Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea – Comunicato stampa

Ambiente: Bologna vince il premio della Settimana europea della mobilità 2011

Bruxelles, 5 marzo 2012 – La città di Bologna ha vinto il premio della Settimana europea della mobilità 2011. La città è stata giudicata da un gruppo indipendente di esperti in mobilità come la migliore nel promuovere alternative pulite all’uso delle automobili e nel coinvolgere i cittadini in attività a favore della mobilità urbana sostenibile durante la settimana europea della mobilità 2011. Le altre due finaliste sono state Larnaca, a Cipro, e la capitale della Repubblica di Croazia, Zagabria. Il premio è stato consegnato alla città vincitrice dal commissario europeo per l’ambiente Janez Potočnik e dal vicepresidente e commissario europeo per i trasporti Siim Kallas nel corso di una cerimonia svoltasi il 5 marzo 2012 nel museo degli strumenti musicali di Bruxelles.

Il vicepresidente Siim Kallas, responsabile per i trasporti, ha dichiarato: “Rispondendo alla sfida di rendere le nostre città più pulite e sicure, il Libro bianco sui trasporti del 2011 sottolinea la necessità di un nuovo approccio per la mobilità urbana. Le città vincitrici hanno molto da offrire al riguardo. Condividendo l’esperienza della mobilità alternativa le città europee possono mettere in pratica soluzioni più attraenti e affidabili, producendo un impatto positivo sulla nostra qualità di vita.”

Il commissario responsabile per l’ambiente, Janez Potočnik, ha dichiarato: “Con le città e i rispettivi abitanti che soffrono sempre più a causa della congestione del traffico e dell’inquinamento, non vi è mai stato momento migliore per rinunciare alle autovetture private in favore di altri mezzi di trasporto. Bologna, Larnaca e Zagabria hanno individuato metodi creativi per rendere le loro infrastrutture di trasporto più sostenibili in modo permanente. Mi auguro che ciò porti altre città a fare lo stesso.”

Settimana europea della mobilità 2011

Il tema della campagna 2011 – “Mobilità alternativa” – mirava a favorire la transizione verso un sistema di trasporti più efficiente sotto il profilo delle risorse, promuovendo mezzi di trasporto puliti, a basso consumo di carburante o a propulsione umana. L’uso eccessivo delle automobili danneggia la qualità della vita nelle città europee a causa dell’inquinamento acustico, atmosferico e del traffico. Allorché le risorse quali energia, terra, acqua e materie prime sono sotto pressione, si sta formando una crescente consapevolezza della necessità di modi alternativi di trasporto che generino meno inquinamento, consumino meno risorse e contribuiscano a ridurre le emissioni di gas a effetto serra. Puntando sulla promozione di soluzioni alternative all’automobile privata, la Settimana europea della mobilità 2011 ha incoraggiato i cittadini che vivono nelle aree urbane ad usare modi di trasporto a basse emissioni di carbonio.

La vincitrice: Bologna

Bologna ha convinto la giuria della Settimana europea della mobilità organizzando un fine settimana senza automobili invece di un solo giorno. Le misure permanenti messe in atto comprendevano la creazione di punti di ricarica per le auto elettriche e un piano per estendere la rete cittadina di piste ciclabili fino a 130 km. Le autorità comunali hanno invitato i cittadini a contribuire al progetto esprimendo le loro opinioni durante la Settimana. Sempre durante la Settimana, Bologna ha inoltre istituito un’ampia zona pedonale al centro della città. Questo spazio pedonale è stato aperto agli artisti di strada, ai dettaglianti e alle associazioni sportive e, visto che l’iniziativa ha attratto più di 60 000 visitatori, le autorità comunali hanno deciso di ripeterla in occasione di eventi futuri. La città ha inoltre organizzato numerosi circuiti ciclistici, workshop di biciclette e stand di autoriparazione, giochi, passeggiate e un’esposizione di auto elettriche. I funzionari di polizia hanno partecipato a riunioni informative fornendo consigli e spiegazioni alle famiglie per un ciclismo sicuro ed è stato istituto un punto d’informazione per i cittadini sui nuovi servizi offerti ai ciclisti.

Finalista: Larnaca

Larnaca, a Cipro, ha coinvolto un ampio numero di partecipanti nell’organizzazione di eventi durante la Settimana europea della mobilità 2011. Il suo programma globale di attività promozionali comprendeva un giorno di autobus gratuiti, un’esposizione di auto ibride, un caffè ecologico e varie conferenze sulla mobilità sostenibile. La città ha dimostrato un impegno a lungo termine nella riorganizzazione dello spazio stradale, trasformando una delle strade del quartiere centrale degli affari in strada pedonale. Ha inoltre creato numerose aree di parcheggio per biciclette e ha istituito una “banca di biciclette” per facilitare la manutenzione e il riutilizzo di queste ultime.

Finalista: Zagabria

Nel corso della Settimana europea della mobilità 2011, la capitale croata ha dimostrato il suo impegno per la mobilità urbana sostenibile con una vasta serie di misure di pianificazione urbana. In collaborazione con il progetto CIVITAS ELAN dell’UE, Zagabria ha utilizzato i sondaggi di opinione per raccogliere informazioni preziose circa le possibilità di migliorare la propria infrastruttura di trasporto sostenibile e la qualità della campagna 2011. La vasta gamma delle attività organizzate dal comune comprendeva workshop educativi, passeggiate organizzate, palestre all’aria aperta, conferenze, ecomercati ed esposizioni di veicoli elettrici.

Prossime tappe

La Settimana europea della mobilità 2012 si terrà dal 16 al 22 settembre all’insegna del tema “Muoversi nella giusta direzione”.

Contesto

L’edizione 2011 ha segnato il decimo anniversario della Settimana europea della mobilità. Nell’ultimo decennio la Settimana della mobilità ha sostenuto le città nella creazione di un ambiente più sano e piacevole per i cittadini, incoraggiandoli a ridurre la congestione del traffico e promuovendo modi di trasporto a propulsione umana. Dal suo lancio nel 2002, la Settimana europea della mobilità ha visto aumentare progressivamente il numero delle città partecipanti: nel 2011 vi hanno partecipato 2 268 città di tutto il mondo.

Per ulteriori informazioni:

http://www.mobilityweek.eu

Persone di contatto:

Robert Flies (+32 2 295 35 93)

Monica Westeren (+32 2 299 18 30)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website