Navigation path

Left navigation

Additional tools

La Conferenza europea sullo sport: protagonisti del mondo dello sport e ministri vogliono intensificare la lotta alle partite truccate

European Commission - IP/12/977   18/09/2012

Other available languages: EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO

Commissione europea

Comunicato stampa

Bruxelles, 18 settembre 2012

La Conferenza europea sullo sport: protagonisti del mondo dello sport e ministri vogliono intensificare la lotta alle partite truccate

Rappresentanti del movimento sportivo europeo e ministri dello sport si impegnano a intensificare la lotta contro le partite truccate in occasione della Conferenza europea sullo sport, organizzata dalla Commissione europea a Nicosia, Cipro, il 19-20 settembre. Essi sono chiamati ad approvare una “Dichiarazione sulla lotta contro le partite truccate”. La Conferenza, che coincide con una seduta informale dei ministri europei dello sport, discuterà anche questioni come il contributo dello sport all’economia della UE, i futuri finanziamenti UE agli sport di base e la promozione dell’attività fisica e dell’invecchiamento attivo.

"Lo sport è una parte importante della vita di milioni di persone in Europa. Mi impegno a promuovere lo sport e l’attività fisica per tutte le età. Uno stile di vita attivo è fondamentale per la nostra salute e il nostro benessere. Purtroppo, anche lo sport deve oggi affrontare sfide multiformi. Finanziamenti a livello UE possono aiutare ad affrontare questioni riguardanti lo sport con ripercussioni transfrontaliere, quali le partite truccate, la violenza, l’intolleranza e la disuguaglianza di genere” sostiene Androulla Vassiliou, commissario europeo responsabile per lo sport.

La Commissione europea ha proposto di dedicare allo sport un capitolo in seno a Erasmus per tutti, il nuovo programma UE per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport. Il bilancio proposto per lo sport è di 34 milioni di euro all’anno in media nel periodo 2014-2020. Saranno sostenuti progetti transnazionali tesi a incrementare lo scambio di know-how e di pratiche esemplari, eventi sportivi europei non commerciali di particolare rilevanza nonché attività destinate a rafforzare la base concreta delle politiche nel campo dello sport. Ne beneficieranno soprattutto gli enti pubblici e le organizzazioni della società civile, attive nel campo dello sport di base.

Alla Conferenza saranno anche presentati esempi di progetti finanziati dalla UE, attuati nel corso degli ultimi 2 anni, per sostenere la lotta contro il doping, l’accesso dei disabili allo sport, la parità tra i sessi, l’attività fisica, il volontariato, la lotta alla violenza e all’intolleranza, l’integrazione sociale degli immigrati e la promozione della gestione corretta nel mondo dello sport. Dal 2009 la Commissione ha elargito più di 12 milioni di euro a sostegno di progetti siffatti in questi e in altri settori.

Prossime tappe

Il Consiglio e il Parlamento europeo stanno discutendo la proposta della Commissione “Erasmus per tutti”. L’entità del budget definitivo sarà resa nota dopo che saranno terminati i negoziati sul quadro finanziario pluriennale complessivo per tutti i settori di intervento della UE, se possibile entro la fine dell’anno in corso. Nel 2013, la Commissione presenterà la proposta di un’iniziativa politica della UE tesa a promuovere l’attività fisica a vantaggio della salute.

Contesto

La Conferenza europea dello sport, che si riunisce annualmente, dà la possibilità alla Commissione di informare sulle sue più recenti proposte il movimento sportivo e di ascoltarne le opinioni. Essa riunisce 250 delegati e comprende personalità di spicco del Comitato olimpico internazionale e di quello europeo, di federazioni europee, di organizzazioni dello sport per tutti, nonché leghe, club e atleti. Alla Conferenza europea sullo sport saranno anche discussi temi legati alla corretta gestione del settore attraverso il dialogo sociale europeo con dirigenti e atleti.

Il commissario Vassiliou parteciperà inoltre alla riunione informale dei ministri europei dello sport (20-21 settembre). Tra l’altro, essi discuteranno l’impatto dei Giochi olimpici e paralimpici di Londra 2012. Due gruppi misti ad alto livello guarderanno al contributo che lo sport e l’attività fisica a vantaggio della salute danno all’economia europea e alla lotta contro le partite truccate.

I ministri discuteranno inoltre i modi migliori per promuovere lo sport e la salute nel contesto dell’invecchiamento della società e scambieranno opinioni sulla rappresentanza dell’UE all’Agenzia mondiale antidoping (World Anti-Doping Agency - WADA) al fine di ottenere un consenso sulla designazione di un esperto governativo al CdA della WADA.

Per ulteriori informazioni

Programma della Conferenza UE sullo sport

Commissione Europea: pagina Web sullo sport

Pagina Web di Androulla Vassiliou

Cipro alla Presidenza della UE

Segui Androulla Vassiliou su Twitter @VassiliouEU

Contacts :

Dennis Abbott (+32 2 295 92 58); Twitter: @DennisAbbott

Dina Avraam (+32 2 295 96 67)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website