Navigation path

Left navigation

Additional tools

Commissione europea

Comunicato stampa

Bruxelles, 14 novembre 2012

Il premio Nobel per la pace sarà devoluto a progetti a favore dei bambini vittime di guerra

Oggi la Commissione europea ha accettato formalmente il premio Nobel per la pace a nome dell’Unione europea e ha reso noto che intende devolverlo a progetti a favore dei bambini vittime di guerre e conflitti in tutto il mondo.

Il presidente Barroso ha affermato: "Il Nobel per la pace premia l’impegno per la riconciliazione in tutto il mondo. Riteniamo che l’importo del premio debba andare a beneficio di coloro che rappresentano la nostra più fervida speranza per il futuro, ma anche le prime vittime dei conflitti presenti e passati: i bambini”.

La decisione è stata presa di comune accordo dal presidente Barroso e dai presidenti Van Rompuy e Schulz. La Commissione intende destinare il premio attribuito all’UE a "progetti a favore dei bambini nell’ambito del premio Nobel per la pace dell’UE”. A beneficiarne saranno i bambini che vivono in zone dove imperversano guerre e conflitti. I bambini rappresentano il futuro di ogni società, ma ne costituiscono l’elemento più vulnerabile. E’ per questo che l’Unione europea ha deciso di investire quanto riceve in premio a favore dei bambini che sono vittime di conflitti violenti.

Contesto

Il 12 ottobre 2012 il comitato per il premio Nobel ha conferito il premio Nobel per la pace 2012 all’Unione europea per il suo contributo nell’arco di oltre 60 anni alla promozione della pace e della riconciliazione, della democrazia e dei diritti umani in Europa. La cerimonia di premiazione si svolgerà a Oslo il 10 dicembre 2012.

La Commissione ha accettato formalmente il premio a nome dell’Unione europea e ha dichiarato che i circa 930 000 euro saranno destinati ai bambini che più ne hanno bisogno. Nelle prossime settimane la Commissione definirà i dettagli del progetto, precisandone, tra l’altro, i parametri, le modalità di selezione dei beneficiari e gli elementi giuridici e di bilancio.

Il premio Nobel consiste in un importo di 8 milioni di SEK, una medaglia e un diploma. La medaglia e il diploma saranno custoditi dall’Unione europea a nome dell’Unione europea. L’importo in denaro e la medaglia costituiscono una donazione ai sensi dell’articolo 19 del regolamento n. 1605/2002. L’importo del riconoscimento sarà utilizzato per realizzare progetti nello spirito delle finalità del premio Nobel per la pace e più specificamente per finanziarie azioni a favore dei bambini vittime di guerre e conflitti.

Tale decisione della Commissione europea sarà conforme al regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002 del Consiglio, del 25 giugno 2002, che stabilisce il regolamento finanziario applicabile al bilancio generale delle Comunità europee.

Contatti:

Pia Ahrenkilde Hansen (+32 2 295 30 70)


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website