Chemin de navigation

Left navigation

Additional tools

La Commissione finanzierà cattedre di ricerca di alto livello nelle regioni meno avanzate

Commission Européenne - IP/12/1374   17/12/2012

Autres langues disponibles: FR EN DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO

Commissione europea

Comunicato stampa

Bruxelles, 17 dicembre 2012

La Commissione finanzierà cattedre di ricerca di alto livello nelle regioni meno avanzate

Università e istituti di ricerca delle regioni meno avanzate d’Europa potranno beneficiare di sovvenzioni sino a 2,4 milioni di euro nell’ambito di un programma pilota della Commissione europea. Obiettivo dell’iniziativa, denominata “Cattedre SER”, è attirare accademici di spicco in centri che aspirino ad affermarsi nel panorama internazionale della ricerca di alto livello.

Máire Geoghegan-Quinn, Commissaria per la Ricerca, l’innovazione e la scienza, ha dichiarato: “In molte regioni d’Europa la ricerca non raggiunge livelli soddisfacenti, sia in termini di produzione generale che di partecipazione ai progetti di ricerca finanziati dall’UE. Voglio fare in modo che nessuno rimanga indietro, non per benevolenza, ma perché è opportuno garantire un’ampia partecipazione ai nostri programmi, sia per la qualità della ricerca che dal punto di vista economico, ed è proprio per queste ragioni che lanciamo l’iniziativa Cattedre SER.”

Tale iniziativa sosterrà università e altre organizzazioni ammissibili nel raggiungere quel livello di eccellenza nella ricerca necessario per essere competitivi a livello internazionale. Dal canto loro, tali università e organizzazioni dovranno dimostrare di disporre delle attrezzature e del contesto appropriato per una ricerca di eccellenza, all’altezza dello Spazio europeo di ricerca (SER). Gli istituti selezionati potranno assegnare cattedre SER ad accademici di spicco, dotati delle competenze per innalzare gli standard e attirare più personale altamente qualificato, nonché finanziamenti da altre fonti, come ad esempio i fondi dell’UE per la ricerca o quelli regionali.

Johannes Hahn, Commissario per la Politica regionale, ha dichiarato: “Mettere in comune le nostre risorse in queste regioni ci permetterà di assicurare la sostenibilità e la fattibilità di quest’iniziativa. Associando i finanziamenti destinati alla ricerca con i fondi regionali dell’UE possiamo fornire laboratori e attrezzature agli accademici e alle loro equipe. In tal modo, recupereremo il ritardo in materia di ricerca e innovazione e contribuiremo a trasformare queste idee in concrete opportunità di crescita.”

Il video-messaggio del Commissario Hahn:

http://ec.europa.eu/avservices/video/player.cfm?ref=I075661&sitelang=en

Con una dotazione di 12 milioni di euro dal bilancio dell’attuale Settimo programma quadro di ricerca (2007-2013), la fase pilota di Cattedre SER permetterà di sperimentare il concetto alla base dell’iniziativa e, se l’esperienza dovesse rivelarsi un successo, la Commissione proporrà di finanziare più cattedre SER, a seconda del bilancio previsto per il prossimo programma quadro Orizzonte 2020 (2014-2020).

Contesto

Obiettivo dell’iniziativa Cattedre SER è contribuire a colmare il divario in materia di ricerca e innovazione in Europa e accrescere la partecipazione allo Spazio europeo della ricerca. Il programma aiuterà le università e gli altri istituti ammissibili a raggiungere quel livello di eccellenza nella ricerca necessario per essere competitivi a livello internazionale.

La prima fase dell’invito pilota, guidata dalla Commissione, consiste nell’individuare e selezionare, tramite una procedura di gara, gli istituti in cui verrà creata una cattedra SER. Sono ammesse le università e le altre organizzazioni di ricerca senza fini di lucro (come definite nelle regole di partecipazione del 7° PQ) situate in una regione di convergenza/meno avanzata (secondo la definizione data nel regolamento generale dei fondi strutturali per il periodo di programmazione in corso o criteri simili per i paesi associati).

Gli istituti interessati potranno inviare le loro proposte sino al 30 maggio 2013. La Commissione le valuterà nel corso dell’estate dello stesso anno e le prime convenzioni di sovvenzione potrebbero essere sottoscritte nel dicembre 2013.

Nella seconda fase, che comincerà agli inizi del 2014, le organizzazioni di ricerca selezionate potranno pubblicare gli avvisi di posti vacanti e selezionare i titolari delle cattedre SER, con una procedura aperta e trasparente, uno dei principi fondamentali dello Spazio europeo della ricerca per rafforzare l’eccellenza. I candidati possono provenire da tutti i paesi del mondo.

Il bilancio indicativo per l’invito ammonta a 12 milioni di euro. Per ogni proposta potranno essere stanziati sino a 2,4 milioni di euro per un periodo massimo di cinque anni e sarà assegnata un’unica sovvenzione per paese. Se l’invito otterrà un buon successo, la Commissione proporrà di ampliare significativamente il programma nell’ambito di Orizzonte 2020. Oltre all’iniziativa Cattedre SER, Orizzonte 2020 sosterrà i gemellaggi tra gli istituiti emergenti e quelli avanzati, il lavoro di squadra per istituire centri di eccellenza, lo scambio di personale e le consulenze e l’assistenza d’esperti. L’ammodernamento delle infrastrutture e delle attrezzature di ricerca rientrerà nella politica regionale dell’UE.

Per ulteriori informazioni si veda il MEMO/12/988.

Per ulteriori informazioni su Orizzonte 2020:

http://ec.europa.eu/research/horizon2020/

Per ulteriori informazioni sull’Unione dell’innovazione:

http://ec.europa.eu/research/innovation-union/index_en.cfm

Contatti:

Michael Jennings (+32 2 296 33 88)

Monika Wcislo (+32 2 295 56 04)


Side Bar

Mon compte

Gérez vos recherches et notifications par email


Aidez-nous à améliorer ce site