Chemin de navigation

Left navigation

Additional tools

L'Unione europea al vertice del G20 di Los Cabos (Messico): "Riequilibrare insieme la crescita mondiale"

Commission Européenne - IP/12/598   15/06/2012

Autres langues disponibles: FR EN DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO

Commissione europea

Comunicato stampa

Bruxelles, 15 giugno 2012

L'Unione europea al vertice del G20 di Los Cabos (Messico): "Riequilibrare insieme la crescita mondiale"

Bruxelles, 15 giugno 2012 – Il vertice del G20 che si terrà il 18 e il 19 giugno a Los Cabos, in Messico, darà ampio spazio alle discussioni sull'economia mondiale e su un quadro di crescita.

In vista del vertice, i Presidenti Barroso e Van Rompuy hanno dichiarato: "Nel contesto attuale, la situazione della zona euro sarà un punto importante all'ordine del giorno del vertice del G20 di quest'anno. Grazie ad un'azione decisa, l'UE riuscirà a dare una risposta globale alla crisi del debito sovrano affrontando le sfide che si pongono ai paesi vulnerabili, sostenendo la crescita attraverso riforme strutturali e un risanamento di bilancio differenziato e favorevole alla crescita nell'ambito del semestre europeo, rafforzando le protezioni finanziarie della zona euro, finanziando e ricapitalizzando le banche e potenziando la governance economica nella zona euro. Ribadiremo ai partner del G20 il nostro impegno a tutelare la stabilità finanziaria e l'integrità della zona euro, esprimeremo chiaramente la nostra volontà che la Grecia rimanga nella zona euro, pur rispettando i propri impegni, e informeremo i nostri partner di ciò che stiamo facendo per rafforzare e approfondire ulteriormente la nostra unione economica affinché sia commisurata alla nostra unione monetaria".

I due Presidenti esorteranno inoltre i partner del G20 a riconoscere le proprie responsabilità dando un forte impulso per riequilibrare l'economia mondiale. L'UE ritiene che il piano d'azione di Los Cabos per la crescita, che dovrà essere adottato dai leader del G20, debba essere un mix equilibrato di risanamento fiscale e riforme strutturali, comprendente impegni equilibrati di tutti i membri del G20, tra cui Stati Uniti, Giappone e Cina, e che costituirà un quadro concreto in cui tutti i paesi del G20 potranno rinnovare l'impegno a rilanciare la crescita mondiale.

Il potenziamento dell'architettura finanziaria internazionale e del sistema finanziario, la riforma normativa nel settore finanziario e la promozione dell'inclusione finanziaria saranno altri punti importanti all'ordine del giorno del vertice del G20. I due Presidenti ricorderanno che l'UE è sulla buona strada verso il completamento di tutte le riforme finanziarie entro il 2013 e che si aspetta anche dai suoi partner il rispetto degli impegni assunti in sede di G20. La riforma del mercato finanziario dovrà rimanere un punto importante dell'agenda del G20, in linea con gli impegni assunti dai leader del G20 dal vertice di Washington del 2008.

È positivo l'accordo raggiunto in aprile a Washington dai ministri delle Finanze del G20 su un aumento delle risorse dell'FMI di 430 miliardi di USD. I Presidenti Barroso e Van Rompuy ribadiranno che l'attuazione integrale delle riforme delle quote e della governance dell'FMI concordate nel 2010 è fondamentale per rafforzare la legittimità, la credibilità e l'efficacia del Fondo. L'UE è sulla buona strada per l'attuazione, nei tempi stabiliti, delle riforme 2010 sulle quote e sulla governance dell'FMI; tutti gli Stati membri prevedono di completarne la ratifica entro il termine fissato. L'UE incoraggerà tutti gli altri membri dell'FMI a fare altrettanto. Ora i membri dell'FMI dovrebbero tenersi pronti ad avviare discussioni costruttive sulla revisione del sistema di calcolo e sul prossimo riesame delle quote, tenendo conto della necessità di migliorare la responsabilità, la vigilanza e l'efficacia del Fondo.

Una terza sessione verterà sui temi dello sviluppo, della sicurezza alimentare e della crescita verde e inclusiva. L'UE ritiene estremamente importante che lo sviluppo e la sicurezza alimentare rimangano temi centrali del G20 e sottolinea che tutti i paesi, anche quelli meno sviluppati, devono dirigersi verso un'economia più verde e più inclusiva. I Presidenti Barroso e Van Rompuy inviteranno il G20 a imprimere un impulso politico al successo della conferenza Rio+20, che si terrà pochi giorni dopo il vertice del G20.

I leader del G20 parleranno anche di commercio, occupazione e crescita. L'UE ritiene che, nel contesto attuale, il commercio sia chiamato a svolgere un ruolo importante quale fonte di crescita e occupazione. I Presidenti Barroso e Van Rompuy esorteranno i partner del G20 a dare un forte impulso all'agevolazione degli scambi per garantire il successo di una parte dell'agenda di Doha per lo sviluppo che è particolarmente favorevole ai paesi meno sviluppati. Visto il preoccupante aumento del protezionismo, solleciteranno il G20 a lottare più energicamente contro questo fenomeno e a potenziare ulteriormente il sistema commerciale multilaterale.

Un ultimo punto estremamente importante: i due Presidenti considerano l'occupazione, in particolare quella giovanile, una questione chiave per l'UE e per i paesi del G20 e si compiacciono della costante attenzione riservata dal G20 a questo tema.

Contesto

Il primo vertice G20 dei capi di Stato e di governo si è tenuto a Washington nel novembre 2008. Fino al 2010 i leader del G20 si sono incontrati due volte all'anno, mentre dall'anno scorso le riunioni hanno cadenza annuale. Il vertice 2013 si svolgerà in Russia, a San Pietroburgo. L’Unione europea è membro a pieno titolo del G20 insieme a Argentina, Australia, Brasile, Canada, Cina, Francia, Germania, Italia, India, Indonesia, Giappone, Messico, Repubblica di Corea, Russia, Arabia Saudita, Sudafrica, Turchia, Regno Unito e Stati Uniti. In linea con la tradizione, che autorizza la presenza di paesi ospiti ai vertici, la presidenza messicana del G20 ha invitato ufficialmente i cinque paesi seguenti: Spagna (come ospite permanente), Benin (che presiede l'Unione africana), Cambogia (che presiede l'Associazione nelle nazioni del sud-est asiatico), Cile (che presiede la Comunità degli Stati latino-americani e caraibici) e Colombia. È invitata anche l'Etiopia quale presidente del Nuovo partenariato per lo sviluppo dell'Africa (NEPAD). Come in passato, a margine del G20 si svolgeranno diversi eventi quali il vertice degli imprenditori (B20) e il vertice dei sindacati (L20).

Per ulteriori informazioni

MEMO/12/444 L'Unione europea al G20 di Los Cabos (Messico): domande e risposte

Lettera congiunta dei Presidenti Barroso e Van Rompuy per il G20:

http://ec.europa.eu/commission_2010-2014/president/news/documents/2012/05/letter_hvr-jdb_g-20_18-19june.doc

Sito Internet del Presidente Barroso per il G20:

http://ec.europa.eu/commission_2010-2014/president/g20/index_en.htm

Sito Internet del Presidente Van Rompuy per il G20:

http://www.european-council.europa.eu/the-president/summits-with-third-countries?lang=en

Sito Internet ufficiale del governo messicano per il G20:

http://www.g20.org/index.php/en

Twitter: http://www.twitter.com/euHvr and http://www.twitter.com/EC_live

Materiale video: http://tvnewsroom.consilium.europa.eu/

e http://ec.europa.eu/avservices/ebs/schedule.cfm

Contatti:

Pia Ahrenkilde Hansen (+32 2 295 30 70)

Jens Mester (+32 2 296 39 73)


Side Bar

Mon compte

Gérez vos recherches et notifications par email


Aidez-nous à améliorer ce site