Navigation path

Left navigation

Additional tools

PMI: Un migliore accesso ai finanziamenti e promozione dell'imprenditorialità

European Commission - IP/12/609   15/06/2012

Other available languages: EN FR DE MT

Commissione europea

Comunicato stampa

Bruxelles, 15 giugno 2012

PMI: Un migliore accesso ai finanziamenti e promozione dell'imprenditorialità

In occasione della quarta riunione dei rappresentanti delle PMI europee tenutasi a Malta in data odierna, Antonio Tajani, Vicepresidente della Commissione europea, ha annunciato una serie di nuove iniziative e azioni previste per migliorare l'accesso delle PMI ai finanziamenti, per promuovere l'imprenditorialità e far sì che le PMI entrino nei mercati internazionali. Per agevolare l'accesso ai finanziamenti la Commissione ha pubblicato oggi una guida pratica contenente informazioni sul modo per accedere a più di 50 miliardi di EUR di finanziamenti pubblici nei 27 Stati membri. In secondo luogo, la Commissione ha avviato una campagna d'informazione su scala europea per la rete Enterprise Europe al fine di aiutare le PMI a ottenere accesso a finanziamenti. Le PMI possono contattare uno dei 600 partner della rete Enterprise Europe che forniranno loro informazioni sull'UE sulle e sulle fonti nazionali di finanziamento. Il Vicepresidente Tajani discuterà inoltre con i rappresentanti delle PMI gli eventuali soggetti di un piano d'azione "Imprenditorialità" che il Vicepresidente Tajani vorrebbe proporre dopo le vacanze estive per incoraggiare la creazione di nuove imprese e di posti di lavoro. Il piano intende affrontare gli ostacoli che scoraggiano i potenziali imprenditori a creare una propria azienda. Esso comprenderà anche misure per incoraggiare un maggior numero di persone a mettersi in proprio.

Il Vicepresidente della Commissione europea, Antonio Tajani, responsabile per le imprese e la politica industriale, ha affermato oggi: "Se vogliamo stimolare la crescita in Europa dobbiamo iniziare ovviamente dalle nostre PMI. Le potenzialità imprenditoriali in Europa non sono pienamente valorizzate: il 45% dei cittadini europei si metterebbe volentieri in proprio se potesse, ma oggi soltanto il 10% dei cittadini esercita un lavoro autonomo. Se potessimo innalzare tale percentuale disporremmo di milioni di nuove imprese innovative e creative che ringiovanirebbero la base economica dell'Europa, la renderebbero più solida, più fautrice di posti di lavoro e meglio resistente alle intemperie economiche."

Rete dei rappresentanti delle PMI

Contesto

Guida pratica per le PMI per aiutarle ad accedere a più di 50 miliardi di EUR di finanziamenti

Per facilitare l'accesso ai finanziamenti la Commissione europea ha pubblicato oggi una guida pratica per le PMI che fornisce informazioni sul modo per accedere a più di 50 miliardi di EUR di finanziamenti pubblici nei 27 Stati membri. La guida presenta più di 120 programmi di finanziamento nazionali o regionali e fornisce informazioni chiave che possono aiutare le PMI a candidarsi a beneficiare dei diversi programmi indicandone le caratteristiche, i termini, le condizioni e le persone da contattare.

Nel contempo la Commissione ha pubblicato una valutazione dei programmi di finanziamento pubblico in 5 Stati membri (Germania, Francia, Regno Unito, Polonia e Svezia) per scambiare buone pratiche e valutare quali programmi funzionino meglio e possano essere usati in altri paesi. Dalla valutazione emerge che i programmi di finanziamento pubblico devono avere un campo ben definito ed essere flessibili in modo da poter essere modificati in caso di bisogno, come ad esempio nell'attuale crisi economica.

Per ulteriori informazioni Per accedere agli strumenti finanziari dell'UE si rinvia al sito web del Fondo europeo per gli investimenti che consente di individuare le banche o i fondi di capitali di rischio che erogano finanziamenti nel vostro paese.

Più di 600 partner della rete Enterprise Europe forniscono consulenza sull'accesso ai finanziamenti

Il personale di più di 600 partner della rete Enterprise Europe è stato formato in tema di accesso ai finanziamenti affinché possa meglio aiutare le PMI a trovare la fonte di finanziamento più adeguata. La Commissione ha istituito la rete Enterprise Europe per aiutare le PMI a diventare più competitive, a muoversi in una dimensione internazionale e a trovare partner commerciali e tecnologici. La rete è rappresentata in 51 paesi da 600 organizzazioni partner. Le PMI che desiderano accedere a finanziamenti possono contattare il membro più vicino della rete Enterprise Europe che fornirà loro informazioni sull'UE e sulle fonti nazionali di finanziamento.

Per ulteriori informazioni

Piano d'azione per valorizzare le potenzialità imprenditoriali dei cittadini europei

La Commissione europea sta preparando un piano d'azione "Imprenditorialità" – da pubblicarsi nell'autunno 2012 – che affronterà gli ambiti in cui le potenzialità imprenditoriali dei cittadini possono essere valorizzate e in cui è possibile sormontare le strozzature e gli ostacoli che si frappongono alle attività imprenditoriali. Possibili ambiti d'azione sono:

  • Agevolare i trasferimenti di imprese: annualmente 150 000 imprese con 600 000 posti di lavoro vanno perdute perché i proprietari vanno in pensione o passano ad altre attività.

  • Procedure efficienti in caso di bancarotta e possibilità di una seconda opportunità: poiché il 96% di tutti coloro che fanno fallimento è costituito da persone oneste (ad esempio persone che falliscono a causa di ritardi di pagamenti), la disponibilità di procedure più celeri e più abbordabili per liquidare un'azienda e liberare i titolari dalla stigmatizzazione della bancarotta potrebbe stimolare la creazione di imprese.

  • I giovani – gli imprenditori del futuro: i giovani sono più inclini ad avviare una propria impresa quando hanno seguito un programma "imprenditorialità" durante l'istruzione primaria o secondaria.

  • Le donne – il più grande bacino non sfruttato di potenzialità imprenditoriali in Europa: le donne si trovano ad affrontare diverse difficoltà nella gestione di un'impresa e rappresentano soltanto un terzo dei lavoratori autonomi nell'UE.

  • Gli anziani – mantenere attive le conoscenze imprenditoriali: i cittadini di più di cinquant'anni recano un notevole know-how e una preziosa esperienza per l'avvio e la gestione di un'impresa.

Per ulteriori informazioni

La guida sull'accesso ai finanziamenti e sulla formazione del personale della rete Enterprise Europe sono misure facenti capo al piano d'azione del novembre 2011 volto a migliorare l'accesso ai finanziamenti per le PMI (MEMO/11/879).

Persone da contattare:

Carlo Corazza (+32 2 295 17 52)

Sara Tironi (+32 2 299 04 03)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website