Navigation path

Left navigation

Additional tools

Salute: la Commissione annuncia i vincitori del 3° premio europeo di giornalismo

European Commission - IP/12/90   01/02/2012

Other available languages: EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO

Commissione europea – Comunicato stampa

Salute: la Commissione annuncia i vincitori del 3° premio europeo di giornalismo

Bruxelles, 1° febbraio 2012 - Ieri sera sono stati consegnati quattro premi ad altrettanti giornalisti europei per i migliori articoli su tematiche sanitarie scelti tra i circa 500 presentati da giornalisti di tutti i 27 Stati membri. Gli articoli vincitori riguardavano:

  • la resistenza agli antimicrobici,

  • l'importanza dell'esercizio fisico nel contribuire a combattere la depressione,

  • il tumore al seno e

  • gli effetti nocivi del fumo.

I premi sono stati consegnati nel quadro del Premio europeo per il giornalismo sulla salute 2011, che mira a pubblicizzare e a conferire un riconoscimento al lavoro dei giornalisti dell'Unione europea che sensibilizzano i cittadini dell'UE su questioni sanitarie importanti che riguardano la loro vita. L'argomento principale di questa edizione del Premio è stata la campagna "L'Europa per i pazienti", che comprende un'ampia gamma di temi connessi all'assistenza sanitaria e alla sicurezza dei pazienti. Inoltre, l'edizione di quest'anno includeva un premio speciale per gli articoli sulla disassuefazione dal fumo, per contribuire a sensibilizzare i cittadini sulle implicazioni del fumo e sui danni per la salute provocati dal tabagismo.

John Dalli, Commissario responsabile per la salute e la politica dei consumatori, ha dichiarato: "Desidero congratularmi con i vincitori e con tutti i finalisti nazionali dell'edizione di quest'anno del Premio europeo per il giornalismo sulla salute. Per tre anni questo concorso ha stimolato il dibattito e favorito la sensibilizzazione su una delle questioni più importanti per la vita dei cittadini: la loro salute. Le persone vogliono essere informate sulla salute e i giornalisti rivestono un ruolo chiave nel raggiungere i cittadini e nell'informarli."

Premio principale: L'Europa per i pazienti

Due giornalisti del Regno Unito, Ben Hirschler e Kate Kelland, si sono aggiudicati il 1° premio per il loro articolo sulla resistenza agli antimicrobici. "When the drugs don't work" (Quando i medicinali non funzionano), pubblicato da Reuters, punta i riflettori sul disastro sanitario emergente dei "super batteri", un argomento sul quale vi è un deficit di sensibilizzazione, anche tra gli stessi operatori sanitari.

Il 2° premio se lo è aggiudicato Rita Makarész, ungherese, per l'articolo "The cheapest antidepressant" (L'antidepressivo più economico), pubblicato sul portale dedicato alla sanità www.orvostkeresek.hu, che sottolinea i benefici dell'esercizio fisico quale mezzo di prevenzione della depressione.

Il 3° premio è stato assegnato a Mateja Grošelj, slovena, per il suo articolo "From Lojze to Ludvika" (Da Lojze a Ludvika), pubblicato sul settimanale Vecer Weekly. Questo articolo sul cancro più diffuso tra le donne – il carcinoma mammario – affronta l'argomento dal punto di vista di una donna che si sottopone ad un'operazione pioneristica di ricostruzione mammaria.

Premio speciale: la disassuefazione dal fumo

Monika Cetera, polacca, si è aggiudicata il premio speciale per l'articolo pubblicato sul web "I've come here to have my teeth treated, not to quit smoking" (Sono venuta qui per farmi curare i denti, non per smettere di fumare), che descrive un effetto nocivo spiacevole, ma meno noto del fumo – la cattiva salute orale. L'articolo descrive anche i costi finanziari associati al fumo.

Contesto

Questa è la terza edizione del Premio europeo per il giornalismo sulla salute, un'iniziativa finanziata dal programma dell'UE per la salute. Per maggiori informazioni sulle prime due edizioni del premio, si vedano IP/10/1638 e IP/09/1661.

La scelta dei vincitori è avvenuta in due fasi. Le giurie nazionali hanno scelto un finalista nazionale e un finalista per la categoria speciale "Disassuefazione dal fumo". La giuria dell'UE, formata da funzionari della Commissione europea, da esperti di sanità pubblica e da giornalisti, si è quindi riunita a Bruxelles per scegliere i quattro articoli vincitori. Tutti i finalisti sono stati invitati a Bruxelles per partecipare ad un seminario sui media e alla cerimonia di premiazione.

Il vincitore e il secondo e terzo classificato della terza edizione del Premio europeo per il giornalismo sulla salute ricevono premi del seguente valore:

  • Primo premio 6 000 EUR

  • Secondo premio 2 500 EUR

  • Terzo premio 1 500 EUR

Il vincitore del premio speciale "Disassuefazione dal fumo" riceve 3 000 EUR.

Per ulteriori informazioni sul Premio europeo per il giornalismo sulla salute e per leggere gli articoli vincitori e finalisti si possono consultare i siti dedicati:

http://ec.europa.eu/health-eu/journalist_prize/2011/index_it.htm

Il sito web del commissario Dalli:

http://ec.europa.eu/commission_2010-2014/dalli/index_en.htm

Contatti:

Frédéric Vincent (+32 2 298 71 66)

Aikaterini Apostola (+32 2 298 76 24)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website