Navigation path

Left navigation

Additional tools

Il Commissario Dalli apre la IV edizione del Premio europeo di giornalismo nel campo della salute

European Commission - IP/12/444   03/05/2012

Other available languages: EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO

Commissione europea – Comunicato stampa

Il Commissario Dalli apre la IV edizione del Premio europeo di giornalismo nel campo della salute

Bruxelles, 3 maggio 2012 – Il Commissario europeo per la salute e la politica dei consumatori, John Dalli, ha aperto oggi la 4a edizione del premio annuale dedicato al giornalismo nel campo della sanità. Per poter vincere uno dei primi premi, i giornalisti devono a presentare articoli sui seguenti argomenti:

  • su uno, o più, dei temi in cui si articola la campagna Un’Europa per i pazienti. Essi si imperniano su: prodotti farmaceutici, assistenza sanitaria transfrontaliera, malattie rare, problematiche legate al personale sanitario, sicurezza dei pazienti, donazione e trapianto di organi, tumori, vaccinazioni, uso prudente degli antibiotici, salute mentale, morbo di Alzheimer e le altre forme di demenza;

  • l’invecchiamento attivo e in salute, alla luce del 2012: Anno europeo dell’invecchiamento attivo e della solidarietà tra generazioni;

  • Tema del premio speciale: smettere di fumare.

Il Commissario ha aperto il concorso davanti a più di 600 persone, tra personalità del mondo politico, operatori sanitari e giornalisti, durante una conferenza sui risultati e le prospettive future dei programmi sanitari della UE. Il Commissario Dalli ha tra l’altro affermato: “Apriamo oggi la 4a edizione del Premio europeo di giornalismo nel campo della salute, in coincidenza con la presentazione delle realizzazioni dei programmi sanitari della UE. Promuovendo la salute, prevenendo le malattie, migliorando l’accesso a un’assistenza sanitaria migliore e più sicura e proteggendo i cittadini dai rischi sanitari transfrontalieri, credo che questi programmi abbiano messo in risalto per i cittadini il valore apportato dalla UE. I giornalisti che si occupano di materie sanitarie fanno emergere queste tematiche. Raccontando le reali traversie dei cittadini alle prese con la salute, essi convogliano informazioni e diffondono la consapevolezza sui problemi e le politiche riguardanti la salute. Secondo me, la comunicazione è parte integrante delle nostre iniziative e i giornalisti sono i nostri migliori alleati”.

Dati sanitari

In occasione della conferenza è stato anche presentato un utile strumento nel campo della raccolta dei dati sanitari: si tratta di Heidi (Health in Europe: Information and Data Interface) un wiki su Internet che presenta indicatori a carattere sanitario a livello UE sullo stato di salute, sui determinanti, sui servizi sanitari e su altri temi ancora. Data l’abbondanza di dati e indicatori sanitari in esso contenuti, e passibili di essere ripartiti per anno, paese e regione, il wiki Heidi sarà di enorme interesse per politici, ricercatori, operatori sanitari e giornalisti. Link verso il wiki: http://ec.europa.eu/health/heidi

I programmi sanitari dell’UE: passato e futuro

I programmi sanitari dell’UE hanno sostenuto e gestito vari progetti e iniziative tesi a incoraggiare un’assistenza sanitaria migliore, innovativa e più sicura, la prevenzione delle malattie e di quant’altro possa costituire una minaccia transfrontaliera alla salute. Dal 2008, il programma sanitario ha finanziato iniziative per 237 milioni di euro in settori come la salute dei giovani, gli stili di vita sani, la lotta ai tumori, le malattie rare, l’informazione sanitaria, le disuguaglianze in campo sanitario. Innumerevoli individui e collettività, hanno beneficiato in tutta la UE dei progetti di sanità pubblica. Molti di questi progetti verranno presentati alla conferenza odierna.

Il programma sanitario attualmente in corso (v. The current health programme) si concluderà alla fine del 2013. Quello nuovo rientra nelle priorità finanziarie dell’UE per il periodo 2014-2020 (Quadro finanziario pluriennale dell’UE), annunciato, nel giugno 2011, dalla Commissione europea. Se il dibattito tra il Consiglio dei ministri e il Parlamento europeo procederà senza intoppi, il programma sanitario potrà essere approvato tra la fine del 2012 e l’inizio nel 2014.

Premio europeo di giornalismo nel campo della salute: Regole del concorso

  • I premi in palio sono: 6 000 euro per il primo classificato, 2 500 euro per il secondo e 1 500 per il terzo. 3 000 euro saranno aggiudicati al vincitore del premio speciale di quest’anno.

  • Tutti i partecipanti al concorso devono essere cittadini o persone residenti in uno dei 27 Stati membri della UE e avere almeno 18 anni di età.

  • Possono essere presentati al massimo 2 articoli per partecipante; si accettano candidature di gruppo che non superino le 5 persone.

  • Tutti gli articoli, scritti in una delle lingue ufficiali dell’UE, devono essere stati pubblicati originariamente su un giornale (a supporto cartaceo o elettronico).

  • La lunghezza massima dell’articolo non deve superare i 20 000 caratteri (spazi compresi).

  • Le norme dettagliate e le condizioni di partecipazione, nonché le informazioni sulle modalità di scelta dei vincitori, si trovano nel sito web dedicato.

Per ulteriori informazioni:

Sito Web del Commissario Dalli:

http://ec.europa.eu/commission_2010-2014/dalli/index_en.htm

Contatti :

Frédéric Vincent (+32 2 298 71 66)

Aikaterini Apostola (+32 2 298 76 24)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website