Navigation path

Left navigation

Additional tools

Other available languages: EN FR DE

Commissione europea – Comunicato stampa

Concentrazioni: la Commissione autorizza l'impresa comune proposta tra Trenitalia e Veolia Transport

Bruxelles, 20 luglio 2011 - La Commissione europea ha approvato, ai sensi del regolamento UE sulle concentrazioni, la proposta di impresa comune per la prestazione di servizi di trasporto ferroviario internazionale di passeggeri tra l'operatore ferroviario storico italiano Trenitalia, appartenente al gruppo Ferrovie dello Stato, e l'operatore privato francese nel settore del trasporto ferroviario e per autobus Veolia Transport. La Commissione ha concluso che l’operazione proposta non dà luogo a problemi sotto il profilo della concorrenza, in particolare perché Veolia Transport è un nuovo arrivato sui mercati interessati.

La Commissione ha valutato l’operazione proposta constatando che l'operazione non dà luogo a problemi sotto il profilo della concorrenza, in particolare perché Trenitalia e Veolia Transport non operano sugli stessi mercati.

La Commissione ha valutato inoltre i collegamenti verticali derivanti dal fatto che Ferrovie dello Stato dà accesso all'infrastruttura ferroviaria tramite Rete Ferroviaria Italiana, il gestore dell'infrastruttura da essa controllato, e ai servizi di trazione (cioè la fornitura di locomotive e conducenti per i treni convenzionali) tramite Trenitalia.

Per quanto riguarda le tratte Parigi-Roma, Parigi-Venezia e Parigi-Milano, la Commissione ha valutato se l'operazione avrebbe aumentato la possibilità per Ferrovie dello Stato di precludere ai suoi concorrenti l'accesso all'infrastruttura ferroviaria e l'incentivo a farlo, ma ha escluso tale possibilità. Per quanto riguarda la tratta Parigi-Milano, inoltre, la Commissione ritiene probabile per il futuro la gestione di due servizi concorrenti ad alta velocità (da parte della SNCF e dell'impresa comune nuovamente creata Trenitalia/Veolia).

Per i servizi di trazione, che in Italia sono ancora soggetti a determinati requisiti nazionali (come gli standard tecnici per le locomotive o la certificazione per l'equipaggio), l'indagine di mercato ha confermato una disponibilità sufficiente di fornitori alternativi di servizi dopo l'operazione.

La Commissione ha pertanto concluso che l'impresa comune proposta, notificata per approvazione il 16 giugno 2011, non ostacolerà in maniera significativa una concorrenza effettiva nello Spazio economico europeo (SEE) o in una sua parte sostanziale.

Trenitalia, che presta servizi di trasporto ferroviario passeggeri e merci locale e su lunghe percorrenze, fa parte del gruppo Ferrovie dello Stato.

Veolia Transport presta servizi pubblici di trasporto passeggeri e gestisce reti di trasporto urbano, interurbano (a livello dipartimentale e regionale) e nazionale per tutti i tipi di veicoli.

L'impresa comune presterà servizi di trasporto ferroviario internazionale di passeggeri e parteciperà a gare d'appalto per contratti di franchising o concessioni relativi a servizi di trasporto ferroviario passeggeri nel Regno Unito.

Procedure e norme di controllo in materia di concentrazioni

Dal 1989 la Commissione ha la facoltà di valutare le fusioni e le acquisizioni alle quali partecipano imprese con un fatturato superiore a determinate soglie (vedi articolo 1 del regolamento sulle concentrazioni). La Commissione ha il dovere di impedire le concentrazioni che ostacolerebbero in maniera significativa una concorrenza effettiva nello Spazio economico europeo (SEE)1 o in una sua parte sostanziale.

La maggior parte delle concentrazioni non pone problemi sotto il profilo della concorrenza e viene autorizzata dopo i controlli di routine. Dalla notifica dell'operazione, la Commissione dispone generalmente di 25 giorni lavorativi per decidere se approvarla (fase I) oppure avviare un approfondito esame del caso (fase II).

Una versione non riservata della decisione odierna sarà consultabile alla pagina:

http://ec.europa.eu/competition/elojade/isef/case_details.cfm?proc_code=2_M_6150

Contatti:

Amelia Torres (+32 2 295 46 29)

Marisa Gonzalez Iglesias (+32 2 295 19 25)

1 :

L'UE più la Norvegia, l'Islanda e il Liechtenstein.


Side Bar

My account

Manage your searches and email notifications


Help us improve our website