Chemin de navigation

Left navigation

Additional tools

Maggior sostegno al settore ortofrutticolo dopo la crisi di E. coli

Commission Européenne - IP/11/938   28/07/2011

Autres langues disponibles: FR EN DE DA ES NL SV PT FI EL CS ET HU LT LV MT PL SK SL BG RO

Commissione europea – Comunicato stampa

Maggior sostegno al settore ortofrutticolo dopo la crisi di E. coli

Bruxelles, 28 luglio 2011 – Gi Stati membri hanno approvato la proposta della Commissione di aumentare da 210 milioni di euro a 227 milioni di euro il sostegno finanziario dell'UE nel quadro del piano d'emergenza a favore dei produttori di ortaggi colpiti dalla crisi dell'E. coli. In questo modo la Commissione potrà soddisfare al 100% le domande di risarcimento inoltrate da vari Stati membri.

In base alle notifiche trasmesse dagli Stati membri in merito a domande di sostegno da parte dell'UE per tutte le misure eccezionali previste, ossia i ritiri, la raccolta prima della maturazione o la mancata raccolta dei prodotti, risulta che l'impatto finanziario delle misure adottate nel contesto di questa crisi sia stato lievemente maggiore del previsto. Viste le notevoli ripercussioni negative sul mercato degli ortofrutticoli e il danno causato all'intero settore, la Commissione ha ritenuto opportuno aumentare la dotazione finanziaria dello strumento di crisi fino a 227 milioni di euro.

Il commissario europeo per l’agricoltura e lo sviluppo rurale Dacian Cioloș ha dichiarato: L'utilizzo dei fondi della PAC deve essere pienamente giustificato. Alcuni Stati membri hanno trasmesso informazioni supplementari sulle loro richieste di indennizzo la scorsa settimana. Oggi abbiamo un quadro completo dell'importo complessivo delle richieste avanzate. Per poter soddisfare tutte le domande, propongo di aumentare la dotazione di bilancio inizialmente prevista. In questo modo potremo sostenere adeguatamente i nostri produttori di ortaggi in un frangente difficile per l'economia di questo settore e pagare tutti i rimborsi richiesti dagli Stati membri per il periodo compreso tra il 26 maggio e il 30 giugno. Sin dall'inizio della crisi ho detto di voler assolutamente dimostrare che l'Europa è in grado di reagire rapidamente quando occorre. Ora intendo proporre al collegio dei commissari di approvare al più presto questo aumento degli stanziamenti di bilancio per consentire agli Stati membri di corrispondere velocemente il sostegno finanziario dell'UE ai produttori che ne hanno il diritto".

Contesto

Il 17 giugno la Commissione aveva approvato un pacchetto di misure d'emergenza a sostegno dei produttori di ortaggi freschi per un totale di 210 milioni di euro. Con queste misure l'UE ha potuto risarcire i produttori di cetrioli, pomodori, lattuga, zucchine e peperoni dolci, che erano stati ritirati dal mercato tra il 26 maggio e la fine di giugno a causa dell'epidemia di E. coli. La decisione della Commissione prevede che sia corrisposto fino ad un massimo del 50% (o del 70% nel caso dei soci delle organizzazioni di produttori) del normale prezzo alla produzione dei vari prodotti secondo le quotazioni di giugno.

Gli Stati membri dovevano presentare le domande di indennizzo entro il 18 luglio. Tuttavia è stato necessario chiedere ad alcuni Stati membri ulteriori informazioni relative a tali domande. La Commissione ha analizzato tali informazioni, che in alcuni casi erano nuove notifiche aggiornate, trasmesse dagli Stati membri. Oggi dispone quindi di un quadro completo di tutte le richieste.

Il sostegno finanziario dell' UE, suddiviso per Stati membri, per le operazioni comprese tra il 26 maggio e il 30 giugno figura nella tabella seguente:

Sostegno UE per Stato membro – in €

Stato Membro

TOTALE - €

AT

2 234 103

BE

3 605 663

BG

2 562 748

CY

N.C.

CZ

261 935

DE

16 003 721

DK

858 423

EE

1 321

EL

7 788 420

ES

70 971 314

FI

N.C.

FR

1 655 415

HU

1 515 586

IE

13 159

IT

34 624 639

LT

N.C.

LU

N.C.

LV

57 381

MT

N.C.

NL

27 180 632

PL

46 395 480

PT

5 243 752

RO

3 745 035

SE

112 872

SI

192 675

SK

536 107

UK

649 175

TOTALE

226 209 556

Contatti:

Roger Waite (+32 2 296 14 04)

Johan Reyniers (+32 2 295 67 28)


Side Bar

Mon compte

Gérez vos recherches et notifications par email


Aidez-nous à améliorer ce site