Navigation path

Left navigation

Additional tools

Other available languages: EN FR DE ES LV

Commissione europea – Comunicato stampa

Realizzazione anticipata dell'obiettivo globale di un maggiore accesso all'acqua potabile: sono 32 milioni i beneficiari delle azioni UE nel settore idrico

Bruxelles, 9 marzo 2012 - Lunedì 12 marzo il Commissario Piebalgs esporrà i risultati dell'iniziativa europea per l'acqua in occasione del Forum mondiale sull'acqua di Marsiglia. Il 10° anniversario dell'iniziativa coincide con un ottimo risultato a livello internazionale: l'obiettivo di sviluppo del millennio (OSM) riguardante l'accesso sostenibile all'acqua potabile è stato conseguito con cinque anni di anticipo rispetto alla scadenza 2015. Per quanto riguarda gli altri OSM, l'UE intende moltiplicare gli sforzi affinché siano conseguiti nei tempi nonostante il ritardo registrato.

L'iniziativa finanziata dall'UE è un partenariato strategico internazionale che ha contribuito a migliorare l'accesso all'acqua in tutto il mondo ponendola inoltre al centro delle politiche di sviluppo.

Globalmente, l'azione europea ha agevolato l'accesso all'acqua e alle strutture igienico-sanitarie, rispettivamente per oltre 32 milioni e 9 milioni di persone. Forte dei risultati dell'iniziativa europea per l'acqua, l'UE continuerà a sostenere la cooperazione internazionale e a promuovere approcci innovativi rafforzando il collegamento tra le risorse idriche e altri settori quali l'agricoltura e l'energia.

In previsione dell'evento, il Commissario Piebalgs ha dichiarato: "Agevolare l'accesso all'acqua e gestire meglio questa preziosa risorsa significa contribuire alla riduzione della povertà e allo sviluppo sostenibile. Uno dei primi OSM è stato raggiunto, anche grazie al forte sostegno dell'UE, è questo è positivo. La strada, però, è ancora lunga e difficile: più di 3 000 bambini muoiono ogni giorno per aver bevuto acqua non potabile. Manterremo il nostro impegno per il conseguimento degli OSM legati all'acqua, forti di quanto realizzato finora grazie all'iniziativa dell'Unione europea".

Contesto

Circa 780 milioni di persone di tutto il mondo non hanno ancora accesso all'acqua potabile e di queste 330 milioni vivono nell'Africa subsahariana. In quanto primo donatore a livello internazionale, l'UE svolge un ruolo di primo piano per fornire strutture igienico-sanitarie alle persone più vulnerabili. Come evidenziato nel recente "Programma di cambiamento" per la politica di sviluppo della Commissione, le nuove politiche devono combattere le ineguaglianze, garantendo ai poveri un migliore accesso ai terreni, all'acqua e all'energia senza però danneggiare l'ambiente.

Obiettivi di sviluppo del millennio relativi all'acqua

Come risulta dalla relazione del Programma di monitoraggio congiunto sull'approvvigionamento idrico e le strutture igienico-sanitarie intitolata Progress on Drinking Water and Sanitation 2012, alla fine del 2010 l'89% della popolazione mondiale, cioè 6,1 miliardi di persone, poteva utilizzare fonti più sicure di acqua potabile. Si è quindi superata la soglia dell'88% per questo OSM, ma si accusa tuttora ritardo rispetto al traguardo fissato per le strutture igienico-sanitarie (75% entro il 2015), in quanto l'accesso è migliorato solo per il 63% delle persone.

Azioni dell'UE relative all'acqua

Nel 2004 è stato creato, nell'ambito della prima iniziativa europea per l'acqua, il Fondo per l'acqua UE-ACP, uno strumento di finanziamento specifico che ha stanziato ad oggi 700 milioni di EUR per progetti idrici nei paesi dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico. Tra il 2003 e il 2010 sono stati impegnati, a complemento di altri programmi europei, circa 3 miliardi di EUR per attività connesse a progetti idrici e igienico-sanitari. In questo periodo gli aiuti allo sviluppo dell'UE nei settori idrico e igienico-sanitario sono praticamente triplicati.

L'iniziativa dell'Unione europea per l'acqua, varata nel settembre 2012 in occasione del vertice mondiale di Johannesburg sullo sviluppo sostenibile, riunisce l'UE e le regioni partner (donatori, governi, società civile e settore privato).

Forum mondiale sull'acqua di Marsiglia

Il 6° Forum mondiale sull'acqua, il più importante evento internazionale nel settore, si terrà a Marsiglia dal 12 al 17 marzo 2012. Dal 1997 migliaia di interlocutori si riuniscono ogni tre anni in questa sede nell'intento di porre l'acqua al centro di tutti i programmi politici.

Per ulteriori informazioni

Sito web della DG Sviluppo e cooperazione - EuropeAid

http://ec.europa.eu/europeaid/index_it.htm

Sito web del Commissario UE per lo sviluppo Andris Piebalgs

http://ec.europa.eu/commission_2010-2014/piebalgs/index_en.htm

Interventi UE nei settori idrico e igienico-sanitario – Progetti e esperienze concrete

http://ec.europa.eu/europeaid/what/environment/water-energy/documents/wate_presspack_7-3-12_en.pdf

Programma di cambiamento

http://ec.europa.eu/europeaid/news/agenda_for_change_en.htm

6° Forum mondiale sull'acqua

http://www.worldwaterforum6.org

Contatti:

Catherine Ray (+32 2 296 99 21)

Wojtek Talko (+32 2 297 85 51)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website