Navigation path

Left navigation

Additional tools

Other available languages: EN FR DE

Commissione europea – Comunicato stampa

La Commissione approva un finanziamento destinato a Pompei per il restauro di un importante sito del patrimonio europeo

Bruxelles, 29 marzo 2012 – In data odierna la Commissione europea ha approvato un finanziamento del Fondo europeo di sviluppo regionale destinato a un importante progetto di restauro dell'area del sito UNESCO di Pompei, in Campania. Il progetto per la conservazione, la manutenzione e il miglioramento del sito archeologico di Pompei comporterà l'investimento di 105 milioni di EUR a partire da fondi UE e nazionali. L'obiettivo è conservare il sito in quanto attrazione turistica sostenibile per la regione.

A fine ottobre 2011 piogge torrenziali hanno gravemente danneggiato il sito archeologico di fama mondiale dove già nel 2010 violente tempeste avevano causato crolli. L'importante progetto approvato fa seguito a una domanda delle autorità italiane e a un piano d'azione concordato con la Commissione in cui si è accertata l'entità dei lavori necessari per la riabilitazione del sito. Pompei, uno dei principali siti storico-culturali europei, attira turisti da tutto il mondo ed è un importante fattore economico per l'intera Regione Campania.

Commentando l'approvazione del finanziamento Johannes Hahn, Commissario responsabile per la politica regionale, ha dichiarato: "Abbiamo dato la nostra approvazione a questa importante opera di restauro non solo nell'interesse dell'Italia, ma dell'intero patrimonio storico europeo. Sono certo che questa iniziativa avrà un impatto positivo sul turismo e sull'economia della zona e quindi su tutti gli abitanti nella regione."

L'investimento avviene tramite un programma denominato "Attrattori culturali, naturali e turismo" destinato a sostenere le attrazioni culturali, naturali e turistiche della Campania, della Puglia, della Calabria e della Sicilia nel periodo 2007-2013. Il programma è stato modificato per indirizzare gli investimenti su questo progetto.

Nel 2000-2006 la politica regionale europea aveva già sostenuto 22 progetti di restauro nel sito di Pompei per un valore di 7,7 milioni di EUR a partire dai fondi del FESR (cofinanziamento al 50% del costo totale).

Ulteriori informazioni

Il progetto Pompei procederà a:

  • consolidare le strutture del sito archeologico, a partire dalle aree definite "ad alto rischio" sulla base della mappa del rischio archeologico;

  • costruire un sistema di canalizzazione e di drenaggio nell'area di proprietà statale non ancora scavata sotto la quale sono sepolti gli edifici antichi;

  • procedere a lavori di consolidamento, restauro e abbellimento in linea con le metodologie di conservazione programmata;

  • migliorare la formazione del personale della Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Napoli e Pompei (SANP) addetto al sito.

Alcuni preparativi (reclutamento del personale, ecc.) sono già iniziati. 39 progetti individuali sono pronti a partire in sequenza una volta che ricevano l'autorizzazione finale. Di concerto con le autorità italiane si dovrebbero adottare decisioni entro la fine di aprile quanto al luogo in cui iniziare i lavori e quanto alla definizione del successivo calendario per il completamento del progetto.

Video della visita del Commissario Hahn a Pompei – EbS Reference: 80984

Politica regionale europea in Campania

Importanti progetti della politica regionale dell'UE

Persona da contattare:

Ton Van Lierop (+32 2 296 65 65)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website