Navigation path

Left navigation

Additional tools

Eliminare gli ostacoli ai pagamenti sicuri e innovativi con carte, su internet e mobili

European Commission - IP/12/11   11/01/2012

Other available languages: EN FR DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO

Commissione europea – Comunicato stampa

Eliminare gli ostacoli ai pagamenti sicuri e innovativi con carte, su internet e mobili

Bruxelles, 11 gennaio 2012 – Disporre di un biglietto ferroviario virtuale o restituire una somma a un amico grazie al cellulare, fare la spesa online o pagare all'estero con la carta di debito il modo in cui i cittadini europei fanno acquisti e pagano sta cambiando radicalmente . Un ambiente integrato sicuro e trasparente per i pagamenti in tutta l'UE è in grado di creare mezzi di pagamento più efficienti, moderni e sicuri, a beneficio dei consumatori, dei commercianti e dei fornitori di servizi di pagamento. Basandosi sulla consultazione sul Libro verde avviata oggi, la Commissione invita le parti interessate a presentare pareri che consentano di individuare gli ostacoli a un'ulteriore integrazione del mercato e i modi per eliminarli. Il termine ultimo per inviare i contributi alla consultazione è l'11 aprile 2012.

I pagamenti elettronici sono essenziali per tutti i consumatori, sia in un negozio reale o su internet. Nell'UE sono attivi oltre 700 milioni di carte di pagamento, il commercio elettronico offre notevoli opportunità e il numero di smartphone registra una crescita spettacolare. Il Libro verde analizza gli ostacoli all'integrazione del mercato europeo incontrati da queste promettenti tecnologie di pagamento.

Il Commissario per il Mercato interno e i servizi, Michel Barnier, ha dichiarato in proposito: "L'Europa ha l'opportunità di dare un nuovo senso al concetto di "effettuare un pagamento". Non potremo tuttavia conseguire questo obiettivo con l'attuale livello di frammentazione del mercato. Pagamenti elettronici sicuri, efficienti, competitivi e innovativi rappresentano un elemento essenziale affinché i consumatori, i commercianti e le imprese possano fruire appieno dei vantaggi del mercato unico, stimolando nel contempo la crescita del commercio elettronico. La consultazione lanciata oggi è pienamente in linea con il mandato della Commissione per quanto riguarda la crescita e la creazione di posti di lavoro e si basa sui risultati già ottenuti nell'ambito dei pagamenti al dettaglio."

Il Vicepresidente Joaquín Almunia ha aggiunto che "l'inefficienza dei sistemi di pagamento nell'Unione europea fa aumentare indebitamente i costi delle transazioni, mette a repentaglio la competitività mondiale dell'economia europea e ne limita il potenziale di crescita. I consumatori, i commercianti e le imprese meritano servizi di pagamento in sintonia con il ventunesimo secolo: trasparenti, dotati di un vero valore aggiunto e in grado di sfruttare al meglio le tecnologie disponibili".

Contesto

Il Libro verde valuta l'attuale panorama dei pagamenti per mezzo di carte, internet e dispositivi mobili in Europa, individua i divari fra l'attuale situazione e la visione di un mercato dei pagamenti pienamente integrato nonché gli ostacoli all'origine di tali divari. L'obiettivo del Libro verde è varare un ampio processo di consultazione con le parti interessate al fine di convalidare o integrare l'analisi della Commissione e contribuire a identificare il modo corretto per migliorare l'integrazione del mercato.

I principali problemi individuati nel documento riguardano:

  • l'accesso al mercato e l'entrata dei fornitori di servizi nuovi ed esistenti;

  • la sicurezza dei pagamenti e la protezione dei dati;

  • la trasparenza e l'efficacia della determinazione dei prezzi per i servizi di pagamento;

  • la normalizzazione tecnica;

  • l'interoperabilità tra i fornitori di servizi.

La questione critica a monte di quanto esposto in precedenza è inerente a un'adeguata buona gestione: in altri termini, qual è il modo migliore per attuare i correttivi agli ostacoli identificati in modo da garantire che i vantaggi si realizzino in tempi ragionevoli?

La Commissione si è già occupata di pagamenti per mezzo di carte, soprattutto nell'ambito dell'area unica per i pagamenti in euro (SEPA) e mediante l'applicazione della legislazione in materia di concorrenza (cfr. le decisioni della Commissione nei casi MasterCard e Visa)1 ma i pagamenti su internet e per mezzo di dispositivi mobili rappresentano ancora ambiti d'intervento relativamente nuovi a livello europeo. Nella stesura del Libro verde la Commissione ha pertanto prestato un'attenzione particolare a un'ampia gamma di aree d'intervento che rivestono un potenziale interesse in tali ambiti.

Le risposte al Libro verde devono pervenire entro l’11 aprile 2012. Sulla base di un'accurata analisi dei contributi alla consultazione, entro l'estate 2012 la Commissione annuncerà le fasi successive.

Cfr. anche MEMO/12/6

Ulteriori informazioni

http://ec.europa.eu/internal_market/payments/cim/index_en.htm 

Contatti:

Chantal Hughes (+32 2 296 44 50)

Carmel Dunne (+32 2 299 88 94)

Marisa Gonzalez Iglesias (+32 2 295 19 25)

Maria Madrid Pina (+32 2 295 45 30)

1 :

Decisione della Commissione del 19.12.2007 relativa a una procedura ai sensi dell'articolo 81 del trattato CE e dell'articolo 53 dell'accordo SEE, caso COMP/34.579 — MasterCard, caso COMP/36.518 — EuroCommerce, caso COMP/38.580 — Commercial Cards e decisione della Commissione dell'8.12.2010 relativa a un procedimento di cui all'articolo 101 del TFUE e all'articolo 53 dell'accordo SEE — caso COMP/39.398 — Visa MIF.


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website