Navigation path

Left navigation

Additional tools

Aiuti di Stato: la Commissione approva temporaneamente un aiuto al salvataggio per il Monte dei Paschi di Siena

European Commission - IP/12/1383   17/12/2012

Other available languages: EN FR DE

Commissione europea

Comunicato stampa

Bruxelles, 17 dicembre 2012

Aiuti di Stato: la Commissione approva temporaneamente un aiuto al salvataggio per il Monte dei Paschi di Siena

La Commissione europea ha approvato temporaneamente, in base alle norme UE sugli aiuti di Stato, una ricapitalizzazione per 3,9 miliardi di euro della terza banca italiana, il Monte dei Paschi di Siena S.p.A. ("MPS"), per ragioni di stabilità finanziaria. La misura consentirà alla banca di conformarsi alle raccomandazioni dell’Autorità bancaria europea (ABE). L'approvazione è subordinata alla presentazione di un piano di ristrutturazione entro sei mesi dalla decisione odierna.

MPS riceverà un apporto di nuovi capitali sotto forma di strumenti ibridi di capitale che andranno a sostituire strumenti ibridi di capitale esistenti per un importo di 1,9 miliardi di euro che l'Italia ha sottoscritto nel 2009 ai sensi del regime italiano di ricapitalizzazione (cfr. IP/09/302). Ciò incrementerà al 9% il coefficiente di capitale di base di classe 1 di MPS e consentirà alla banca di conformarsi a una raccomandazione dell’ABE che prevede una riserva supplementare temporanea a fronte dell’esposizione al rischio sovrano.

La Commissione ritiene che la ricapitalizzazione di MPS mediante strumenti ibridi di capitale sia necessaria per preservare la stabilità del sistema finanziario italiano, in linea con la comunicazione della Commissione sulle norme in materia di aiuti di Stato alle banche nel contesto della crisi finanziaria.

L’approvazione da parte della Commissione delle misure di sostegno è subordinata alla presentazione di un piano di ristrutturazione entro sei mesi dalla data della decisione.

Contesto

MPS è una banca italiana quotata in borsa che offre un’ampia gamma di servizi finanziari a privati, imprese, clienti istituzionali e autorità pubbliche. La banca opera in Italia e in diversi mercati internazionali proponendo servizi che comprendono forme tradizionali di credito a privati e imprese (tra cui leasing, factoring e credito al consumo), la gestione di attivi e private banking oltre a servizi bancari d'investimento e di finanziamento delle imprese.

Nel 2009 MPS ha ricevuto 1,9 miliardi di euro sotto forma di obbligazioni bancarie speciali, i cosiddetti "Tremonti bond", sottoscritte dallo Stato nel quadro del regime italiano di ricapitalizzazione. A differenza di tali obbligazioni, i nuovi strumenti prevedono un meccanismo alternativo di pagamento delle cedole in base al quale, se gli utili distribuibili sono insufficienti, MPS deve versare le cedole a scadenza annuale sotto forma di azioni di nuova emissione.

Maggiori informazioni sono disponibili nel registro degli aiuti di Stato (State Aid Register) sul sito Internet della DG Concorrenza, caso SA.35137. Le nuove decisioni in materia di aiuti di Stato sono pubblicate nel bollettino elettronico State Aid Weekly e-News.

Contatti:

Antoine Colombani (+32 2 297 45 13)

Maria Madrid Pina (+32 2 295 45 30)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website