Navigation path

Left navigation

Additional tools

La Commissione apre una consultazione sulla ristrutturazione delle imprese: che cosa ci ha insegnato la crisi?

European Commission - IP/12/23   17/01/2012

Other available languages: EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO

Commissione europea - Comunicato stampa

La Commissione apre una consultazione sulla ristrutturazione delle imprese: che cosa ci ha insegnato la crisi?

Strasburgo, 17 gennaio 2012 – La Commissione europea ha aperto una consultazione pubblica, che si concluderà il prossimo 30 marzo, sulla ristrutturazione delle imprese e sull'anticipazione dei mutamenti. Le risposte alla consultazione permetteranno di farsi un'idea precisa di quanto di positivo è stato realizzato in questo campo, forniranno indicazioni utili per il prossimo "pacchetto occupazione" e dovrebbero contribuire a migliorare la cooperazione tra i rappresentanti dei lavoratori e dei datori di lavoro, le autorità nazionali, locali e regionali e le istituzioni dell'Unione europea. La consultazione contribuirà inoltre a individuare le misure di ristrutturazione che possono contribuire ad affrontare in modo efficace i problemi occupazionali e sociali e permettere alle imprese europee di migliorare la loro competitività innovando e adattandosi rapidamente, ma senza traumi, ai mutamenti.

Le ristrutturazioni fanno parte della vita delle imprese e sono uno degli strumenti principali con cui esse mantengono la loro competitività. La crisi economica e finanziaria ha imposto alle imprese uno sforzo supplementare: dal 2002 al 2010 l'Osservatorio europeo delle ristrutturazioni ha registrato oltre 11.000 casi di ristrutturazioni, con quasi due posti di lavoro persi per ogni posto di lavoro creato (1,8 a 1). Tra il 2008 e il 2010 il rapporto è salito a 2,5 a 1. In molti casi le imprese e i lavoratori hanno cercato modi innovativi per limitare le perdite di posti di lavoro: riduzioni dell'orario di lavoro, maggiore dialogo sociale, misure di adeguamento, interventi dei servizi pubblici per l'impiego. In una situazione di persistente debolezza della domanda, tuttavia, questi sforzi rischiano di risultare meno efficaci.

Lászlo Andor, commissario UE responsabile per l' occupazione, gli affari sociali e l'inclusione, ha così presentato il nuovo Libro verde: "Per poter reagire meglio in futuro, dobbiamo capire i motivi che, nel corso della crisi, hanno determinato il successo di certe misure in alcuni settori o paesi. Dobbiamo studiare in che modo determinate misure, ad esempio il lavoro a orario ridotto, potranno essere utili per risolvere i problemi che dovremo affrontare in futuro. Vogliamo anche riflettere", ha aggiunto il commissario Andor, sui modi migliori per anticipare i bisogni futuri di lavoro e di competenze, in particolare alla luce delle nuove sfide e delle crescenti disuguaglianze sociali tra gli Stati membri. Vogliamo anche esaminare — questione non meno importante — in che modo sia possibile limitare le ripercussioni sociali delle ristrutturazioni."

Il commissario ha inoltre sottolineato come l'UE possa offrire agli Stati membri un aiuto con la sua politica di coesione e in particolare con il Fondo sociale europeo e il Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione.

Contenuto del Libro verde

Nel Libro verde sono poste diverse domande. In particolare, le questioni toccate sono le seguenti:

  • Insegnamenti della crisi – Le politiche e le forme d'intervento attuali sono efficaci? Quali sono i fattori di successo e quali i problemi che dovranno essere affrontati? Quali effetti hanno avuto durante la crisi le riduzioni del tempo di lavoro? Hanno permesso di far fronte alla persistente debolezza della domanda?

  • Adeguamento economico e industriale – In quali condizioni avviene l'adeguamento strutturale e che cosa si fa per facilitare l'accesso ai finanziamenti?

  • Capacità di adattamento delle imprese e occupabilità dei lavoratori – È meglio agire d'anticipo? È necessario aggiornare le attuali linee guida sulle ristrutturazioni e i mezzi per applicarle?

  • Sinergie nel processo di trasformazione industriale - Come accrescere le sinergie tra imprese, autorità locali e altri attori locali? Come fare della formazione un elemento permanente della gestione delle risorse umane?

  • Ruolo delle amministrazioni regionali e locali - Come favorire un ruolo di sostegno dei pubblici poteri, tenendo conto delle specificità nazionali?

  • Effetti delle operazioni di ristrutturazione - Che cosa possono fare le imprese e i lavoratori per attenuare gli effetti occupazionali e sociali delle operazioni di ristrutturazione e in che modo le politiche pubbliche possono facilitare questi cambiamenti?

Il Libro verde è affiancato dal documento di lavoro dei servizi della Commissione "Le ristrutturazioni in Europa 2011", che si basa sulle esperienze di questi ultimi anni per quanto riguarda l'anticipazione e la gestione dei cambiamenti e delle ristrutturazioni.

La consultazione durerà fino al 30 marzo 2012. Durante questo periodo, chiunque sia interessato a questi temi potrà intervenire inviando il proprio contributo per posta o e-mail.

Contesto

La questione delle ristrutturazioni è stata affrontata dalla Commissione europea nella sua comunicazione sulla politica industriale dell'ottobre 2010, nell'iniziativa Un'agenda per nuove competenze e per l'occupazione e nell'Atto per il mercato unico. La Commissione intende riaprire il dibattito sulle ristrutturazioni alla luce degli insegnamenti tratti dalle recenti esperienze.

I risultati della consultazione saranno presi in considerazione nell'elaborazione del prossimo "pacchetto occupazione" e della nuova agenda sulla flessicurezza. Potranno inoltre alimentare un nuovo dibattito a livello UE su un eventuale nuovo quadro per la ristrutturazione.

Per ulteriori informazioni:

Libro verde: Ristrutturazioni e anticipazione dei mutamenti: quali lezioni trarre dalla crisi economica?

http://ec.europa.eu/social/BlobServlet?docId=7310&langId=it

Documento di lavoro dei servizi della Commissione: Le ristrutturazioni in Europa 2011:

http://ec.europa.eu/social/BlobServlet?docId=7311&langId=en

http://ec.europa.eu/social/main.jsp?catId=333&langId=it

Consultazione sulle ristrutturazioni e sull'anticipazione dei mutamenti:

http://ec.europa.eu/social/main.jsp?langId=it&catId=699&consultId=9&furtherConsult=yes

Si veda anche:

Documenti sulla ristrutturazione:

http://ec.europa.eu/social/main.jsp?catId=782&langId=it

Contatto :

Cristina Arigho (+32 2 298 53 99)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website