economia della conoscenza globale

  4. è aperta all'esterno e incoraggia l'internazionalizzazione

  5. crea sinergie tra le diverse politiche e i diversi strumenti di finanziamento, ad esempio Orizzonte 2020

Video che esemplificano alcune strategie di specializzazione intelligente:

  1. Flaris – realizzazione di progetti innovativi di aeromobili nella Bassa Slesia, Polonia

  2. Innovazioni nel campo della sanità nella regione fiamminga nel Belgio

  3. Uso di processi avanzati di fabbricazione per modernizzare l'industria calzaturiera italiana nella regione Marche

  4. Plocan – imperniata sulla crescita blu nelle Isole Canarie

Per ulteriori informazioni

Programma della conferenza

Piattaforma per la specializzazione intelligente

Video esemplificativi di alcune strategie di specializzazione intelligente

Twitter @EU_Regional @JHahnEU

Persone da contattare:

Shirin Wheeler (+32 2 296 65 65), Mob (+32 4607 66565)

Annemarie Huber (+32 2 299 33 10), Mob (+32 4607 93310)


Side Bar

Mon compte

Gérez vos recherches et notifications par email


Aidez-nous à améliorer ce site