Chemin de navigation

Left navigation

Additional tools

Commissione europea

Comunicato stampa

Bruxelles, 14 dicembre 2012

Controllo delle transazioni finanziarie dei terroristi nel rispetto delle salvaguardie per i cittadini

A più di due anni dall’entrata in vigore, l’accordo sul programma di controllo delle transazioni finanziarie dei terroristi (TFTP) e le relative salvaguardie registrano un’attuazione soddisfacente. È quanto risultata della seconda verifica congiunta UE-USA dell’attuazione del TFTP per il periodo dal 1º febbraio 2011 al 30 settembre 2012.

"Sono soddisfatta perché la verifica dà una visione globale e realistica di come funziona il sistema di controllo delle transazioni finanziarie dei terroristi. Queste verifiche regolari sono l’occasione per controllare l’applicazione delle misure di salvaguardia della privacy e della protezione dei dati. È importantissimo per infondere fiducia in un sistema che garantisce a tutti noi più sicurezza", ha dichiarato la Commissaria per gli Affari interni, Cecilia Malmström.

La Commissione ha presentato oggi la relazione al Parlamento europeo e al Consiglio per consentire una discussione sui principali risultati.

La verifica conferma l’evidente valore aggiunto del programma di controllo delle transazioni finanziarie dei terroristi nella lotta e nella prevenzione del terrorismo e sottolinea i crescenti benefici per l’UE. La relazione conferma inoltre che le misure di salvaguardia assicurano la protezione e la gestione sicura del programma.

Un esempio particolarmente significativo è il caso Breivik in Norvegia. Le informazioni nell’ambito del TFTP hanno aiutato gli investigatori norvegesi e europei, tra cui quelli dell’Europol, a individuare, nel giro di poche ore, i canali tramite i quali Breivik raccoglieva e movimentava i fondi usati per preparare gli attentati. Sempre grazie ai dati raccolti tramite il TFTP sul caso Breivik, le autorità finlandesi hanno potuto poi arrestare, prima che entrasse in azione, un soggetto che perseguiva simili obiettivi terroristici. La relazione cita altri esempi di casi in cui il TFTP ha permesso di indirizzare le indagini.

Le raccomandazioni formulate nella prima relazione, presentata a marzo 2011, sono state in buona parte messe in pratica e hanno permesso di migliorare l’applicazione dell'accordo. La relazione rende conto di notevoli miglioramenti, per quanto riguarda soprattutto le funzioni di verifica e supervisione e il potenziamento della squadra di supervisori. Queste funzioni vanno in qualche misura anche oltre quanto richiesto dall’accordo.

La squadra di verifica dell’UE fa comunque notare che il processo di cancellazione dei dati conservati da oltre 5 anni (articolo 6), tuttora in corso, va ulteriormente monitorato. La Commissione intende affrontare la questione in una relazione di verifica congiunta sui dati forniti nell’ambito del TFTP, prevista nel 2013.

Frutto di uno sforzo comune con i rappresentanti degli Stati Uniti, questa seconda relazione esamina un periodo di applicazione più esteso (20 mesi) e fornisce una visione più approfondita del funzionamento del TFTP. La squadra che ha partecipato alla verifica comprendeva tre funzionari della Commissione e due esperti in materia di protezione dei dati, assecondati da un esperto giudiziario di Eurojust.

Contesto

L’accordo TFTP tra l’Unione europea e gli Stati Uniti è entrato in vigore il 1° agosto 2010.

L’accordo riguarda il trattamento e il trasferimento dei dati finalizzati a identificare, controllare e perseguire i terroristi e le loro reti. L’accordo contempla misure che garantiscono la protezione dei dati dei cittadini dell’UE e prevede una verifica periodica delle disposizioni "riguardanti le salvaguardie, i controlli e la reciprocità".

Conformemente all'articolo 13, la prima verifica congiunta ha avuto luogo nei primi mesi del 2011 (IP/11/324).

La prossima revisione congiunta del TFTP è prevista nel 2014.

Link utili

Home page di Cecilia Malmström

Cecilia Malmström su Twitter

Sito web della DG Affari interni

DG Affari interni su Twitter

Contatti:

Michele Cercone (+32 2 298 09 63)

Tove Ernst (+32 2 298 67 64)


Side Bar

Mon compte

Gérez vos recherches et notifications par email


Aidez-nous à améliorer ce site