Chemin de navigation

Left navigation

Additional tools

Cecilia Malmström all'inaugurazione del Centro di politica della migrazione a Firenze

Commission Européenne - IP/12/686   25/06/2012

Autres langues disponibles: FR EN DE

Commissione europea

Comunicato stampa

Bruxelles, 25 giugno 2012

Cecilia Malmström all'inaugurazione del Centro di politica della migrazione a Firenze

La Commissaria europea per gli Affari interni, Cecilia Malmström, si trova oggi a Firenze per partecipare all'inaugurazione del Centro di politica della migrazione (Migration Policy Centre). Fondato nel gennaio 2012 con il sostegno dell’Unione europea, il Centro svolge attività di ricerca sulle problematiche della migrazione mondiale rilevanti per le politiche europee.

L'inaugurazione del Centro sarà accompagnata da un convegno di due giorni durante il quale responsabili politici, ricercatori e rappresentanti della società civile discuteranno su temi quali: il ruolo dell’immigrazione nelle economie post-crisi; la relazione fra immigrazione, welfare, occupazione e innovazione; gli effetti che la primavera araba può aver avuto sull'elaborazione delle politiche europee in materia di immigrazione.

“Migrazione e mobilità sono fondamentali per la crescita e la ripresa economica dell’Europa. Dobbiamo rafforzare le nostre politiche e adattarle alle sfide emergenti. Per fare le scelte giuste dobbiamo basarci su analisi, ricerche e dati affidabili e avere un approccio critico e strategico. In questo contesto il Centro ha un ruolo importante da svolgere e sono molto lieta che inizi ora ufficialmente il suo lavoro”, ha dichiarato nel suo intervento Cecilia Malmström, Commissaria europea per gli Affari interni.

Obiettivi principali del Centro

Il Centro è diretto dal professor Philippe Fargues e ha sede presso l'Istituto universitario europeo di Firenze. Riconoscendo che il fenomeno migratorio rappresenta tanto un’opportunità quanto una sfida, il Centro si propone di contribuire a trovare soluzioni politiche che affrontino le problematiche della migrazione e promuovere strategie migratorie ben gestite per potenziare il welfare sia nei paesi di origine sia nei paesi di destinazione. A tal fine svolgerà ricerche orientate alle politiche e riunirà le competenze di studiosi, esperti, responsabili politici e pensatori influenti.

Priorità di lavoro del Centro

L'attuale programma di ricerca del Centro si concentra soprattutto su due importanti fenomeni che incidono profondamente sulla migrazione e sul modo in cui la politica e i cittadini percepiscono il fenomeno migratorio: la crisi economica in Europa e i cambiamenti politici radicali in corso nella regione araba.

Il Centro sta inoltre lavorando per costruire e mantenere osservatori regionali sulle migrazioni lungo le rotte migratorie verso l’Unione europea. Tre di questi osservatori sono già stati costituiti dal Centro in collaborazione con una rete di esperti per paese:

  • CARIM-South (avviato nel 2004) per il Mediterraneo meridionale e orientale e l’Africa sub-sahariana;

  • CARIM-East (avviato nel 2011) per i paesi limitrofi orientali e l'Unione europea;

  • CARIM-India (avviato in 2011) per le migrazioni dall’India verso l'Unione europea.

Link utili:

Sito web di Cecilia Malmström

La Commissaria Malmström su Twitter

Sito web della DG Affari interni

La DG Affari interni su Twitter

Portale europeo dell'immigrazione

Istituto universitario europeo www.eui.eu

Contatti:

Michele Cercone (+32 2 298 09 63)

Tove Ernst (+32 2 298 67 64)


Side Bar

Mon compte

Gérez vos recherches et notifications par email


Aidez-nous à améliorer ce site